Quando c’era l’Italia/3: nel 1964 siamo Campioni d’Europa


httpv://www.youtube.com/watch?v=Utd9cHBPfRA

La gioventù e la leggerezza della sedicenne Gigliola Cinquetti, dopo aver conquistato Sanremo, conquistano l’Europa. Si rompe il tabù delle partecipazioni non vittoriose del nostro paese, sinora mai gratificato con il primo posto nonostante avesse sempre portato in concorso il meglio della nostra musica. Senza Patricia Carli, che aveva cantato la seconda versione  di “Non ho l’età” a Sanremo, sul palco di Copenaghen la Cinquetti è accompagnata dal maestro Franco Monadi  prende la testa della classifica dall’inizio delle votazioni, e la mantiene fino alla fine, sbriciolando tutti i record della manifestazione e vince con un distacco abissale sul britannico Matt Monro: in un concorso che ancora assegnava soltanto da 5 ad 1 punti la cantante veronese lascia gli inglesi 32 punti più dietro. La canzone diventa popolarissima in mezza Europa. Prima in Italia,  terza in Olanda, ottava in Svezia e nella top 20 inglese (sempre con la versione italiana), esce anche in francese, inglese, tedesco, spagnolo e giapponese, sempre con la voce della Cinquetti. Ne escono cover di vari altri artisti di tutto il mondo.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa