ESC 2013 – Intervista a Robin Stjernberg: “Amo L’Essenziale .. Marco è un grande cantante”

A soli 22 anni ha già raggiunto un traguardo importante, il primo posto all’ultimo Melodifestivalen, la selezione svedese per l’Eurovision Song Contest, con il brano YOU; ora lo attende la sfida più importante: conquistare il cuore degli Europei con la sua esibizione dal vivo del 18 Maggio a Malmo. Parliamo naturalmente di Robin Stjernberg, che abbiamo avuto il piacere di intervistare e ci ha raccontato la sua esperienza al Melodifestivalen e le sue aspettative sull’imminente partecipazione alla finale dell’Eurovision Song Contest, in rappresentanza della Svezia (come da regolamento, oltre ai Big5, anche il Paese che ospita l’evento accede di diritto alla finalissima).

Robin Stjernberg

EN – Partiamo dal Melodifestivalen: ormai possiamo dire che anche il voto dei giurati italiani ha contribuito alla tua vittoria. Ti aspettavi un successo così schiacciante (primo nelle votazioni dei giurati e ai primissimi posti nelle preferenze del pubblico) ?

Robin – Non me lo aspettavo, era come se il mio cuore stesse per saltare fuori dal petto!

EN – Indistintamente dalla gara in corso, quali erano i tuoi brani preferiti in quest’ultima edizione del Melodi?

Robin – Erano diversi i brani che ho apprezzato quest’anno, tra questi Cookies ‘N’ Beans con “Burning Flags”,  Anton Ewald con “Begging”. Mi è piaciuta anche la canzone di Ulrik Munther (“Tell the World I’m Here”).

EN – Come ci si sente a rappresentare il proprio Paese, giocando tra l’altro in casa? Possiamo dire che comunque vada, sarà un successo? Cosa ti aspetti da questa nuova emozionante sfida?

Robin – Sono davvero felice e grato di essere dove sono in questo momento, è un grande sogno che si avvera quindi mi sto solo godendo il momento!

EN – Dovessi fare un tuo pronostico personale, quale posizionamento ti piacerebbe? Quali sono le tue aspettative circa il concorso?

Robin – Naturalmente mi piacerebbe arrivare in cima alla classifica, nel profondo del cuore sento che possiamo arrivare tra i primi se ci rilassiamo e divertiamo! Andremo lì (sul palco della Malmo Arena) e mostreremo a tutti che le vere emozioni sono tutto.

EN – Hai ascoltato gli altri brani di questa edizione dell’Eurovision Song Contest? Hai già delle preferenze (o quali possono essere secondo te i potenziali vincitori)?

Robin – E’ troppo difficile dare una valutazione in questo momento, non ho sentito ancora tutti i brani. Quelli che ho avuto il piacere di ascoltare fino a questo momento mi sono comunque piaciuti.

EN – Tra tutti i brani svedesi che negli anni si sono susseguiti sulla scena eurovisiva, quale è stato il tuo preferito in assoluto?

Robin – Loreen senza dubbio! Ti incanta con la sua esibizione!

EN – Indistintamente da come andrà l’esperienza a Malmo.. quali sono i tuoi obiettivi per il futuro?

Robin – Al momento c’è in programma un tour nazionale, ma se dovesse andare bene l’esperienza all’ESC 2013 penso che visiterò i Paesi da cui avrò il maggior sostegno.

EN – Pensi di promuovere il singolo che porterai al prossimo Eurovision anche fuori dalla Svezia? In Italia il tuo brano è stato molto apprezzato dai giurati che hanno partecipato alle votazioni per il Melodifestivalen 2013 (all’interno della giuria era presente anche parte dello staff di Eurofestival NEWS, che ti ha dato il massimo delle preferenze) e siamo sicuri che potrebbe riscuotere un buon successo nel nostro Paese. Pensi di distribuire il singolo anche da noi, così da farti conoscere meglio anche da chi seguirà l’evento in tv il prossimo maggio? Se sì, prevedi qualche tappa promozionale nel nostro Paese?

Robin – Sono molto contento che le giurie hanno apprezzato così tanto il brano (YOU), significa molto per me! E spero che il brano venga distribuito anche in Italia! Stiamo cercando di farlo uscire in tutta Europa ed è già presente su iTunes e Spotify, per esempio. L’album (su cui ho lavorato nell’ultimo anno e mezzo e di cui sono davvero entusiasta) uscirà invece a fine estate!

EN – Hai avuto modo di ascoltare il brano L’Essenziale del nostro rappresentante Marco Mengoni e Crisalide di Valentina Monetta (San Marino)? Cosa ne pensi?

Robin – Amo L’essenziale, è il genere di musica che più mi piace ascoltare. Marco è un grande cantante e mi piace molto il video del suo pezzo. Anche Crisalide (di Valentina Monetta) suona molto bene, trasmette molte emozioni, mi spiace solo di non conoscere l’italiano.

EN – Sarai sul palco insieme a star internazionali come Bonnie Tyler, El Sueno de Morfeo, Cascada e canterai davanti circa 100 milioni di spettatori. Sei più spaventato o eccitato?

Robin – Sono solo realmente emozionato. Non potrei essere più felice e orgoglioso, visto che per me è in ogni caso una grande chance.

EN – Sabato 18 maggio Italia e Svezia si ritroveranno sullo stesso palco per la finale dell’Eurovision 2013. Hai un messaggio per i fan italiani che seguiranno la serata?

Robin – Spero che vi piaccia la mia canzone e vi ringrazio davvero tanto per il supporto che mi darete! Lots of love!

httpv://youtu.be/jBUJ0u7ZVaE

Un grazie a Robin per la sua disponibilità e un in bocca al lupo per la sua partecipazione, chissà che non avremo il piacere di sentire il suo brano anche sulle radio italiane prima o poi..

 

Advertisements

3 Risposte

  1. Juliet ha detto:

    Spero tantissimo che raggiunga una buona posizione in classifica, per me se lo merita, sia per la canzone, che trovo molto bella anche nel suo significato, sia per come si pone nei confronti del pubblico…La scena di quando gli hanno detto che aveva vinto (si trova su youtube) è favolosa, ha uno sguardo che pare quasi non si renda conto di quanto è successo. Sembra un ragazzo semplice e simpatico, credo che la gente non farà fatica ad affezionarsi a lui…Non vedo l’ora di vederlo all’ESC!

  2. Mich ha detto:

    La canzone non è male ma non è neanche chissà che, mi piace molto però lo spirito con cui si pone, si capisce che è davvero entusiasta, felice e volenteroso di trasmettere emozioni anche dalle performance al Melodifestivalen, sul palco era quello che si è divertito di più secondo me; e ciò lo ha portato alla vittoria. Staremo a vedere in maggio…