Clamoroso: l’Italia ha completato l’iscrizione all’Eurofestival 2011! E Nathalie prepara la versione inglese del suo pezzo..


L’EBU (European Broadcasting Union) tramite il sito ufficiale dell’evento (eurovision.tv) informa che l’Italia ha (non “avrebbe” ma  “HA”, all’indicativo) completato l’iscrizione all’Eurovision (Eurofestival) 2011. Dunque stando a questa situazione la Rai ha mantenuto la promessa e potrebbe portare il vincitore di X-Factor 4 all’Eurofestival, come annunciato dal direttore di Rai Due Massimo Liofredi nei mesi scorsi.

Eurovision 2011

Va detto che non essendoci stato ancora alcun annuncio ufficiale, da qui al 31 dicembre può succedere di tutto, compreso che l’Italia si ritiri senza pagare penali: l’ha fatto Andorra l’anno scorso. Nella nota non si dice ovviamente se sarà Nathalie a rappresentarci in Europa e non è detto che la scelta possa ricadere su un altro artista.

“Negli anni, il nostro team ha fatto una gran fatica per convincere i colleghi italiani a riportare la bandiera italiana a bordo di questo evento – ha dichiarato  Jørgen Franck,, direttore ad interim dell’evento – Noi consideriamo il loro rinnovato interesse potrà mostrare ai fan italiani come l’evento sia migliorato dopo 13 anni. Sono sicuro che resteranno positivamente sorpresi”.

L’Italia non partecipa all’Eurofestival dal 1997, quando “Fiumi di parole” dei Jalisse, data per favorita dai bookmakers e molto apprezzata in gara arrivò quarta fra i sospetti di brogli messi in atto dalla Rai per evitare una nuova vittoria dopo quelle di Gigliola Cinquetti del 1964 (“Non ho l’età”) e Toto Cutugno del 1990 (“Insieme 1992”).

Il regolamento infatti prevede, come è noto l’organizzazione dell’evento da parte del paese che vince l’anno prima. Il regolamento e le principali caratteristiche dell’evento le trovate in questo post. Nel 2010, ad Oslo, ha vinto la tedesca Lena Meyer Landrut con il brano “Satellite”: per questo l’edizione 2011 si svolgerà il 10, 12 e 14 maggio a Dusseldorf, in Germania.

I CANTANTI LANCIATI – L’Italia ha raccolto 2 vittorie,  1 secondo posto e 4 terzi posti. Domenico Modugno, con “Volare” (1958) ha vinto il Grammy Awards, negli anni diversi brani italiani hanno scalato le classifiche europee. In ordine cronologico: “Al di là” di Betty Curtis  (1961)”Non ho l’età” di Gigiola Cinquetti (1964), “I treni di Tozeur” di Alice e Franco Battiato (1984), “Gente di mare” di Tozzi e Raf (1987), “Rapsodia” di Mia Martini (1992), “Fiumi di parole” dei Jalisse (1987). In Europa, dovunque l’Eurofestival è sinonimo di successo dei brani. La vincitrice del 2010, Lena, con la canzone “Satellite” ha vinto due dischi di platino ed un disco d’oro col singolo ed il disco di platino con l’album. La metà dei brani in concorso ha raggiunto già prima della rassegna il primo posto nei rispettivi paesi e dopo la rassegna sono entrati nelle classifiche europee.

I DATI – L’evento è seguito da 125 milioni di telespettatori in circa 45 paesi europei in diretta ed in contemporanea (ore 21 italiane) ed inoltre in Australia, Sudafrica, gran parte dell’Asia e diversi paesi sudamericani. In Italia, dal 1997 l’evento non è stato più trasmesso, con l’eccezione del 2003, quando la Rai- membro Ebu e dunque unica titolare dei diritti di trasmissione –  vendette i diritti all’emittente Gay.tv, che trasmise l’evento in diretta via satellite e online sul sito (5 milioni di visitatori unici). Dalla fine degli anni’90 esiste l’obbligo della trasmissione in diretta. L’Italia ha trasmesso l’ultima edizione in diretta nel 1991 (6 milioni di telespettatori), rifugiandosi dagli anni’80 sino al 1997 quasi sempre nella differita a tarda notte (unico paese in europa). I dati di ascolto delle ultime edizioni in Europa, fanno dell’Eurofestival l’evento non sportivo più visto nel continente (li trovate qui).

Advertisements

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

13 Risposte

  1. Gočevo ha detto:

    J’espère que l’Italie finalement revienne!!
    ‘In punta di piedi’ è una bellissima canzone. Non so si finalmente questo brano sara scelto, ma aspetto una canzone in italiano.

  2. DiabloRoma ha detto:

    Finalmente, si è avverato il miracolo.

    Adesso aspettiamo maggio…

  3. qwerty ha detto:

    Ma perché proprio in inglese? Già la canzone non è un granché, in una lingua straniera verrebbe completamente snaturata.

    Dalla RAI ci si può aspettare qualcunque cosa, nel frattempo si può già sognare l’Italia che assegna 12 punti alla Russia.

    • Euromusica ha detto:

      Forse siamo stati poco chiari. Il fatto che si stia lavorando ad una versione inglese del brano non vuol dire che sia col pezzo inglese che andranno all’esc. Vuol dire che uscirà ANCHE una versione in inglese. Come molti artisti che vanno alla rassegna, incidono lo stesso brano in più lingue.

  4. Cayetano ha detto:

    Desde España; Felicidades por el retorno, mucha suerte
    Viva Italia !!!!!…..

  5. Domenico ha detto:

    Questo ritorno sembra incredibile, mi sembra che sogni poiché ciò fa così tanto a lungo che aspetiamo un piccolo sforzo di comprensione da parte delle autorità Italiane!! Un grande grazie alla RAI per questa decisione ragionevole… Peccato che mio padre deceduto quest’estate non ha potuto vivere questo momento che ha tanto atteso.

  6. Euromusica ha detto:


    josep:

    domanda: Italia entraría nei Big 4?

    no està todavia una decision sobre esto. Ebu dice que va tomar en la proxima reunion

  7. josep ha detto:

    domanda: Italia entraría nei Big 4?

  8. Ranma25783 ha detto:

    l’ultima diretta era nel 1991 ed erano 6.683.000 spettatori

  9. storm75 ha detto:

    Finalmente la notizia che aspettavo da 13 anni è arrivata!!!!

  10. Euromusica ha detto:

    La bienvenida de nuevo, muy!

  11. josep ha detto:

    bienvenidos Italy 12 points from Spain

  12. KingLuchas ha detto:

    finalmente. Perché sprecare l’italiano? (amato sempre da molti europei.) Preferirei una versione mista italiano inglese.