Anche l’Australia manda in onda l’Eurofestival (differita e specialone), la Rai invece no…


httpv://www.youtube.com/watch?v=8hbnqPOroBU

Da dove ripartiamo? Ah si, ripartiamo da quel presentatore che disse: “L’Eurofestival? E’un programma di nessun successo che fanno solo per la Germania. Sanremo invece…” Ora sia chiara una cosa. Noi- soprattutto chi scrive – non siamo contro Sanremo, pensiamo anzi che Sanremo sia il luogo giusto per proporre una canzone che poi possa essere lanciata attraverso l’Eurofestival anche in Europa (in fondo è quasi sempre stato così). Siamo contro – questo si – chi racconta balle.

Soprattutto chi le racconta sapendo di mentire soltanto per difendere non meglio chiare ragioni “aziendali”. Oltre agli ascolti eccezionali del 2009 in tutto il continente, di cui riferiamo qui, l’Eurofestival è visto in differita, anche in Australia, Vietnam, Nuova Zelanda ed in tutta l’Asia. Senza contare quelli che lo seguono in diretta streaming sul sito della manifestazione. E l’Australia manda sempre due  inviati sul posto: Julia Zemiro e Sam Pang.

Nel 2009, Sanremo, è stato trasmesso esclusivamente in Albania e Kosovo. E’ notizia di questi giorni che la tv australiana, che seguirà l’evento in differita (28, 39, 30 maggio con inizio alle 19.30 locali) manderà in onda uno speciale “di riscaldamento”, con la presenza di ospiti come il tre volte vincitore Johnny Logan, l’australiana Gina G, che rappresentò la Gran Bretagna nel 1996, Dima Bilan, vincitore nel 2008.

httpv://www.youtube.com/watch?v=pACePi441ds&feature=related

A condurlo saranno gli stessi due inviati, che proporranno anche momenti curiosi  dell’Eurofestival come i Bucks Fizz, vincitori del 1981 che svelano  i retroscena delle divise di ciniglia del loro costume, Cliff Richard che piange in bagno per essere arrivato secondo e la cronistoria della vittoria degli Abba del 1974. Oltre naturalmente a tutte le presenze australiane ai party della manifestazione. L’Australia dunque, ci sara almeno televisivamente parlando. La Rai invece farà ancora una volta la parte della snob.

Advertisements

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

2 Risposte

  1. Alessandro ha detto:

    Contento per gli appassionati austrialiani.

    La SBS, che altro non è che un servizio pubblico multiculturale (con un occhio speciale per le comunità europee emigrate in Australia), trasmette comunque in differita anche il Festival della Canzone Italiana di Sanremo, senza tanto clamore. Questo non lo diciamo? O non lo sapevamo? Sapevatelo! :-)

    • Euromusica ha detto:

      ma infatti noi non siamo contrari a sanremo, l’abbiamo detto. E quello australiano è un esempio di come si fa servizio pubblico. In Auistralia c’è una folta comunità di italiani? TRasmettiamo Sanremo. E’pieno di greci, croatei, serbi, ecc.? Mandiamo l’Eurofestival, che poi piace anche alla gente del posto. Vogliamo confrontarlo con l’offerta della Rai?