Eurovision Song Contest 1958

Eurovision Song Contest 1958. Informazioni, dati e curiosità sulla terza edizione dell’Eurovision Song Contest.

Data: 12 Marzo 1958
Luogo: NTS Avro Studios, Hilversum – Paesi Bassi
Paesi in gara: 10
Paesi esordienti: Svezia
Emittente organizzatrice: NTS AVRO
Conduttore: Hannie Lips
Votazioni: dieci giurati per paese, un voto a testa alla propria canzone preferita. Da quest’anno fu introdotta la regola che permetteva al vincitore di ospitare l’edizione successiva.
Audience: non rilevato | Per maggiori informazioni, consulta la nostra sezione Ascolti Eurovision anno per anno
Vincitore: André Claveau con “Dors, mon amour” (Francia)

modugno1958

Domenico Modugno

L’Italia nell’edizione 1958. In gara: “Nel blu dipinto di blu”, Domenico Modugno. Direttore d’orchestra: Alberto Semprini, terzo posto
In TV: diretta Programma Nazionale * ore 21, commento Bianca Maria Piccinino, annuncio dei voti Fulvia Colombo. In Radio: diretta Secondo Programma * ore 21, commento Bianca Maria Piccinino

Curiosità dell’edizione 1958L’EBU, conscia del fatto che le prime due edizioni della rassegna sono state un successo dal punto di vista televisivo, ma molto meno da quello commerciale inserisce una clausola nella quale le emittenti nazionali si impegnano, nei tre mesi successivi alla rassegna, a dare il massimo risalto alle canzoni in concorso, inserendole nei programmi radiofonici e televisivi.

È’ indubbiamente il festival di Domenico Modugno. “Nel blu dipinto di blu”, arrivata all’Eurovision Song Contest dopo la vittoria a Sanremo nella doppia esecuzione con Johnny Dorelli e partita come favorita, arriva solo terza, ma è come se avesse vinto. Perché se l’inizio della performance non è fortunata (il cantante pugliese, sorteggiato per primo, è costretto a ricantare a causa di alcuni problemi tecnici che ne impediscono l’ascolto in tv, come spiegherà in olandese, inglese e francese la conduttrice Hannie Lips. L’inconveniente si ripeterà anche durante il bis), subito dopo la conclusione il refrain del motivo è già sulle orecchie di tutti.

Raccontano gli inviati italiani: “Non abbiamo vinto nemmeno quest’anno il “Gran Prix internazionale della canzone eurovisiva. Ma la cosa, in fin dei conti, è di relativa importanza. L’importante è che le parole e le note della canzone di Modugno siano oggi sulla bocca di milioni di olandesi, oltreché di tedeschi, svizzeri, francesi, belgi, danesi, svedesi, inglesi, austriaci, lussemburghesi”.

Quello che succede dopo la conclusione del festival è paragonabile ad un delirio. Si legge nelle cronache del tempo: “Ad Hilversum la sera del 12 marzo sia Modugno che il maestro Semprini furono presi d’assalto dai cacciatori di autografi i quali, incuranti della temperatura di cinque gradi sotto zero, facevano la ressa dopo la trasmissione innanzi all’ingresso degli studi Avro e più tardi andarono ad assieparsi nella hall del lussuoso albero dov’era alloggiato lo stato maggiore della canzone europea. La stessa scena si ripeté l’indomani mattina all’aeroporto, dove il cantante e il maestro si imbarcarono (…) “Nel blu dipinto di blu” a causa del suo argomento “spaziale” aveva rapidamente conquistato le speciali simpatia di piloti e delle “hostesses”; queste ultime chiesero ed ottennero che Modugno si producesse in una esibizione fuori programma, arrampicato sull’ala di un Super Constellation all’interno di un hangar. Intanto, come accennato, la nostra canzone “spaziale” ha avuto il potere di scuotere la proverbiale flemma di cinesi ed indonesiani: “Volale oh oh, cantale oh oh oh oh”, ripeteva l’altra sera fra sorrisi ed inchini il cameriere giavanese di un ristorante della Binnen Bantammertstraat di Amsterdam”.


Per consultare l’indice con le schede dedicate ad ogni singola edizione dell’Eurovision Song Contest, clicca qui. Ulteriori approfondimenti sono disponibili su Good Evening Europe, il libro sull’Eurovision Song Contest (una vera e propria enciclopedia dedicata all’evento).


* Programma Nazionale: denominazione di quella che successivamente è diventata Rai1 per il canale televisivo e Radio1 per il canale radiofonico. Secondo Programma: denominazione di quella che successivamente è diventata Rai2 per quanto riguarda il canale televisivo e Radio2 per il canale radiofonico.

Advertisements