Intervista a Il Volo: “All’Eurovision per fare emozionare”

Presi fra i tanti impegni e la preparazione della partecipazione al prossimo Eurovision Song Contest (come è noto saranno direttamente nella finale del 23 maggio prossimo a Vienna con una versione ridotta a 3 minuti di “Grande amore”, la canzone con la quale hanno trionfato a Sanremo), Il Volo hanno trovato il tempo per concedersi ad Eurofestival NEWS, raccontando il loro percorso di avvicinamento alla manifestazione.

Il Volo Arena di Giletti

EN: Avevate già deciso prima di Sanremo, che in caso di vittoria avreste accettato l’Eurovision oppure è stata una scelta maturata durante le serate del concorso?

IL VOLO: Rappresentare l’ Italia all’ Eurovision è stato sempre uno dei nostri obiettivi.

EN: L’Eurovision è una novità assoluta per voi o avete dei ricordi legati al concorso? Avete già visionato le passate edizioni? Se si che idea vi siete fatti?

IL VOLO: abbiamo sempre seguito l’ Eurovision però da quando abbiamo avuto la conferma della nostra partecipazione ci siamo documentati e abbiamo rivisto tutto quello che è successo negli anni passati. La performance di Conchita Wurst a noi è piaciuta tanto.

EN: Vi è mai capitato di sentir parlare di Eurovision nei vostri viaggi di lavoro all’estero?

IL VOLO: Si, nei nostri viaggi europei abbiamo sempre sentito parlare dell’Eurovision e per noi partecipare a questo evento sarà il modo migliore per ritornare nel mercato europeo dopo un paio di anni.

EN: Come ci si sente ad arrivare sul palco da favoriti?

IL VOLO: Ci fa piacere essere tra i favoriti però noi andremo con lo spirito della gara, ma soprattutto andremo lì per divertirci e far emozionare la gente che ci ascolta.

EN: Voi fate un genere di grande successo all’estero, ma l’Eurovision è una rassegna legata più ad un pop di facile consumo. Quali sono le vostre aspettative?

IL VOLO: Il nostro obiettivo da sempre è stato quello di far conoscere alla gente questo genere musicale, ma soprattutto quello di entrare negli iPod dei nostri coetanei.

EN: Prima di voi altri ragazzi usciti da Ti Lascio Una Canzone hanno trionfato in Europa: Gaia Cauchi e Vincenzo Cantiello hanno trionfato allo Junior Eurovision ed entrambi con canzoni che un po’ come la vostra rappresentano un certo modo di cantare italiano (anche se la bambina è maltese). Una piccola rivincita per chi è uscito da questo talent show molto criticato e anche per la nostra tradizione musicale, che alcuni definiscono un po’ “antica”…

TLUC

IL VOLO: Se non ci fosse stato quel talent noi non esisteremmo, per noi i talent show  sono una grande vetrina per chi insegue il proprio sogno.

EN: Sempre a proposito di Ti Lascio Una canzone, ci sarà in gara un altro uscito da questa rassegna, Michele Perniola, in gara per San Marino. Lo conoscete?

IL VOLO: Si, lo conosciamo e gli facciamo un grande in bocca al lupo per questa sua partecipazione.

EN: Com’è avvenuto il taglio del brano per uniformarlo alle regole della kermesse? Come mai si è scelto di tagliare una strofa e non un ritornello? C’erano varie alternative?

IL VOLO: Abbiamo provato diverse alternative, ma alla fine abbiamo deciso insieme di cantare questa versione, anche perché nel ritornello cantiamo tutti e tre e sappiamo benissimo che la nostra forza è quando uniamo le nostre tre voci.

EN: State già pensando alla performance? Opterete per l’essenzialità o vi piacerebbe utilizzare qualche artificio scenografico?

IL VOLO: Stiamo ancora lavorando sulla performance, però non vi nascondiamo che la perfomance de “L’essenziale” di Marco Mengoni nel 2013 ci è piaciuta molto.

EN: E’ prevista qualche esibizione all’estero prima dell’Eurovision (in eventi paralleli alla rassegna o anche no)?

IL VOLO: Il nostro calendario fortunatamente è molto pieno di impegni, però sono stati tutti concordati in base a Vienna. Adesso il nostro grande impegno è l’Eurovision!

EN: Come mai la scelta di uscire con un lavoro di cover invece che con uno di brani inediti? Siete già al lavoro su un disco da far uscire in Europa dopo l’Eurovision? Se si, cosa conterrà?

IL VOLO: L’album con cui usciremo è lo stesso album che abbiamo pubblicato in Italia subito dopo Sanremo. Abbiamo avuto un grande riscontro positivo ed abbiamo deciso di pubblicarlo anche in Europa. Adesso stiamo lavorando su un nuovo album anche se ancora non sappiamo la data esatta di uscita!

EN: Avete ascoltato qualcuno degli altri brani in concorso? Se si, quale vi è piaciuto maggiormente?

IL VOLO: Si, abbiamo ascoltato quasi tutti i brani, sono davvero tutti forti ed emozionanti.

EN: Infine, qual è il brano eurovisivo italiano che apprezzate maggiormente?

IL VOLO: in realtà non abbiamo un brano preferito, perché ascoltiamo tanto i nostri colleghi italiani famosi all’estero come Bocelli, Pausini, Zucchero e tanti altri.

Advertisements

2 Risposte

  1. alba cappelli ha detto:

    Faccio al volo tanti in bocca al lupo spero che la vittoria sia la loro!!!!!!!

  2. Brenda Tassiane ha detto:

    Vai que é sua il volo