Oggi ha chiuso IBA, la tv israeliana (ma trasmetterà tutto l’Eurovision 2017)


Un caso più unico che raro, diremmo. Una televisione che chiude mentre sta trasmettendo il suo programma di punta, ovvero l’Eurovision Song Contest. Succede in Israele dove IBA (Israeli Broadcasting Authority) ha ufficialmente chiuso i battenti oggi, dopo 49 anni di ininterrotte trasmissioni.

Una decisione, quella della chiusura che non coglie di sorpresa del tutto, perché la Knesset, il Parlamento nazionale l’aveva già decisa: troppa burocrazia, costi troppo alti e troppi lavoratori impiegati. Della chiusura, peraltro, se ne parlava già da tempo: IBA secondo la Knesset  avrebbe dovuto chiudere due anni fa.

La IBA (foto Times of Israel)

Ciò che sicuramente fa notizia è che questo avvenga mentre c’è in corso il programma tradizionalmente di massimo ascolto (qui i risultati degli ultimi anni). Che però la tv continuerà ad irradiare come unico programma (nelle altre ore sono in onda delle slides, mentre sul canale radio c’è solo musica): nessun commento, nessun inviato e trasmissione con sottotitoli, mentre l’evento va in onda regolarmente con commento solo sul canale radio 88FM.

La chiusura improvvisa è dovuta al fatto che dal 15 maggio partirà Kan (in inglese IPBC – Israel Public Broadcasting Corporation), la nuova tv: più snella ed a carattere per ora quasi esclusivamente di intrattenimento. Per questo motivo, non avendo ancora una sezione news, non potrà entrare nell’EBU e quindi al momento la partecipazione all’edizione 2018 non è certa, sebbene IPBC stia già lavorando in questo senso.


Attualmente restano in servizio, al solo scopo di trasmettere l’Eurovision Song Contest, 20 persone. Per tutti gli altri, compresi i giornalisti in forza alla IBA il futuro resta incerto (sopra, una giornalista in lacrime saluta i telespettatori prima della chiusura).


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | InstagramGoogle+

Advertisements

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Una risposta

  1. Che bravi che sono , la destra , che limita la Libertà, meravigliarsi ? , come altro , non vogliono la pace , eppure ricordarsi durante la guerra , quello che hanno , purtroppo, subito.

Dì la tua o Rispondi ad un commento..