Ecco il video ufficiale di “I can” dei Blue (UK): sabato lo speciale su BBC1


httpv://www.youtube.com/watch?v=hPuDbaOBDsc&feature=share

Dopo che per settimane ha girato in rete (ed anche sul sito dell’Eurovisione) un primo video promozionale  (questo) girato sui tetti di un palazzo di Londra, adesso i Blue, la boyband che rappresenterà il Regno Unito ha diffuso il video ufficiale di “I can”, quello che sarà adottato in tutto il mondo per lanciare la canzone ed anche l’album che segneranno il grande rientro di uno dei gruppi più premiati dell’intero Continente. E che presto, con ogni probabilità vedremo anche sulle tv musicali europee, si spera anche su quelle italiane.

httpv://www.youtube.com/watch?v=_coRnXdMVl8&feature=channel_video_title

Il cammino del progetto è già segnato. Come anticipato, l’8 maggio uscirà in versione digitale il brano eurofestivaliero, che il giorno dopo sarà diffuso anche in versione cd singolo. Ma intanto sabato pomeriggio ci sarà un interessante appuntamento: alle ore 18.10 inglesi (le 19.10 italiane) su BBC1 sarà trasmesso Your Country Needs Blue, lo speciale sul tour promozionale che stanno facendo i Blue in preparazione alla partecipazione all’Eurovision Song Contest.

Purtroppo la BBC non è visibile in streaming sul territorio italiano ed in generale fuori dai confini nazionali britannici (la visione è criptata). Potete vederla se avete una parabola. Dovete orientarla sul satellite Astra 2D  frequenza 10773 polarizzazione orizzontale SR 22000 FEC 5/6. Sopra trovate il promo andato in onda in questi giorni alla tv inglese per lanciare lo speciale sulla band.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

2 Risposte

  1. Gabriele ha detto:

    Purtroppo il satellite ASTRA 1D è di difficile ricezione sul territorio italiano. A meno che non stiate nel Nord-Ovest sono necessarie antenne di 1,5 metri se non maggiori. Al sud è inutile :(

  2. S ha detto:

    And the winner is…guess who?

Commenta questa notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: