Conchita Wurst al top delle ricerche, da USA fino a Singapore!

La finale dell’Eurovision Song Contest 2014 ha consacrato non solo una vincitrice, ma anche un fenomeno. Conchita Wurst è stato per tutto il weekend scorso (e non solo!) il termine più ricercato su Google in tutto il mondo, non solo in Europa, ma anche nel Nord e Sud  America fino a Singapore. Milioni di ricerche sono state fatte tra sabato e domenica (inevitabilmente collegato al fuso orario del posto) in ogni parte del mondo.

Ricerche UK 10 Maggio 2014

Nel solo Regno Unito, il termine Conchita Wurst è stato ricercato – sabato 10 maggio – più di 2 milioni di volte, conquistando la posizione numero 1 (domenica 11 maggio invece, il termine Eurovision è stato ricercato più di 1 milione di volte, posizionandosi al vertice delle ricerche della giornata).

In Germania sabato sono state effettuate oltre 2 milioni di ricerche per Conchita Wurst, mentre venerdi 9 maggio il termine “Eurovision” (e sue derivazioni), ha totalizzato oltre 1.320.000 ricerche.  Oltre un milione di ricerche anche in Francia per la ricerca sul vincitore dell’Eurovision 2014, seguita dalle ricerche del venerdi, così suddivise: 200mila per “Eurovision”, 100mila per “Conchita Wurst” e +50mila per “Twin Twin”.

Numeri impressionanti anche in Russia (qui però principalmente legati alle polemiche): al primo posto delle ricerche Google  di sabato 10 maggio con il termine “Eurovision vincitore”, sono state effettuate oltre 2 milioni di ricerche (prima posizione della giornata). Ma anche negli altri giorni, sia il termine Conchita Wurst che Eurovision hanno conquistato la Top3 delle ricerche: tra venerdi, sabato e domenica, le ricerche effettuate hanno superato quota 2 milioni e mezzo.

In Cina, sul noto motore di ricerca Baidu (dove non è disponibile una classifica dei termini più ricercati, come accade per Google), sono state prodotte oltre 441 notizie con il termine Conchita Wurst, con un potenziale di lettori enorme. Tornando a Google, Conchita Wurst è stata ricercatissima anche negli Stati Uniti: qui ha ottenuto una terza posizione sabato 10 maggio, con una mole di ricerche superiore ai 500.000 (senza contare i diversi articoli dedicati, dal Rolling Stone al Wall Street Journal). Primo posto anche in Australia (domenica 11 maggio) con oltre 200.000 ricerche (+100.000 per il termine Eurovision).

Centinaia di migliaia di ricerche sono state effettuate anche nel resto del mondo, in Paesi ben distanti dall’Europa, dal Singapore (1° posto nelle ricerche effettuate domenica 11 maggio) al Messico, passando per Argentina, Canada (oltre 100mila ricerche solo sabato 10 maggio) fino alla Colombia. Sommando solo i dati delle ricerche del weekend (in Europa i due termini – Eurovision/Conchita Wurst – sono stati al top delle ricerche per tutta la settimana), si raggiunge l’invidiabile cifra di oltre 12.750.000 (dato, come già detto, nettamente riduttivo della realtà, se si calcolano le ricerche su più giorni e su altri motori, diversi da Google!).

Advertisements