Attacco all’occidente ricco: il brano della Lituania a rischio squalifica?


httpv://www.youtube.com/watch?v=aANE15OX31I

Eccola, puntuale come un cronometro svizzero, la prima polemica dell’Eurofestival. C’è anche quest’anno un paese in odore di squalifica. L’anno passato tocco ai georgiani Stephane & 3G (più precisamente toccò alla loro canzone “We don’t wanna Put In”, letta dai russi come We don’t wanna Putin, eravamo anche freschi di invasione dell’Ossezia- La vicenda della canzone incriminata, per chi non se la ricordasse, era questa), questa volta, tira aria di squalifica per “Eastern European Funk” degli InCulto, vincitori della selezione lituana per l’ Eurofestival.

La notizia la anticipa Eurovision Spain, portale sempre bene informato: la Uer, l’Unione Europea Radiotelevisiva, sta esaminando il testo della canzone lituana per capire se contenga o meno messaggi politici, perchè in quel caso, come da regolamento, la canzone sarà squalificata (non il paese nè il gruppo, che se vorrà  potrà  presentare altro brano: la Georgia si rifiutò).

In alto c’è il video della canzone  e potete farvi  un’idea. Così a occhio, scorrendo velocemente le parole viene da dire che non ci sono “espliciti” messaggi politici, ma sicuramente riferimenti a eventi politico-economici in chiave polemica senz’altro. Se dunque la Uer deciderà per applicare il regolamento in senso largo, la squalifica ci può stare. Anche se oggettivamente, visto che sembra più un testo a sfondo sociale che altro,  sarebbe un gran peccato.

Facciamo un esempio: “Noi costruiamo le vostre case e laviamo i vostri piatti perchè voi manteniate le vostre mani soffici e pulite“. E ancora: “Siamo onesti come voi. Si siamo onesti come voi. No, signore, non siamo uguali, no. Nonostante entrambi siamo della Ue“. Il tutto rivolto al mondo occidentale. L’unico riferimento velato ai fatti politici è “noi siamo sopravvissuti ai rossi“, intendendo per tale l’occupazione sovietica dal 1940 al 1991. In attesa della decisione della Ebu-Uer, eccovi il testo completo della canzone.

You’ve seen it all before
We ain’t got no taste we’re all a bore
But you should give us chance
Cause we’re just victims of circumstance
We’ve had it pretty tough
But that’s ok, we like it rough
We’ll settle the score
We survived the reds and 2 world wars
Get up and dance to our Eastern European kinda…
Get up and dance to our Eastern European kinda…
Get up and dance to our Eastern European kind of funk!
Yes Sir, we are legal we are, though we are not as legal as you
No Sir we’re not equal no, though we are both from the EU
We build your homes and wash your dishes,
Keep you your hands all soft and clean
But one of these days you’ll realize Eastern Europe is in your genes
Get up and dance to our Eastern European kinda
Get up and dance to our Eastern European kinda
Get up and dance to our Eastern European kind of funk (bis)
Get up and dance to our… get up and dance to our…
Get up and dance to our… get up and dance to our…
Get up and dance to our… get up and dance to our…
Get up and dance to our Eastern European kinda
Get up and dance to our Eastern European kind of funk
Get up and dance to our…
Get up and dance to our Eastern European kind of funk
Get up and dance to our…
Get up and dance to our Eastern European kind of funk
Get up and dance to our…
Get up and dance to our Eastern European kind of fun

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Commenta questa notizia...