Eurovision 2016, Nicoline Refsing: “Francesca Michielin vi sorprenderà”

Mancano poche ore al debutto di Francesca Michielin sul palco dell’Eurovision. La nostra rappresentante effettuerà la prima prova alla Globen Arena sabato 7 maggio alle 10.30.

A curare la performance della Michielin è la danese Nicoline Refsing. La creative director che ha lavorato in passato con Conchita Wurst, The Common Linnets e Aminata, ha lavorato a stretto contatto con la giovane cantante veneta per creare qualcosa di unico.

Abbiamo voluto raggiungerla per farci raccontare come sarà messa in scena “No Degree of Separation” e come è nato e si è evoluto il rapporto con la nostra rappresentante.

nicolinefrancesca

“Lavorare con Francesca e la delegazione italiana è stato un gran piacere, un vero e proprio sogno per una creative director. Solitamente quando lavoro con degli artisti, ascolto la loro musica anche 300 volte per carpire la loro essenza. Vado alla ricerca di qualcosa che abbia cuore e anima, una storia da raccontare al pubblico. Solo dopo posso iniziare a visualizzarlo nella mia mente.

All’inizio, ho ascoltato il testo in italiano, prima di studiarne la traduzione. Quasi subito abbiamo iniziato a lavorare sull’idea che abbiamo portato avanti, sviluppato e ridefinito. Posso rivelarvi che la performance di Francesca includerà un seme, un albero e sarà verde. Ci saranno anche delle farfalle. Il resto è top secret!

Francesca ha apprezzato immediatamente l’idea, abbiamo poi incorporato altri elementi artistici differenti. Ha un ottimo senso artistico e sa cosa piace al suo pubblico. L’obiettivo del mio lavoro è far si che tutto ciò prenda vita sul grande palco dell’Eurovision e trasmettere le stesse emozioni ai 200 milioni di spettatori che guardano lo show.

Credo che Francesca porti qualcosa di nuovo alla competizione, è una giovane cantante e cantautrice, una vera artista. C’è qualcosa in lei di davvero puro, innocente e in qualche modo giocoso che ha catturato la mia attenzione. Ho incorporato queste qualità nella sua performance, per renderla più autentica possibile.

Per quanto riguarda la scenografia, Francesca sarà al centro della performance come un vero diamante. Abbiamo aggiunto molti elementi scenici divertenti, a rappresentare varie fasi che ti accompagnano nella vita. Sono certa che questa esibizione sarà qualcosa di mai visto prima all’Eurovision! Credo che il pubblico di questo show ami vedere cose nuove e fresche, inoltre ha un buon senso dell’umorismo.

Non vedo l’ora di assistere alle prove e passare i prossimi giorni a Stoccolma. Sono arrivata presto in Svezia per controllare che tutto fosse a posto: il set, gli elementi scenici e visivi. Ho tutto sotto controllo. Tra l’altro ho portato con me in valigia un ultimo elemento scenico!

Spero che gli spettatori guarderanno la nostra performance per scoprire di più, il meglio sarà mostrato proprio in diretta la sera della finale e vi prometto che ne varrà la pena!”

Advertisements