Eurovision 2018, la Svizzera cambia il metodo di selezione per brano e artista


Svizzera alla disperata ricerca di un posto in finale all’Eurovision Song Contest, che manca dal 2014, anno in cui c’era riuscito Sebalter con Hunter of stars.

Per questo motivo SGS SSR, il servizio pubblico elvetico che mette insieme SFR (la tv di lingua tedesca), RTS (quella francofona), RTR (la romancia) e RSI (la tv di lingua italiana), hanno varato un nuovo regolamento di selezione di cantante ed artista.

I cambiamenti saranno essenzialmente nel panel dei giurati che decideranno gli esiti delle varie fasi. I giurati saranno 20 in rappresentanza di tutte e quattro le aree linguistiche del paese e sarà composta da esperti musicali, rappresentanti dei media (queste due categorie rappresenteranno la maggioranza), Eurofans e anche spettatori, selezionati tramite determinati criteri e che saranno resi noti successivamente.

Di fatto non ci sarà più l’experten check: saranno i giurati a decidere quali e quanti artisti parteciperanno alla finale prevista a Zurigo il 4 febbraio 2018, nella quale il verdetto sarà affidato per il 50% ad una giuria internazionale e per il 50% al televoto. Le canzoni potranno essere inviate da tutti gli artisti che abbiano compiuto 16 anni dal 1. al 22 settembre 2017.

L’anno scorso la band svizzero-rumena dei Timebelle ha concluso al dodicesimo posto in semifinale col brano “Apollo”.


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | Instagram | Google+

Advertisements

Una risposta

  1. 19. Questo regolamento è ridicolo. Bisognava mettere che uno straniero può partecipare oppure no, senza troppi commenti stupidi………….
    Vengono preferiti compositori e parolieri in possesso della cittadinanza svizzera o di
    un domicilio in Svizzera, tuttavia la cittadinanza non è determinante e non esclude
    nessuno dalla possibilità di presentare una canzone.

Dì la tua o Rispondi ad un commento..