“Occidentali’s Karma” di Gabbani fa tornare in classifica il libro “La scimmia nuda”

Succede anche questo. Il Festival di Sanremo e una canzone pop che fanno tornare in classifica un libro di etologia  di cinquant’anni fa. “La scimmia nuda – Studio zoologico sull’animale uomo” di Desmond Morris ha suscitato l’interesse del pubblico italiano a tal punto che la sera della finale di Sanremo il saggio era salito  al primo posto su IBS ed Amazon.

Si tratta di un vero e proprio best seller di settore: ad oggi ha venduto  oltre 10 milioni di copie ed è stato tradotto in 23 lingue. Tutto questo nonostante alcune delle teorie espresse dallo zoologo inglese furono ampiamente criticate. Un libro importante, ma chiaramente di nicchia, più usato nelle università – nonostante il carattere divulgativo – che fuori. Eppure la curiosità della gente comune ha fatto sì che il libro schizzasse in testa alle classifiche.

Su Amazon è rimasto in testa a tre categorie per lungo tempo, su IBS al momento in cui scriviamo è al settimo posto. C’è anche chi lo ha cercato in libreria, ma trovarlo è difficilissimo: l’ultima edizione economica è del 2001, con qualche ristampa. Le copie in magazzino degli store digitali in qualche caso sono già andate esaurite e dunque l’editore (in Italia Bompiani) a breve dovrà probabilmente ristamparlo.

C’è anche chi lo ha ordinato e si è messo in attesa. Per dare la misura della cosa, il libro di Morris appena uscito per  Mondadori, “Un cervo in metropolitana”, lanciato da lunghe interviste sui quotidiani, veleggia intorno alla casella sessantamila nella lista dei “più venduti”. Insomma, un fenomeno vero, quello della scimmia nuda. Ora resta da vedere quanti, dopo averlo acquistato, riusciranno anche a leggerlo tutto. O anche solo una parte.

Advertisements

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Dì la tua o Rispondi ad un commento..