Eurovision 2017: Dihaj (Diana Hajiyeva) rappresenterà l’Azerbaigian

Il 2016 non è ancora terminato, ma la macchina eurovisiva come di consueto è già partita e oggi si aggiunge un nuovo nome alla line up di concorrenti in gara all’Eurovision Song Contest 2017.

A svelare la propria pedina è l’Azerbaigian, e coglie molti di sorpresa, visto che di solito il paese caucasico ci ha abituati ad annunci primaverili. Niente processi di selezione televisivi anche quest’anno, bensì una scelta interna effettuata dalla tv azera ITV, e ricaduta su Diana Hajiyeva, in arte Dihaj.

dihaj

Cantante 27enne di Baku, capitale azera che ha ospitato l’Eurovision nel 2012, Dihaj non è nuova ai circuiti eurovisivi, avendo partecipato nel 2011 al Milli Seçim Turu, la selezione per rappresentare il proprio paese, senza però arrivare nella fase finale del programma.

Inoltre, proprio quest’anno è volata a Stoccolma per lavorare come corista per Samra, la concorrente in gara per l’Azerbaijan, piazzatasi al 17esimo posto in finale con Miracle.

Una scelta sulla carta molto diversa rispetto al passato. Per il suo bagaglio musicale, Diana Hajiyeva ha infatti attinto a piene mani dal jazz. Dal 2014 è la voce del collettivo di musica elettronica che porta il suo nome, Dihaj, formato con i colleghi Anar e Ali, con i quali ha realizzato diversi singoli: I break again, composta con il pianista jazz di fama internazionale Isfar SarabskyGeceler Kechir e Complain.

Una proposta pop sperimentale, come recita il sito ufficiale del trio, dal sound dark, etereo, condito da riff di chitarra post-rock, percussioni semi-acustiche e inserti vocali d’atmosfera.

Se proprio questo sarà il genere con il quale Diana tenterà di conquistare il trofeo a Kiev, o sceglierà di presentarsi all’Europa in una veste più mainstream, non è ancora noto.

Advertisements

Una risposta

  1. escfan ha detto:

    Vedo in arrivo la miglior entry azera di sempre.
    Chapeau Azerbaigian :) .