Ecco i video di Turchia, Slovenia (ma non ancora del tutto ufficiale…) e Portogallo


httpv://www.youtube.com/watch?v=Ry4MX9ZunAM&feature=channel_video_title

Altra carrellata di video. Finalmente un video con la V maiuscola, ovvero non un live ma un vero e proprio videoclip: è quello che accompagna una delle canzoni più belle dell’Eurovision Song Contest 2011, ovvero “Live it up” dei turchi Yuksek Sadakat, popolare band del Bosforo. Una canzone che cresce decisamente ad ogni ascolto, seriamente indiziata ad un posto nei primi  cinque

httpv://www.youtube.com/watch?v=NM8QpZMjNpg&feature=channel_video_title

Sul video della canzone di Maja Keuc c’è il marchio dell’ufficialità, ma diremmo che non va bene, perchè come potete ascoltare è in realtà la versione in sloveno “Vanilja”, La versione ufficiale è quella in inglese, quindi aspettiamo di vedere cosa succede. La versione ufficiale, ci dicono i nostri amici ben informati sulle cose slovene non è stata ancora resa pubblica perchè, parole della stessa Keuc, si sta ancora trovando un modo per farlo, forse all’Eurovision Concert di aprile. Ma ci dicono che fra i demo consegnati all’head of delegation meeting, ci sia la versione inglese.

httpv://www.youtube.com/watch?v=gDBjUoty-zE&feature=relmfu

E qui abbiamo i criticatissimi Homens da Luta con quella che altro non è che la loro esibizione al Festival portoghese. La Ebu sta esaminando il loro testo, che è ancora sub judice. Qualcosa ci dice però che dovrebbero scamparla come successe ad Israele nel 2007.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

7 Risposte

  1. C’è da dire che la canzone portoghese ha riportato l’esc all’attenzione del pubblico lusitano come non avveniva da decenni… quindi me likes ;)

  2. Euromusica ha detto:

    < Molte volte scrivete che le canzoni “… che cresce decisamente ad ogni ascolto…”… Ma all’Eurofestival si ascoltano una volta sola!
    Forse le giurie le sentono più volte ma, da come votano, mi sa di no!

    Le canzoni sono diffuse a Marzo, appunto. Da Marzo a maggio chiunque le può sentire, non solo i giurati. Il senso dell’Eurofestival è proprio che quando le canzoni arrivano sul palco sono già ampiamente note. Esce persino la compilation PRIMA!

  3. Ranma25783 ha detto:

    un torto a Putin, non alla Russia

  4. Ludo ha detto:

    Esatto! E’ come dice Euromusica. Probabilmente se l’Eurofestival fosse stato fatto a Londra, la Georgia non sarebbe stata squalificata! Purtroppo si sa come sono i russi!
    Comunque penso non avrebbe fatto piacere che, sempre a Londra, ci fosse stata una canzone che diceva “Elisabbeta la vecchia” o titoli simili, no?!
    Molte volte scrivete che le canzoni “… che cresce decisamente ad ogni ascolto…”… Ma all’Eurofestival si ascoltano una volta sola!
    Forse le giurie le sentono più volte ma, da come votano, mi sa di no!

    • Euromusica ha detto:

      C’è da dire che oggettivamente se la sono un pò cercata. Cosa vorrà mai dire “WE don’t wanna Put in?” (noi non vogliamo metterlo)??? Era chiaro che si riferivano a Putin…

  5. Ranma25783 ha detto:

    Vorrà dire ke l’EBU dovrà spiegare come si squalificano i brani vista l’enorme ingiustizia del 2009 (quel brano in un altra sede sarebbe stato cantato)

Commenta questa notizia...