Eurovision Song Contest 2011: le ultime dai vari paesi


Titoli che cambiano, testi cambiano, lingue che mutano, canzoni a rischio squalifica, cantanti usa e getta. Ce n’è  per tutti i gusti. Ecco gli ultimi aggiornamenti dai vari paesi.

CROAZIA – Cambia ancora il titolo della canzone croata. Dopo aver eseguito “Lahor” sul palco della Dora nel corso della semifinale e aver cantato in finale la sua versione in inglese “Break a leg”, ora Daria Kinzer, la tedesca che rappresenterà la Croazia, ha fatto sapere che il nuovo titolo della canzone sarà “Celebrate”, che presumibilmente prenderà il posto nell’inciso di “Break a leg”. In arrivo dunque una nuova versione.

BIELORUSSIA – La tv di Minsk tenta in tutti i modi di non far squalificare “Born in Bielorussia”. La decisione della Ebu sembra inevitabile, visto il video che inchioda Anastasia Vinnikova, ma non è ancora ufficialmente arrivata e può arrivare anche dopo il sorteggio di martedì. Intanto, l’ultima azione è il cambiamento delle parole. La canzone ora si intitola “I am Belarusian” ed ha un testo completamente diverso ma sullo stesso tema. La musica però è quella, non dovrebbe bastare per scagionarli.

ISRAELE – In arrivo la nuova versione di “Ding Dong”, più dance rispetto a quella che ha vinto il KDAM. Lo ha annunciato la stessa Dana International, che ha spiegato anche come la performance sul palco di Dusseldorf sarà completamente diversa.

GEORGIA – Nuova versione di “One more day” dei georgiani Eldrine, con la partecipazione di una nuova voce solista, Sopho Toroshelidze, che ha sostituito Tako Vadachkoria, che aveva cantato nel concorso di selezione.

OLANDA E ALBANIA – Anche loro hanno ceduto, alla fine, all’inglese. I 3JS, la pop band selezionata per l’Olanda, si esibiranno a Dusseldorf in lingua inglese. La loro “Je vecht nooit alleen”, sarà tradotta e sarà eseguita con il titolo “Never alone”. La versione originale, intanto, è già salita in testa alle classifiche olandesi. Canterà in inglese (ma in parte anche in albanese) anche Aurela Gace, la rappresentante dell’Albania, la cui “Kenga Ime” diventerà “Feel the passion”.

SPAGNA – Nuova versione in arrivo per “Que me quiten lo bailao”, la canzone di Lucia Perez. La canzone è stata registrata nei giorni scorsi e sarà resa nota in settimana insieme al video, girato al popolare carnevale di Sitges, in Catalogna. la nuova versione comprende nuove strofe e l’esclusione di altre, risultate impopolari, una nuova tonalità e l’inclusione di nuovi strumenti come  flauti, cornamuse, pandeiros (tamburelli tipici), chitarre, violini e percussioni.

FRANCIA – Una clamorosa rivelazione arriva dalla Francia. La canzone “Sognu”, cantata da Amaury Vassili, era stata originariamente scritta in italiano. Del resto il tenoretto canta principalmente nella nostra lingua e l’album “Vincerò” che si è aggiudicato due dischi di platino, è composto quasi interamente da arie liriche in italiano. La scelta di Vassily per l’Eurovision Song Contest ha convinto i francesi della non opportunità di presentarsi con un brano in italiano (ricorderete le polemiche per il brano in inglese di Sebastien Tellier nel 2008) e così per mantenere l’assonanza musicale è stato tradotto in corso, che è si parlato anche in Italia, ma è principalmente una lingua regionale francese. Probabile che nel nuovo disco ci siano entrambe le versioni.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Una risposta

  1. Ranma25783 ha detto:

    Guai a far arrabbiare i francesi sulla lingua! Cmq Sognu resta stupenda, può vincere!

Commenta questa notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: