Francesco Gabbani: “Credo nel Made in Italy, farò il mio meglio come ambasciatore all’Eurovision”


Meno di due mesi al gran finale dell’Eurovision Song Contest 2017. Francesco Gabbani canterà la sua “Occidentali’s Karma” sul palco dell’International Exhibition Centre di Kiev il 13 maggio e le speranze di portare a casa il terzo titolo per l’Italia, quest’anno, sono davvero alte.

Il cantante vincitore di Sanremo si sta preparando alla spedizione in Ucraina, e proprio oggi sul sito ufficiale della manifestazione, Eurovision.tv, è stata pubblicata una breve intervista di presentazione al nostro rappresentante.

Poche ma significative domande. Sulla entry che porterà in gara, prima di tutto: “Gli aspetti più importanti della mia canzone sono il testo, la melodia e il ritmo coinvolgente. Che si entri in contatto con il brano per il testo o per il ritmo e la voglia di ballare che ispira, non importa. È una canzone che lavora su molti livelli. Raggiunge vari target, come diciamo in Italia. Culture e nazioni differenti l’ameranno. Ha appeal su tutte le età. Sta unendo molti appassionati di musica, spero che molti di questi rifletteranno anche sulle parole. Per quanto riguarda la scimmia… lei è felice. Adora essere sul palco”.

Si passa poi a parlare del carattere di Francesco: “Le cose che più colpiscono di me, di solito, sono la mia spontaneità, il carattere amichevole e il legame stretto con le mie radici”.

D’altronde, l’artista carrarese ha raggiunto i grandi risultati degli ultimi due anni dopo una lunga gavetta fatta di palchi macinati nella sua Toscana e non.

Ma senza riti scaramantici prima degli show: “Gli artisti spesso sono superstiziosi, ma io non credo di esserlo. Prima di salire sul palco sono troppo impegnato a tentare di contenere la paura e l’eccitazione che provo, non ho il tempo di lavorare su riti propiziatori!”.

L’Eurovision sarà una grande occasione per mettersi in mostra agli occhi dell’Europa e non solo: “Ciò che mi rende più orgoglioso è rappresentare il mio paese di fronte ad ogni europeo. Credo fermamente nella qualità del Made in Italy e farò del mio meglio per essere un giusto ambasciatore della mia nazione”.


Rimani aggiornato, seguici anche su Facebook | Twitter | Google+

Advertisements

Dì la tua o Rispondi ad un commento..