Selezioni spagnole: nessun big in concorso ma diversi giovani di talento


Trenta candidati, un solo posto per l’Eurofestival. La spagna ha chiuso ufficialmente il casting per scegliere il cantante che rappresenterà il paese a Dusseldorf. A sorpresa, rispetto agli annunci fatti da produttori e autori, non ci sono big in corsa, intesi come personaggi che hanno già alle spalle ottimi successi di vendita, probabilmente per via delle modalità di selezione, che quest’anno vedranno un scelta separata per cantante e canzone. Sono 30 i cantanti preselezionati, 24 dei quali approderanno ai galà che andranno in onda su RTVE e saranno condotti da Anna Igartiburu.

Il nome più famoso è quello di Esmeralda Grao, più nota come artista di musical e cantante flamenca, che collabora con personaggi piuttosto famosi come Nacho Cano, della storica band Mecano, Malù (la nipote di Paco De Lucia) o David Demaria. E poi per la serie “nipoti d’arte”, ci saranno le Alazan, già vincitrici del Festival di Benidorm: le loro zie sono nientemeno che le Azucar Moreno, che con “Bandido” rappresentarono la Spagna nel 1990. Sonia y Selena tornano invece dopo 10 anni di silenzio: nel 2001 fecero ballare la Spagna col tormentone estivo “Yo quiero bailar  bailar toda la noche”.

Per la serie talent show, si segnalano Maria Lopez, vincitrice qualche anno fa di “Karaoke T5” di TeleCinco ed in seguito ha sviluppato una buona carriera nei musical e come corista. Da Operacion Triunfo arriva invece Alba Lucia, mentre da Factor X (la versione spagnola di X Factor) arrivano i Sometimes. Sul fronte dei personaggi con esperienze nei festival internazionali c’è invece Lucia Perez, che ha rappresentato la Spagna a Vina del Mar nel 2006. C’è una sola artista straniera, la messicana Valeria Antonella.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa