Eurovision 2015 da record per Rai2 con 3.292.000 telespettatori!


E’ record per la finale dell’Eurovision Song Contest 2015: con 3.292.000 telespettatori (e il 16.35% di share), è la più vista dal ritorno in gara nel nostro Paese (avvenuto nel 2011) ad oggi e terzo programma più seguito nel sabato sera televisivo, dopo Rai1 e Canale 5. Raddoppiato lo share rispetto alla finale dell’edizione 2014. Di seguito i dettagli sugli ascolti ottenuti da Rai2…

Finale Eurovision 2015Picco di ascolti e di share. Ieri sera Rai2 ha ottenuto un picco massimo di ben 4.786.000 telespettatori alle 23:13 (durante il primo Recap e partenza del televoto), battendo sia in ascolti sia in share Rai1 e Canale 5. Lo share massimo è stato ottenuto alle 24:48 a chiusura dell’Eurovision con il 39.13% (dalle 00:27 in poi, lo share di Rai2 si attesta ben oltre il 30% superando tutti gli altri canali generalisti).

Le donne che hanno seguito la finale dell’Eurovision 2015 sono state il 57% del totale, contro il 43% degli uomini. Rispetto allo scorso anno i target sono cresciuti tutti, ma in misura diversa:

  • 15-34 anni: +14%
  • 35-54: +60%
  • 55-64 anni: +117%
  • 65+ anni +179%

Milano – Roma – Napoli. Tra le principali città italiane, Milano è quella dove l’Eurovision ha ottenuto il maggior riscontro: ben il 30.76% di share contro il 20.47% di Roma e solo il 9.40% di Napoli. I telespettatori sono stati: 192.492 a Roma, 112.495 a Milano e soli 26.528 a Napoli.

Federico RussoAscolto regionale. Lo share più alto (che tiene quindi conto del rapporto tra numero di telespettatori e popolazione della singola regione) è stato ottenuto dalla Liguria con il 23.91%, seguita dal Trentino con il 22.73% (nelle regioni di confine, come fatto notare anche negli anni passati, l’evento è più conosciuto anche grazie alle tv straniere che lo hanno trasmesso negli anni di assenza della Rai) e dalle Marche con il 19.62%.

Se si prende in considerazione solo il numero di telespettatori, al primo posto c’è la Lombardia, con oltre mezzo milione (521.911 per la precisione), al secondo il Lazio (334.988) e al terzo la Sicilia (319.880).

Nel confronto regionale tra Eurovision Song Contest 2015 vs Amici di Maria De Filippi, lo share più alto ottenuto da Liguria, Trentino e Marche per la diretta su Rai2, è anche quello che ha permesso in queste regioni il sorpasso sul programma di Canale 5. A sua volta Amici ha invece registrato il picco massimo di share nelle regioni di Molise (36.14%), Sardegna (32.67%) e Calabria (29.82%). Le tre regioni con lo share più basso per la finale dell’Eurovision 2015 sono state Basilicata (10.13%), Calabria (10.82%) e Sardegna (12.82%).

Età media: 56 anni. Il maggior ascolto ottenuto da Rai2 durante la finale dell’Eurovision Song Contest è stato nella fascia over 65 (1.204.036), seguita da quella 55-64 anni (715.137), 45-54 anni (569.456), 35-44 anni (343.811), 25-34 anni (223.471), 15-24 anni (142.474), 4-14 anni (95.378). In termini di ascolti e share, Amici vince in tutte le fasce d’età, ad esclusione delle più elevate (55-64 anni e over 65) dove il programma della De Filippi è stato superato dalla diretta di Rai2.

Esibizioni più viste. Analizzando il singolo minuto più visto dell’intero programma, è possibile scoprire anche l’esibizione che è stata più seguita. Come sempre, dal 2011 ad oggi, l’apertura è il momento più penalizzante per l’Eurovision, con lo share e gli ascolti più bassi (si parte da appena 1.298.000 telespettatori e il 5.57% di share). Di seguito le esibizioni più viste (il minuto più visto di ogni esibizione, senza tener conto dello share), tutte sopra i 3 milioni di telespettatori:

  • Il Volo (Italia): picco di 4.554.000
  • Elhaida Dani (Albania): picco di 4.239.000
  • Edurne (Spagna): 3.751.000
  • Boggie (Ungheria): 3.621.000
  • Voltaj (Romania): 3.361.000
  • Elnur Huseynov(Azerbaigian): picco di 3.382.000
  • Nina Sublatti (Georgia) 3.298.000
  • Polina Gagarina (Russia): picco 3.279.000
  • Bojana Stamenov (Serbia): 3.230.000
  • Mørland & Debrah Scarlett (Norvegia): 3.187.000
  • Mäns Zelmerlöw (Svezia): 3.092.000

La novità dell’Australia come new entry di questa edizione speciale per il 60esimo anniversario dell’Eurovision, sembra essere stata accolta positivamente dalla platea televisiva che ha seguito Guy Sebastian con la sua Tonight Again (picco di 2.996.000 telespettatori). Penalizzati dal punto di vista Auditel, avendo aperto la serata, i Maraaya (dalla vicina Slovenia) con Here For You, brano attualmente diffuso anche da diverse radio italiane, seguiti da 2.181.000 telespettatori (l’esibizione meno vista tra tutte).

Conclusioni. Questa edizione dell’Eurovision è stata indubbiamente premiata negli ascolti, sia nella semifinale (qui il dato di Rai4) sia nella finale, dove in pochi si aspettavano certi numeri (anche se il riscontro su web durante la diretta aveva subito fatto ben sperare). Va detto che purtroppo sul fronte “giovani” (15-24 anni) il format Amici continua a non avere rivali, con uno share di oltre il 31% contro il 10.76% della finale dell’Eurovision (situazione simile per la fascia 25-34 anni) e,.finché la concorrenza sarà questa, l’unica arma rimane quella di spingere sulla promozione dell’evento.

Il successo sembra molto legato ad un insieme di fattori. In primis ha inciso e non poco il fatto che l’Italia è stata data fino all’ultimo tra i favoriti alla vittoria, svegliando la curiosità dei più; un grande seguito da parte del pubblico più adulto tipico delle generaliste (grazie alla notorietà de Il Volo e dei suoi supporters, non ultimi la stessa Clerici e Vespa, che han sempre creduto in loro e sostenuti in questi mesi); l’apporto che arriva ogni anno dalle varie comunità straniere residenti in Italia (molto attive nel televoto, come dimostrano gli stessi risultati, con Albania, Romania, Russia e Polonia in testa).

A parte pochissime – e infelici – eccezioni, questa edizione è stata poi letteralmente snobbata dai quotidiani cartacei, mentre sul resto della carta stampata l’attenzione è stata tutta per Il Volo. Insomma, sul fronte promozione c’è ancora molto da fare, ma per quest’anno possiamo solo che festeggiare.

Advertisements

12 Risposte

  1. savio ha detto:

    Se non fosse per la programmazione da denuncia che la Rai ci rinculca, l’ESC avrebbe davvero l’importanza dei mondiali!

  2. clamark80 ha detto:

    Leggere questi dati mi fà un gran piacere, spero che negli anni l’Eurovision possa arrivare ai livelli di ascolto di Sanremo, deve consacrarsi anche in Italia, in fondo è il festival più bello dell’anno.

  3. Jeanne Thomas ha detto:

    With ll Volo overwhelmingly winning the popular vote, I suspect politics were involved when they didn’t win first place. There is no way juries should have 50% of the votes. The artist who won didn’t even compare to the voices of ll Volo. With this said. ll Volo had a lot of exposure to the European audience.

  4. mario ha detto:

    sono ligure e sapere ke la liguria ha avuto lo share piu alto d’italia mi fa molto piacere!

  5. pammy ha detto:

    wow Israele sesto al televoto, ci sono cosi’ tanti israeliani in Italia?

  6. Alessandro Acq ha detto:

    Risultato incredibile di ascolti, soprattutto considerando la grandissima concorrenza, con un anticipo di Serie A, ovviamente Amici e un film bello come quello di Pif

  7. mario ha detto:

    strepitoso ascolto per l’eurovision
    da mezzanotte in poi rai 2 ha battuto la de filippi! alle 00.20 erano sintonizzati quasi quattro milioni e mezzo, un trionfo!

    ora c vorrebbe (cm fanno i paesi nordici ) uno special in prima serata per selezionare la canzone rappresentante per il 2016, ovviamente cn cantanti famosi

    vittoria meritatissima per la svezia, contento per risultati di belgio, australia ed estonia
    il volo nn è il mio genere… tiferò italia l anno prossimo

    • Vladimir ha detto:

      C’è già il Festival di Sanremo.

      • mario ha detto:

        c vorrebbe qualcosa ke si distaccasse totalmente dal festival
        so ke è rischioso, però visti i risultati di qst anno si potrebbe osare

  8. Danilo ha detto:

    Ottimo! In chiave futura sta ricominciando a riprendere piede. Se poi i TG Rai invece di parlare in conclusione solo del Festival di Cannes ( ma quelli francesi dedicano altrettanto spazio alla Biennale di Venezia? Non credo) magari accennassero anche alla finale dell’ Eurovision, invece forse di occuparsene solo oggi, a cose fatte ed ascolti visti, sarebbe anche meglio

    • Donato ha detto:

      Condivido. Magari l’Eurovision non avrà la stessa rilevanza culturale del festial di Cannes ma meriterebbe sicuramente una maggiore attenzione (anche perchè andrebbe a vantaggio della rai stessa, mah…):
      L’esito finale degli ascolti mi sembra più che discreto considerando la tostissima concorrena di Rai1 (viale mazzini non poteva spostare la trasmissione del film a sabato prossimo così da non togliersi spettattori a vicenda?) e soprattutto Canale5.