Intervista a Ivi Adamou: “Adoro Ramazzotti e la musica italiana”

Prosegue il ciclo di interviste alla scoperta di alcuni dei cantanti che parteciperanno alla prossima edizione dell’Eurovision Song Contest. Conosciamo Ivi Adamou, la giovanissima (appena 19 anni) cipriota che rappresenterà l’isola del mediterraneo col brano “La La Love”.

httpv://www.youtube.com/watch?v=pyF8gSEJrbw&feature=related

Prima di tutto, conosciamo un pò Ivi Adamou. Come è nata la sua passione per la musica e quando ha deciso che sarebbe stato il suo mestiere?

Amo la musica sin da quando ero bambina. A nove anni ho partecipato ad una competizione canora locale, ma è solo dopo l’esperienza di X Factor che ho deciso di trasformare la mia passione in un mestiere. E’ stato tutto così veloce! La prima volta che ho sentito una mia canzone alla radio, non avevo ancora realizzato cosa avevo fatto, questa sono io. E sono orgogliosa di aver fatto del mio hobby il mio lavoro. Ciò non significa che ho abbandonato gli studi: mi so laureando in sociologia all’università greca.

E’ diventata popolare attraverso la sua partecipazione alla seconda edizione dell’X Factor greco. Cosa le ha lasciato questa esperienza?

Prima di tutto un contratto con la Sony Music….A parte questo, è stata una esperienza entusiasmante, ogni settimana avevo la stessa sensazione, ogni settimana ero sicura che sarei uscita. Ho imparato molte cose e vorrei ringraziare  tutti per questo: i giudici, la produzione, i vocal coach che ci hanno supportato.

Come descriverebbe il suo stile musicale? Quali sono le sue influenze?

Soprattutto pop. Ascolto ogni tipo di musica, ma adoro principalmente Rihanna e Beyoncè.

L’Eurovision Song Contest sarà la sua prima esperienza in un palco internazionale. E’ più impaurita o eccitata? Cosa si aspetta da questa esperienza?

Impaurita ed eccitata allo stesso tempo, direi. Sapere di partecipare al più grande concorso canoro europeo mi da là carica, ma sono un po’ spaventata, perché sto rappresentando il mio paese e vorrei farlo al meglio.

Negli anni passati, Cipro, così come la Grecia, ha spesso scelto canzoni in lingua greca, anche per preservare la cultura musicale ellenica e questo fatto è stato molto apprezzato dai fan della rassegna. Come mai stavolta la scelta è ricaduta su tre brani in inglese?

Il punto centrale non è stata la lingua, ma le canzoni. A me ed il mio team piacevano molto questi tre brani.

Negli ultimi anni, Cipro ha faticato molto per staccare il biglietto per la finale. Perché secondo lei? Cosa si aspetta personalmente? Pensa che avere la Grecia nella stessa semifinale possa aiutarla?

Non credo che l’ingresso o meno in finale possa determinare il successo di una canzone. Non saprei dire se c’è stato qualcosa di sbagliato gli scorsi anni e pertanto non do giudizi. Il nostro obiettivo è fare una grande performance nella semifinale per centrare la finale e siamo molto concentrati su questo. Avere la Grecia nella nostra semifinale è bellissimo, soprattutto per ragioni sentimentali!

Conosce la musica italiana? L’appezza? Quali sono i cantanti italiani che preferisce? Cosa pensa del secondo posto di Gualazzi l’anno scorso?

Mi piace la musica italiana ed anche il modo in cui gli italiani parlano, hanno un ritmo unico… Adoro Eros Ramazzotti (come del resto credo tutte le donne!), ma mi piacciono anche Gigi D’Alessio, Giusy Ferreri e Laura Pausini. Quanto al secondo posto di Gualazzi, penso sia stato un ottimo rientro per voi!

Ha appena pubblicato il repackaging del suo primo album con incluse le tre canzoni eurofestivaliere. Lo troveremo anche in Italia?

Lo spero davvero!

Come si sta preparando alla rassegna? Ha in programma un tour promozionale? Sarete anche in Italia?

Stiamo girando molti paesi ma non ho esattamente in testa il programma degli appuntamenti. A breve saremo in Olanda e in Bulgaria. L’Italia? Mi piacerebbe molto, davvero. Ma ancora non so nulla in merito. Quanto all’esibizione, abbiamo cominciato a lavorare  molto duramente con coreografo e direttore artistico. Sarà molto bello, vedrete.

Lei canterà nella seconda metà della prima semifinale, quella che andrà in onda in Italia. A Marzo ci sarà il sorteggio. Ha un numero preferito?

Il dodici andrebbe benissimo..

Infine, facciamo la sua hit parade. Quali sono le sue tre canzoni preferite in assoluto e le tre più belle tra quelle dell’Eurovision Song Contest?

In generale direi “Halo” di Beyoncè, “Rude boy” di Rihanna e “I follow rivers” di Likke Ly. Per quanto riguarda l’Esc direi “My number one” di Helena Paparizou, “Waterloo” degli Abba e “Believe” di Dima Bilan.

Advertisements

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

4 Risposte

  1. israelforever ha detto:

    VEDO CHE OLTRE ALLA MUSICA AD IVI PIACE ANCHE LA CUCINA ITALIAN, SCHERZI A PARTE IO AD IVI MANDERO’ 5 SMS, A PROPOSITO AVVISATE LA RAI CHE TOLGANO IL LIMITE DEI 5 SMS PER UTENZA TELEFONICA, VOGLIAMO VOTARE!

  2. DiabloRoma ha detto:

    D’Alessio????????????

    No no no no… non ci siamo!

  3. Drew ha detto:

    Con una canzone come sua, la finale per Cipro è assicurata :D

  4. vike ha detto:

    Buona fortuna Ivi!! ;)