Eurovision 2015: intervista esclusiva ai Maraaya (dal 3 aprile in tutte le radio italiane!)

Con la loro “Here For You”, i Maraaya rappresenteranno la Slovenia al prossimo Eurovision Song Contest in terra austriaca. Il duo, composto dal musicista e produttore “Raay” (Aleš Vovk) e dalla vocalist Marjetka Vovk, si esibirà nella seconda semifinale – quella del 21 maggio – che non solo verrà trasmessa in diretta tv su Rai4 (qui tutti i dettagli), ma sarà anche quella in cui voterà l’Italia (con la possibilità quindi, per chi vorrà, di supportare con il televoto i nostri “vicini di casa”).

In queste ore è cominciata la distribuzione del singolo dei Maraaya – Here For You (di seguito copertina e video ufficiale) nelle radio italiane e dal prossimo venerdi 3 aprile il debutto ufficiale su tutte le emittenti che decideranno di trasmettere questo brano eurovisivo (che non mancheremo di segnalare nelle prossime settimane). Nel frattempo, abbiamo avuto il piacere di scambiare quattro chiacchiere con loro, in questa intervista esclusiva…

Maraaya Here For You

EN – Raay, sei stato l’autore del pezzo di Tinkara Kovač (Round and Round), con cui ha rappresentato la Slovenia. Come è iniziata questa collaborazione con una artista dal sound così diverso dal tuo? Sappiamo che eri dietro le quinte a Copanaghen: quali sono state le tue sensazioni i qui giorni?

Raay – Sono sempre stato un produttore che si è adattato a qualsiasi stile, questo è il mio più grande punto di forza. Tinkara è una leggenda in Slovenia e per me è stato un grande onore scriverle una canzone così importante. Ed è stato ancora più gratificante che proprio con la mia canzone la Slovenia è riuscita a qualificarsi in finale dopo due anni in cui non c’era riuscita. In quei giorni ero abbastanza rilassato, come se stessi cantando da corista a microfono spento e per questo è stato tutto molto bello. Un’esperienza fantastica.

EN – Avete fatto parte anche della squadra slovena allo Junior Eurovision perché Raay ha scritto il brano di Ula Ložar e Marjetka è stata la sua coach. Raccontateci di quest’esperienza.

Marjetka – Di fatto abbiamo creato la canzone per Ula tutti insieme. Raay, Marjetka e Ula. Quindi fondamentalmente tutto il team “Maraaya” ha preso parte all’esperienza slovena allo Junior Eurovision. Era la prima volta per me avere a che fare con qualcosa che in qualche modo riguardasse l’Eurovision, quindi per me è stato un momento di approccio all’atmosfera eurovisiva (sorride).
Raay – Tutto era un po’ piu “piccolo” rispetto al “grande” Eurovision, ma é stato bellissimo vedere come dei bambini andassero così d’accordo tra loro.

EN – Il vostro ultimo singolo “Lovin’ me” è diventato famoso in Italia anche perché è stato usato come jingle in un noto programma televisivo (Striscia La Notizia). Ora “Here for you” è appena arrivato negli stores ed è prodotto da una casa discografica italiana, DanceAndLove. Pensate che avremo la possibilità di ascoltare questa canzone in Italia prima o dopo l’Eurovision ?

Marjetka – Sì la canzone verrà distribuita agli inizi di aprile (venerdi 3 per la precisione) in tutte le radio italiane, quindi speriamo che la ascolterete molte volte.

EN – State lavorando al vostro primo album? Quando uscirà?

Raay – Al momento stiamo ultimando tre altre canzoni che saranno incluse nel prossimo Ep, ma non possiamo svelarne la data di uscita. Magari subito dopo l’Eurovision o forse in autunno.

EN – Come è iniziato il progetto Maraaya e come sono cambiate le vostre carriere?

Marjetka – Non pensavamo di tornare sulle scene come cantanti. Ma dopo la nascita del nostro secondo figlio, i nostri bambini ci hanno donato così tanta energia e idee per nuovi progetti che Maraaya è diventato uno di questi. MARAAYA (MArjetka + RAAY) fondamentalmente è quello che siamo, le nostre vite, la nostra musica. E’ il progetto più sincero che potrebbe esistere, non è solo musica, è creare, scrivere, produrre, provare… Maraaya siamo noi in tutto e per tutto.

EN – La Slovenia è stata spesso sottovalutata. Il miglior risultato ottenuto è stato un settimo posto nel 1995 e nel 2011. Questo sembra essere l’anno giusto. “Here for you” riuscirà a raggiungere almeno un sesto posto in finale?

Marjetka – Non andiamo all’Eurovision per portarci a casa il trofeo ma per trasmettere qualcosa alle persone. Per questo non pensiamo molto al risultato finale. Spero che le persone riusciranno a percepire le nostre emozioni, la nostra energia e la nostra canzone.

Raay – Si, la Slovenia è stata abbastanza sottovalutata in passato, ma molte volte abbiamo avuto sfortuna portando la canzone sbagliata nel momento sbagliato. Almeno la metà delle nostre canzoni che sono arrivate seconde o terze alle selezioni nazionali, avrebbero avuto un risultato migliore all’Eurovision Song Contest.

EN – Molti fan sul web discutono sulla vostra performance. Alcuni chiedono a voi di portare la stessa performance eseguita agli EMA (Evrovizijska Melodija) e altri che chiedono dei cambiamenti al vestito di Marjekta, alle sue cuffie, il suo posto sul palco. Avete una idea precisa di come sarà la vostra performance a Vienna?

Marjetka – Questa è la rappresentazione che noi sentiamo della canzone. E dato che ha avuto una risposta positiva e che la canzone è stata subito notata, cercheremo di non cambiare molto. Il vestito bianco e le cuffie rimarranno sicuramente. Magari non lo stesso vestito o cuffie, ma qualcosa di simile. E soprattutto, il violinista, che è lo “show” della performance.

EN – Spesso si sostiene che non è appropriato mischiare lavoro e vita privata. Voi siete una coppia sposata, la musica vi ha mai creato dei problemi?

Raay – Sì, lo ha fatto. E lo fa tutt’ora (sorride ) ma questa è la normale maniera di vivere. Quando due persone stanno sempre insieme, mescolando la loro vita privata con il lavoro, la musica, è normale che ci possano essere dei momenti negativi, specialmente quando si crea, aggiusta, registra del lavoro in studio, ma è sempre dovuto al fatto che vogliamo raggiungere il miglior risultato possibile.

Marjetka – Fortunatamente siamo entrambi a conoscenza che questa sia la parte più “divertente”… ma sapendo che possiamo fidarci l’uno dell’altro anche se costa fatica per arrivare a un risultato, non ha prezzo.

EN – Chiudiamo ringraziando Marjetka e Raay per la loro disponibilità e il tempo che ci hanno dedicato, lasciando quest’ultimo spazio tutto per loro…

Marjetka/Raay – Ciao a tutti i fan italiani, speriamo che ascolterete le nostre canzoni nelle prossime settimane e che le sentiate così intense come le sentiamo noi. Se vi piaceremo sul palco della seconda semifinale dove avrete la possibilità di votare, saremo grati di ricevere il vostro supporto. Ma ricordate, tifate per la canzone che vi fa provare delle emozioni, non importa se sarà la nostra o di qualcun altro. La musica è fatta unicamente da emozioni.

E noi non possiamo che condividere quest’ultimo pensiero! L’appuntamento con Here For You dei Maraaya è per la seconda semifinale dell’Eurovision, il prossimo 21 maggio e in tutte le radio italiane dal 3 aprile! Nel frattempo, qui di seguito lo speciale videomessaggio dedicato a tutti i nostri lettori…

Advertisements

7 Risposte

  1. Mellie ha detto:

    Purtroppo, Mattia ha ragione. Non è giusto. :(

  2. Mattia ha detto:

    Portano probabilmente il pezzo più “pop” di tutti. Sonorità molto intriganti, voce particolare e base dance. Potrebbe piacere davvero a molti. Il problema è che a portarla è la Slovenia. Se si presentava con un pezzo così la Svezia o la Norvegia avrebbero vinto a mani basse.

  3. Antonio ha detto:

    MERAVIGLIOSI!! Amo come non mai la Slovenia quest’anno! Non vedo l’ora di sentirli nelle radio italiane,anzi sono sicuro che avranno un gran successo

  4. dade ha detto:

    I miei preferiti quest anno… ma il violinista per me lo potrebbero anche lasciare a casa

  5. Maxx Ganz ha detto:

    E’ un vero piacere ascoltarvi, ma soprattutto votarvi….ve lo meritate un posto in finale….!!!!

  6. Andrew ha detto:

    Bravi davvero.. forza ragazzi, qui si tifa per voi!!

  7. AlessandroAcq ha detto:

    Hanno una grandissima canzone, sono nella mia top 3 con Estonia e Svezia