Eurovision 2016, intervista ai Minus One: “L’Italia è fra i favoriti, la canzone emerge sulle altre!”


Il 10 maggio li vedremo esibirsi durante la prima semifinale con “Alter Ego”. Loro sono i Minus One, la rock band rappresentante dell’isola di Cipro all’Eurovision Song Contest 2016.

A formare il gruppo François Micheletto, leader del gruppo con origini venete, fra i concorrenti dell’edizione di The Voice francese attualmente in onda, Antonis Loizides, bassista, Constantinos Amerikanos, chitarrista, Christopher Ioannides, batterista, e Harrys Pari, il più giovane della band, chitarrista.

Un forte legame fra i Minus One e l’Italia: il manager del gruppo è infatti l’ingegnere bolognese, spezzino di adozione, Giampiero Soncini, mentre a seguire l’attività live della band sarà Paolo Fratta di Positiva.

minusone

EN: Ciao ragazzi, benvenuti su Eurofestival News! Iniziamo con una domanda generica. Da quali rock band traete ispirazione?

Minus One: Beh, siamo in cinque nella band, quindi ognuno ha le proprie ispirazioni, e sono davvero tante. Provengono in primis dall’era del classic rock, in un ventaglio molto ampio di scelte, c’è davvero tanta roba che ci ispira partendo dai Depeche Mode fino ad arrivare ai suoni molto più duri degli Slayer.

EN: Di cosa parla la vostra proposta eurovisiva “Alter Ego”?

Minus One: Principalmente del ritrovarsi immischiati in mezzo a decisioni difficili. È una canzone che parla d’amore ma con uno sviluppo imprevisto. Ognuno può interpretarla in diversi modi, comunque.

EN: Com’è nata la collaborazione con Thomas G:son (autore di “Euphoria” di Loreen, “Quedate conmigo” di Pastora Soler e “Amanecer” di Edurne, fra le altre)?

Minus One: L’idea è venuta alla tv cipriota, a dire il vero. Erano in contatto con Thomas e ci hanno proposto questa collaborazione. Abbiamo pensato potesse essere interessante, amiamo le collaborazioni e lui era la persona giusta, ha dato al nostro brano quel tocco di “eurovisivo” di cui aveva bisogno..

EN: Perché avete scelto di rappresentare il vostro paese con questa canzone? A parte i Lordi che vinsero nel 2006, il rock non è un genere che solitamente riscuote molta fortuna all’Eurovision…

Minus One: Hai assolutamente ragione! Questa canzone però è molto differente dallo stile dei Lordi. “Alter Ego” è molto radiofonica e può essere apprezzata da ogni ascoltatore. Questo è ciò che volevamo e in questo ci ha aiutato Thomas. È uno stile che portiamo sul palco nei nostri concerti e la gente lo ama. È quel tipo di canzone rock che ti porta a ballare, mentre i Lordi suonano un genere che è come un “colpo in testa”!

EN: Com’è vissuto l’Eurovision a Cipro? È un evento che coinvolge la nazione o qualcosa di nicchia?

Minus One: Molte persone lo seguono con passione. Solitamente ci si ritrova a casa con amici a mangiare una pizza e guardarlo assieme, quindi sì, lo viviamo come un evento.

EN: Qual è la vostra entry cipriota eurovisiva preferita?

Minus One: Mmm… probabilmente “Stronger every minute” scritta da Mike Connaris e cantata da Lisa Andreas nel 2004.

EN: Cosa ne pensate della nostra rappresentante Francesca Michielin e della sua canzone “No Degree of Separation”?

Minus One: La amiamo! Decisamente una delle favorite quest’anno, la canzone emerge sulle altre. Tra l’altro il nostro manager, Giampiero Soncini, è italiano, per cui abbiamo un debole per l’Italia!

EN: E cosa ne pensate degli altri cantanti in gara all’Eurovision Song Contest 2016? Chi è il vostro favorito?

Minus One: Ci sono tante belle canzoni quest’anno, e come abbiamo già detto all’inizio, siamo in cinque quindi probabilmente avresti cinque risposte diverse.

EN: Siete già stati in Svezia, in particolare a Stoccolma? Cosa vi aspettate da questa grande esperienza?

Minus One: Siamo già stati in Svezia a gennaio, proprio per registrare “Alter Ego”. Vogliamo incontrare tanta gente interessante, divertirci molto, bere tanta birra e… raggiungere una buona posizione in finale.

EN: Chiudiamo con una nota “piccante”. Qualche mese fa vi siete esibiti nudi in uno speciale concerto a Nicosia, la capitale cipriota. Perché? Replicherete la stessa formula a Stoccolma, magari all’Euroclub?

Minus One: Chiariamo che si è trattato di una sessione di foto di nudo per beneficenza, dopo di che c’è stato un party per promuovere la causa e ci siamo esibiti al fine di raccogliere fondi. Quindi in pratica ci siamo esibiti vestiti ma i muri erano ricoperti di grandi immagini che ci ritraevano nudi. Non pensiamo che sia una formula appropriata per il palco eurovisivo ma all’Euroclub o in qualche altra venue… chi lo sa! Il nostro chitarrista e il nostro cantante François non riescono a tener su le magliette. A volte si denudano a caso, quindi potrebbero anche stupirci, chissà!


Dal 18 Marzo il brano Alter Ego dei Minus One è stato distribuito ufficialmente alle radio italiane. A questo link è possibile scoprire, in collaborazione con Radio Airplay, quali emittenti lo stanno trasmettendo.

Advertisements

Una risposta

  1. escfan ha detto:

    Io li adoro!Sono proprio simpatici e il loro pezzo è semplicemente perfetto…è il mio secondo in classifica quest’anno,dopo l’Ucraina che è la mia vincitrice :) .