Eurovision Song Contest 1960

Eurovision Song Contest 1960. Informazioni, dati e curiosità sulla quinta edizione dell’Eurovision Song Contest.

Data: 29 Marzo 1960
Luogo: Royal Festival Hall, Londra – Regno Unito
Paesi in gara: 13
Paesi esordienti: Norvegia
Emittente organizzatrice: BBC
Conduttore: Katie Boyle
Votazioni: dieci giurati per paese, un voto a testa alla propria canzone preferita.
Audience: non comunicato | Per maggiori informazioni, consulta la nostra sezione Ascolti Eurovision anno per anno
Vincitore: Jacqueline Boyer con “Tom Pillibi” (Francia)

renatorascel

Renato Rascel

L’Italia nell’edizione 1960. In gara: “Romantica”, Renato Rascel. Direttore d’orchestra: Cinico Angelici, ottavo posto
In TV: diretta Programma Nazionale * ore 22, commento Giorgio Porro, annuncio dei voti Enzo Tortora.
In Radio: diretta Secondo Programma * ore 22, commento Giorgio Porro.

Curiosità dell’edizione 1960: L’EBU comincia a lavorare sui tempi della rassegna: durata massima dello spettacolo 75 minuti e canzoni che non devono superare i tre minuti e mezzo, con gli autori intenti a tagliare senza danneggiare i pezzi, trenta secondi al massimo per ogni presentazione e per gli applausi. Un’ altra innovazione riguarda le giurie, che da questa edizione possono ascoltare i brani in anteprima un’ora prima del concorso, in versione solo audio.

La conduttrice è un’italiana: Katie Boyle in realtà si chiama Caterina Maria Elena Imperiali di Francavilla, ha 34 anni, è fiorentina di origini napoletane e di sangue blu: figlia del marchese Demetrio Imperiali di Francavilla, ha sposato un inglese, sir Richard Bentinck Boyle, nono conte di Shannon e ne ha assunto il cognome, diventando ben presto molto famosa nella terra d’Albione. Solo dopo la rassegna si scoprirà che la bionda e corteggiatissima presentatrice è anche una fan di Renato Rascel, il rappresentante azzurro.

Per la prima volta, una figlia è in concorso dopo che l’anno prima vi ha preso parte il padre. Il padre di Jacqueline Boyer, 19 anni, infatti, è Jacques Pills, in gara l’anno scorso per il principato di Monaco. Padre ultimo, figlia, come vedremo, prima.

Per poco non si sfiora l’incidente “diplomatico” con la Svizzera: la cantante elvetica Anita Traversi, titolare dell’altro brano in lingua italiana della rassegna, “Cielo e terra”, si fa infatti fotografare al fianco del direttore d’orchestra nostrano Cinico Angelini, suscitando le ire del suo direttore d’orchestra Cedric Dumont e della delegazione rossocrociata.


Per consultare l’indice con le schede dedicate ad ogni singola edizione dell’Eurovision Song Contest, clicca qui. Ulteriori approfondimenti sono disponibili su Good Evening Europe, il libro sull’Eurovision Song Contest (una vera e propria enciclopedia dedicata all’evento).


* Programma Nazionale: denominazione di quella che successivamente è diventata Rai1 per il canale televisivo e Radio1 per il canale radiofonico. Secondo Programma: denominazione di quella che successivamente è diventata Rai2 per quanto riguarda il canale televisivo e Radio2 per il canale radiofonico.

Advertisements