Eurofestival 2011: Dusseldorf prende quota. E intanto l’Austria c’è, con altri 26…


Continua la corsa a quattro per l’assegnazione dell’Eurofestival 2011. La Ard, nella sua branca nordista Ndr, quella deputata ad organizzare la manifestazione e tutte le partecipazioni tedesche,  fa sapere che vuole pensarci per bene e così ha differito a metà ottobre la decisione su quale delle quattro città in ballo (Berlino, Amburgo, Dusseldorf, Hannover) sarà scelta per ospitare la manifestazione.

Contrariamente alle voci che circolavano, adesso pare che Dusseldorf sia in vantaggio e il motivo è molto semplice: la squadra di calcio della città, il Fortuna, è stato dirottato al “Flinger Broich”, il secondo stadio della città, per l’occasione ampliato a 15mila posti, così da lasciare la Esprit Arena (50mila posti) libero per la rassegna. Mossa che fa pendere l’ago della bilancia dalla parte della capitale della Westfalia, anche perchè non si sposta una squadra di calcio della Bundesliga, così, senza un motivo. Restano in corsa anche l’area dell’ex aeroporto Tempelhof di Berlino, la Hamburg Fairground e la Hanover fairground.

PARTECIPAZIONI – Intanto, salgono a 27 le partecipazioni ufficiali. La tv austriaca ha confermato il ritorno dopo tre anni di assenza (ultimo partecipante Eric Papilaya, con la non troppo fortunata “Get a life, get alive” del 2007). Mentre come da noi anticipato, la Ebu ha accettato la richiesta di Israele di essere inserito nella seconda semifinale, vista la coincidenza, nel 10 maggio, con la festa nazionale dello Yom Hazikaron. Hanno sin qui confermato la partecipazione oltre alla Germania: Albania, Armenia, Austria, Azerbaigian, Belgio, Bosnia, Cipro (in gara Chrystos Mylordou), Danimarca, Estonia, Finlandia, Grecia, Islanda, Israele, Macedonia, Malta, Olanda, Norvegia, Portogallo, Regno Unito, Romania, Serbia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Ucraina. A questi va aggiunta la Bielorussia che pur non avendo confermato la presenza ha avviato le procedure per la selezione 2011. Praticamente certa anche la Francia, che come al solito si iscriverà all’ultimo secondo.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

2 Risposte

  1. aLeX P ha detto:

    E’ quello che speriamo tutti.. ci fa piacere sapere che dalla Francia come da altre Nazioni si speri nel ritorno dell’Italia.. noi stiamo davvero pregando perchè succeda.. :)

  2. Domenico ha detto:

    Buone notizie per Düsseldorf, sono felici di vedere il ritorno di l’Eurofestival nel’ovest dell’Europa! ma spera e aspetta impazientemente il ritorno di l’Italia in Germania l’anno prossimo!!!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: