Il 7 Gennaio la lista ufficiale: l’Italia, l’Ungheria e la Slovacchia ci saranno. Caccia al cantante, spunta Marco Mengoni


I giochi sono fatti. E’ scaduta la cosiddetta “deadline”, ovvero la possibilità di ritirarsi senza pagare penali dall’edizione 2011 dell’Eurofestival. L’Italia e dunque la Rai, sono nel novero dei partecipanti e quindi possiamo ufficializzare a tutti gli effetti che il nostro Paese sarà in concorso nel maggio prossimo a Dusseldorf.

Massimo Liofredi, il direttore di Rai2 ha mantenuto la promessa, nonostante più di qualche vento contrario in casa Rai, iscrivendo il nostro Paese alla manifestazione canora dopo 14 anni di assenza.

La lista ufficiale dei partecipanti sarà diramata probabilmente il 7 Gennaio, non appena la Ebu riaprirà i battenti: l’Ungheria ha confermato il ritorno e secondo quanto si apprende parlando con le varie delegazioni, ci sarà anche la Slovacchia, sull’onda della volontà popolare, diversa da quella della tv di Bratislava. Ma come detto, presto sapremo ufficialmente, e non ci sarà più scampo.

D’ora in poi chi esce paga e dunque ogni mossa sarà valutata con ponderazione. Ora però arriva la parte più difficile, ovvero scegliere il cantante che ci rappresenterà. Resta in piedi l’ipotesi Nathalie, se non altro perché era stato lo stesso Liofredi a dire che il vincitore di X-Factor sarebbe andato all’Eurofestival. Tuttavia, la presenza della cantautrice al prossimo Sanremo potrebbe cambiare le carte in tavola. Appare certo, comunque, che a questo punto sarà la casa discografica a decidere chi mandare.

Visto che nell’entourage di Nathalie nessuno pare sapere nulla dell’Eurofestival, il rapido giro di consultazioni da noi effettuato conduce a Marco Mengoni. Si tratta solo di un rumor che circola, fate attenzione: non è assolutamente in alcun modo una notizia ufficiale. Ma è evidente che l’evento sarà sfruttato dalla major per il lancio internazionale dell’artista che verrà spedito in Germania.  Mengoni, questo è sicuro,  sta lavorando ad alcune incisioni in spagnolo ed in altre lingue e la sua recente vittoria agli MTV European Awards, battendo Enrique Iglesias, ne fanno uno dei personaggi di punta della major.

Gli spifferi che arrivano dalla casa discografica segnalano dunque più di una convergenza di idee sul cantante di Ronciglione, che del resto è certamente molto appetibile a livello europeo e con la canzone giusta potrebbe davvero fare un figurone. Lo ripetiamo a scanso di equivoci: questa è solo una indiscrezione che ci arriva da persone vicine alla casa discografica, ma non è stato ancora deciso niente su questo fronte.

Con buona probabilità la decisione arriverà senza fretta: c’è tempo fino a metà marzo e quasi certamente, sarà una scelta ben ponderata. Anche perché – ed è questa la seconda notizia – visto il vento di tempesta che ha seguito l’iscrizione italiana, dal successo o meno  nel nostro paese dell’edizione 2011 della rassegna, potrebbe dipendere il fatto di partecipare ancora, forse definitivamente o ritirarsi di nuovo, anche in questo caso forse definitivamente.

Soprattutto se l’anno prossimo Massimo Liofredi non dovesse più essere direttore di Rai2.  Ecco perché scegliere il cantante giusto e la canzone giusta sarà fondamentale. Per quanto riguarda San Marino invece, nei giorni scorsi è circolata la notizia relativa ad un possibile accordo in atto con Senit (qui il nostro post). La tv ha comunque fatto sapere che nel mese di Gennaio sarà comunicata la scelta e dunque il secondo artista o la seconda artista che rappresenteranno il Titano sul palco Eurofestivaliero.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

44 Risposte

  1. Kris ha detto:


    Massimiliano:

    L’Italia dovrebbe dire una parola chiara. All’inizio avevano detto Nathalie ed ora se cambiano nome sarebbe poco carino nei suoi confronti. Lo stesso se spendono il nome di Mengoni invano…

    Beh, in realtà sia il nome di Nathalie che il nome di Marco Mengoni sono usciti per caso, frutto di supposizioni ed ipotesi, ma mai ventilati da nessun canale ufficiale! ;)

    • Euromusica ha detto:

      Invece non è così. Massimo Liofredi, direttore di Rai Due (dunque un canale ufficiale), disse in sede di presentazione di X Factor che il vincitore sarebbe andato all’Eurofestival. Dunque su Nathalie la fonte ufficiale c’è. Anche su Mengoni, la voce gira dentro la Sony, perchè sarà la casa discografica a decidere chi mandare. Poi è possibile che alla fine tirino fuori un terzo nome. Questo si. Ma i canali ufficiali c’erano eccome…

  2. Ranma25783 ha detto:


    Euromusica:

    never trust wikipedia (soprattutto in quello italiano)…

    sapessi quante volte, sul fronte ESC, ho ritenuto WP meno credibile dell’asino che vola. Fine OT.
    In ogni caso, dobbiamo cmq fare bella figura

  3. Massimiliano ha detto:

    Sono bravi entrambi, dipende da che genere di musica vogliamo proporre.
    Un genere cantautorale (Nathalie) o un genere più pop.

    E’ triste però che ci si debba accapigliare tra fan italiani.
    L’Italia dovrebbe dire una parola chiara. All’inizio avevano detto Nathalie ed ora se cambiano nome sarebbe poco carino nei suoi confronti. Lo stesso se spendono il nome di Mengoni invano…

    Non trovo giusto, poi,che decida la casa discografica a suo capriccio. Bisognerebbe stabilire dei criteri.
    Un criterio oggettivo sarebbe; chi vince San Remo ci rappresenta all’Eurovision. Ciò sarebbe un modo per selezionare meglio i vincitori di San Remo, visto che poi ci devono rappresentare in Europa.

    Parlo per il futuro, ovviamente, perché ormai quest’anno decideranno i manager della Sony.

  4. Roberto ha detto:

    anch’io come Maria vivo in Germania precisamente a Bremen, non iniziamo subito con il dire quello si’ e quello no, siamo innanzitutto contenti che dopo 13 anni l’Italia sia di nuovo in gara e quindi non roviniamo il tutto da subito, come ha detto aLex P poco fa’ i gusti sono diversi, facciamo il tifo,
    anche peer San Marino

  5. aLeX P ha detto:

    Personalmente ritengo sia Nathalieche Mengoni validissimi a rappresentarci all’Eurofestival, ma bisogna ricordare anche una cosa semplicissima: ognuno ha i suoi gusti e le sue preferenze, quindi chiunque andrà all’ESC per rappresentare l’Italia non troverà mai tutti d’accordo.. chiunque esso sia.

  6. federica ha detto:

    @kingLuchas: ho 36 anni e non mi vergogno di dire che ho votato marco(mengoni) agli ema, come una disperata, ma GRATIS. Non si spendono soldi x votare, se non quelli della connessione internet. Ergo: non votano solo le teenager (io nn sono un’eccezione, anzi!), e nn spendono milioni.

    Si spendeva solo del tempo…Non è stato tempo buttato perchè in un panorama musicale italiano alquanto desolante in cui i grandi della musica italiana a quanto pare non hanno più molto da dire e vivono di autoriciclaggio, Mengoni è una boccata d’aria fresca…E’ ricco di talento, sperimentatore, curioso, sa strafare come pochi. Ha doti umani e artistiche Non comuni, soprattutto se paragonato agli altri “giovani artisti” coetanei o giù di lì…Marco è per il mondo della musica italiana una perla rara da custodire e promuovere con orgoglio.
    Se l’eurofestival può essere un buon trampolino di lancio per lui…Ben venga! Le canzoni del suo album, per quanto “facili”, sono musicalmente accattivanti, con begli arrangiamenti e testi adatti all’età di chi le canta. In una parola POP. Non sono capolavori ma sono sempre molti gradini sopra i luoghi, i laghi, e tutto il resto della banda…Un’altra storia insomma.
    Poi siccome sempre di musica si parla…de gustibus….

  7. Ranma25783 ha detto:

    Sony? Ecco allora i suoi nomi in catalogo:
    http://it.wikipedia.org/wiki/BMG_Sony#Italiani
    di questi 2 le eviterei senza se ne ma. A costo di essere tacciato come “prevenuto”.

  8. Alessandra ha detto:

    Ah allora scusatemi :)
    Mi ero andata a informare su Wikipedia, ma evidentemente ho capito male :)
    In ogni caso meglio così, almeno tutto adesso è molto più chiaro. Grazie :)

  9. Alessandra ha detto:

    Secondo il regolamento stabilito dall’Eurofestival qualsiasi cantante deve portare un brano inedito… Perciò, nel caso in cui mandassero Nathalie, non potrebbe presentare “In punta di piedi”. In ogni caso sia Marco Mengoni che Nathalie mi piacciono… Incrocio le dita in modo particolare per Mengoni (dal vivo è spettacolare!) e spero in un salto di qualità! :)

    • Euromusica ha detto:

      Assolutamente non è vero, il regolamento non dice questo. Dice invece che il brano deve essere inedito ad una data precisa, di solito il primo ottobre, ovvero non può essere uscito prima del primo ottobre e “In punta di piedi” risale a novembre. Quest’anno era il primo settembre. Dunque va benissimo. Il regolamento prevede inoltre che i brani debbano essere diffusi audiovideo due mesi prima della rassegna, in questo caso entro il 14 marzo, per far si che quando arrivino sul palco siano già noti al pubblico (mica è Sanremo, dove tutto è segreto fino all’ultimo, questa è l’Europa, non l’Italia….).
      Entro quella data i video del brano (siano essi ufficiali o meno) devono essere a disposizione sul portale dell’Eurofestival e sul canale youtube del medesimo, dal quale possono essere importati su siti e blog. Perchè la filosofia del concorso è che più gente conosce il brano e meglio è. All’Eurofestival non si vota al primo ascolto. O meglio l’ascolto è uno solo in relazione alla presenza sul palco, ma il brano è di fatto già noto quando viene proposto. E’per questo che i brani dell’Eurofestival hanno successo prima e dopo la rassegna…

  10. Ludo ha detto:

    A parte il fatto che Nathalie non porterebbe “In punta di piedi” (che a me piace tantissimo!) perché sarebbe un po’ troppo vecchia specialmente per il pubblico italiano (a 6 mesi una canzone è già preistoria!); Mengoni non piace solo alle ragazzine ma anche a 30enni e oltre quindi sarebbe perfetto per incuriosire il pubblico italiano (che non sa nemmeno cos’è l’Eurofestival)! Anche perché il pubblico dell’Eurofestival non è fatto da casalinghe e pensionati come lo può essere Sanremo (vedi la scelta di mettere in gara Pravo e Al Bano). Domanda: quali sono i cantanti della Sony che potrebbero essere spediti in Germania?

  11. KingLuchas ha detto:

    Ricordo che anche se Mengoni ha vinto il best european non significa che tutta l’europa lo conosca. Il best european act è una gara tra chi dei possibili vincitore ha più fan pronti a spendere capitali per farlo vincere. E di fan mengoni ne ha, i giorni vicini alla data finale delle votazioni del european act c’erano ragazzine prese dall’ormone per mengoni, che si facevano in 15.000 pezzi per votare. (cosa che per fortuna non può succedere all’esc visto che gli italiani non possono votare l’italia [grazie a dio]).
    Mengoni buono per l’ESC? Dipende dalla canzone. Sicuramente nathalie può piacere di più, soprattutto con in punta di piedi, ma mengoni con la giusta canzone può fare meglio secondo me.
    Che poi la Sony l’abbia usato per far impazzire le ragazzine, facendogli cantare canzoni di scarso livello, questa è un’altra storia (e video ancora peggiori.Conigli in bagno docet)
    Se la Sony punta al lancio europeo, spero che cambieranno un po la musica, un po molto.

  12. Ranma25783 ha detto:

    bel dibattito cmq! L’interesse nn manca.
    Poi, mandino pure ki vogliono… liberi di farlo

  13. aLeX P ha detto:

    NO Maria, la decisione può e ripeto PUO’ essere presa tramite gara pubblica oppure no. Il regolamento prevede che l’emittente associata all’EBU decida anche autonomamente chi mandare. Quindi in questo caso se la RAI decide di mandare Mengoni .. è decisione a cui nessuno può obiettare. Poi come a te non può piacere a tantissime altre persone invece piace e anche tanto, quindi il tuo è un po’ un giudizio di parte .. cerca di vederla con un occhio un po’ + obiettivo ;)

  14. maria ha detto:

    Non trovo corretto che scelga la Sony! Cosí ci manda i suoi cantanti! La decisione deve essere pubblica, come negli altri paesi europei!

    • Euromusica ha detto:

      Soprattutto, Maria, la Sony è la casa discografica che sta dietro ad X factor. E’ lei che ha spinto per il ritorno dell’Italia all’Eurofestival sulla base di riscontri ottenuti negli altri paesi ed è lei che produce Nathalie (o chiunque fosse stato il vincitore del programma). Se Nathalie non fosse stata presa a Sanremo, con ogni probabilità sarebbe stata lei ad andare a Dusseldorf. Ora, con questa situazione nuova, la Sony, starebbe valutando se farle fare anche l’Esc o sfruttare la cosa per lanciare sul mercato internazionale un altro suo artista. Appunto Mengoni. Questo è quello che ci è pervenuto. Poi magari domani esce fuori che la Rai e la Sony hanno concordato un altro nome…

  15. Euromusica ha detto:

    @Josep. Aspettiamo che ce lo dica la Ebu

  16. danip ha detto:

    Per carità se Mengoni rappresenta l’Italia siamo alla frutta!!!Ma gente che sà cantare no? Badate bene cantare non urlare.

  17. Josep ha detto:

    Hombre, con Mengoni sarebbe il massimo… Una domanda: Italia a big 5 o semis?

  18. Ludo ha detto:

    Tornare all’Eurofestival con Mengoni sarebbe il massimo!!!
    Domanda: non si potrebbe fare una specie di petizione on-line (anche su più siti) e chiedere alla Rai di spedirlo a Dusseldorf?!?!

  19. Kris ha detto:

    Mi dispiace smentire maria. Anch’io abito in Germania e Marco Carta è un emerito sconosciuto.

  20. grazia ha detto:

    Hi Andy, if you don’t know Marco Mengoni, you can search lots of videos of him in You Tube and you can have an ideas of his voice and talent…Bye
    Se partecipasse Marco Mengoni sarei felicissima ed onorata che lui ci rappresenti. E’ davvero BRAVO!!!!

  21. Luis ha detto:

    I do really prefer Nathalie, fans all over Europe praise her voice and “In punta di piedi”, so bad she might not represent l’Italia.

  22. andy ha detto:

    I would feel very sorry for Marco Carta if he could not participate. Who is Mengoni?

    • Euromusica ha detto:

      @ Andy. I think you’re joking. ‘cause I absolutely don’t believe you don’t really know who is Marco Mengoni. Expecially if you write to know Marco Carta. Marco Mengoni have just won MTV Awards so even if you don’t know his music you must know who he is. The fact he won MTV Awards beating Enrique Iglesias made him a singer best know all across the Europe Marco Carta have not passed italian border…. so I think you’re an Italian fan of Carta who is joking…

  23. metal&hardrock ha detto:

    Con Mengoni, ma anche con Nathalie faremo un figurone, ma spero lascino partecipare Mengoni che ci rappresenta sicuramente meglio, vi ricordo il ‘best europian act’ (e poi, sinceramente lo preferisco)! Simone, anch’io sono felicissima che Carta non potrà mai partecipare, sai che figura D: !!! a mio avviso non è nemmeno un ‘cantante’, certo, è questione di gusti, ma tra Nathalie e Mengini…Carta finisce davvero male!!!

  24. Simone ha detto:


    Euromusica:

    A scanso di equivoci: Marco Carta incide per una casa discografica diversa da quella che gestisce la partecipazione italiana all’Eurofestival. Dunque non potrà mai andare. Almeno finchè sarà quella casa discografica a gestire il tutto.

    Grazie a Dio. :)

  25. cristina ha detto:

    A parer mio Marco Mengoni è il cantante italiano, che al momento ha più le carte in regola per rappresentarci a livello europeo, questo già si era detto fin dalla sua incoronazione ad xfactor, sarei felicissima se questo si potesse realizzare!

  26. maria ha detto:

    Allora preferirei Nathalie, farebbe una figurona.

  27. maria ha detto:

    Grazie della risposta.

  28. terry ha detto:

    se dovesse andare Marco Mengoni l’Italia farebbe un figurone….è uno degli artisti italiani migiori che ci sia quandi spero proprio che sceglieranno lui!!!!

  29. aLeX P ha detto:

    Posso capire che ti piaccia Marco Carta Maria, ma dire che tutta la Germania lo vuole, mi sembra un tantino esagerato ^^

    Poi sai come funziona no? Il cantante deve rappresentare il proprio Paese.. e in questo caso Mengoni ci rappresenterebbe forse meglio di altri visto che grazie anche agli MTV Awards lo conoscono in mezza Europa.. per l’Italia che partecipa è indubbiamente meglio un Mengoni che un Carta.. il resto son tutti pareri personali e rispettabilissimi.. ;)

  30. DiabloRoma ha detto:

    Andasse Mengoni sarebbe un’ottima notizia, significherebbe di sicuro fare un notevole salto in avanti!

    Marco Carta NO! Sarebbe troppo un affronto… alla musica italiana…

  31. maria ha detto:

    Invece io trovo molto più adatto Marco Carta. Qui in Germania vogliamo solo lui per rappresentare l`Italia!

    • Euromusica ha detto:

      A scanso di equivoci: Marco Carta incide per una casa discografica diversa da quella che gestisce la partecipazione italiana all’Eurofestival. Dunque non potrà mai andare. Almeno finchè sarà quella casa discografica a gestire il tutto.

  32. Mario ha detto:

    Marco Carta lasciamolo ad Amici e relative ragazzine represse.. o al massimo per un ‘SardFestival’, ma l’Eurofestival vediamo di mandarci gente in gamba. Bene per Mengoni e ancora meglio per Nathalie.. due ottime scelte ;)

  33. ZahirA ha detto:

    Se mandano Mengoni sarà davvero un successo, ne sono convinta per il semplice fatto che non v’è nessuno come lui. Marco Carta….ma per favore…

  34. Ranma25783 ha detto:

    maria, Marco Carta proprio no!

  35. KingLuchas ha detto:

    io l’ho detto già nel momento che fu incoronato vincitore di XFactor. Il palco eurovisivo è per lui, anche se molti dicono il contrario. E’ uno dei pochi cantanti italiani che con la giusta canzone e la giusta pubblicità (vincitore di xfactor e vincitore del best european act bastano) potrebbe portare l’italia in top5 se non addirittura al primo posto. Basta che non smerdino tutto e gli diano una canzone alla In un giorno qualunque.

  36. maria ha detto:

    Abito in Germania e vorrei tanto che l´Italia fosse rappresentata da Marco Carta che é amato anche qui.

  37. Simone ha detto:

    Oh, be’… purché non lo tirino fuori da Sanremo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: