Spagna: scattata la preselezione, Chenoa in rampa di lancio. Ancora ostruzioni di Telecinco.


Non c’è niente da fare. Mentre in Italia di Eurofestival non si parla e ormai stanno sfumando le residue speranze di un ritorno in concorso, altrove, nonostante i piazzamenti non proprio brillanti, l’Eurofestival continua a fare notizia. In Spagna ne succedono sempre di tutti i colori e anche quest’anno la strada sembra quella dell’anno scorso. Perchè l’Eurofestival è il programma di maggior successo di Tve e allora le tv concorrenti provano sempre a danneggiarla.

In prima fila, naturalmente c’è Telecinco, il principale network privato (indovinate un pò di chi è?) che l’anno scorso prima tentò di far passare in finale la giornalista Kamele Marchante, alias Popstar Queen, con un  brano volutamente trash (salvo poi ritrovarsi col brano squalificato) e poi ha montato la polemica la sera della finale nazionale, dove c’era il rapper John Cobra, che ha insultato pubblico, giudici e conduttori dopo aver cantato una canzone misogina.

Quest’anno che il meccanismo di selezione è cambiato (casting separati per cantante e canzone), Telecinco ha spedito ai casting il suo collaboratore ed ex concorrente del Grande Fratello  Kiko Hernandez, che dopo essersi esibito ha affermato di aver ricevuto in anteprima la comunicazione di essersi qualificato per la fase successiva, tentando così di screditare la regolarità della selezione. Tve ha smentito, dicendo che  solo alla fine della prima fase si conosceranno i nomi dei qualificati (e potete giurarci che Hernandez non sarà tra questi!). Telecinco ha promesso comunque altre azioni.

Parafrasando un vecchio inciso dei radiocronisti di ciclismo si potrebbe dire: “Una donna sola al comando: il suo nome (d’arte) è Chenoa”. Ai casting spagnoli sta infatti per arrivare Maria Laura Corradini Falomir, in arte appunto Chenoa. La cantante ispano-argentina di recente è stata votata da un sondaggio di Eurovision Spain come candidata ideale spagnola e sulla base di questo riscontro avrebbe deciso di candidarsi.

William Luque, uno dei suoi autori, le ha dato istruzioni per presentarsi alla convocazione del casting e se come pare, sarà accettata, resta difficile credere che una con le sue credenziali (cinque album, 6 dischi di multiplatino, 1 di platino e 2 d’oro), cinque singoli al primo posto di cui due anche  in tutto il sudamerica, dove è famosissima) possa perdere la selezione. Le finali dei due casting saranno trasmessi in diretta su Tve condotti dalla bellissima Anne Igartiburu.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa