“The secret is love”, l’Austria si affida a Nadine Beiler


httpv://www.youtube.com/watch?v=GqPYqMk_ESE

Una figlia dei talent show per il ritorno dell’Austria all’Eurovision Song Contest. Nadine Beiler ha 21 anni essendo nata nel 1990 e quando ne aveva 17 ha vinto la prima edizione di Starmania, la versione austriaca di Pop Idol. Sarà lei a rappresentare, quattro anni dopo Eric Papilaya, il suo paese. “The secret is love” ha vinto il concorso di selezione, superando in finale i Trackshittaz, gruppo rap attualmente in testa alle classifiche nazionali. Terzi classificati i Klimmstein ft Joe Strumner, gruppo nel quale suonano due italiani (non due figli di emigranti, due italiani proprio). Una ballata, molto ben interpretata, ottime doti vocali dell’artista, pezzo normale. Ma almeno, visto che canterà nella semifinale che sarà trasmessa in Italia, è stata evitata la deriva trash.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

7 Risposte

  1. Kris ha detto:

    Carina. Non è il mio genere, lo trovo banale e soporifero, ma in mezzo a tutta la robaccia questa è un po’ una perla.

  2. Ranma25783 ha detto:

    vi piaceva anke il trattorino!?

  3. Gandan ha detto:

    Concordo pienamente con Ludo :-/

  4. Ludo ha detto:

    Allora lo ammetto: a me i Trackshittaz piacevano! Univano il Tunz Tunz con quel feeling di Tirolo con la fisarmonica che non mi dispiaceva! Almeno qualcosa di innovativo!
    I Klimmstein potevano anche andare bene ma il figlio di Sting proprio non c’entrava nulla! Quindi li ho eliminati fin dall’inizio!

  5. Ranma25783 ha detto:

    ludo, ti dirò ke avrei preferito i klimmstein

  6. Euromusica ha detto:

    Ludo guarda, se perdeva lei vincevano i Trackshittaz. Credimi, era molto peggio. Vatti a sentire Oida Taunz

  7. ludo ha detto:

    Queste ballate inutili proprio non le sopporto!
    Sono tutte uguali: noiose, tizie che strillano e con un inglese da testo scolastico!
    Possibile che non siano in grado di trovare qualcosa di più originale?! Bah…
    Per un momento mettete questa (ed anche quella lituana) vicino a qualche ballata di Celine Dion o Mariah Carey oppure Beyoncè & co. Davvero possiamo fare paragoni?!
    No, almeno se cantava in tedesco aveva un senso!

Commenta questa notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: