Monica Sarti (San Marino) racconta la sua esperienza all’Eurovision Song Contest 2011


L’esperienza europea è ormai finita ma in chi l’ha vissuta sul palco è ancora più viva che mai. Monica Sarti, la 24enne sammarinese di Borgo Maggiore che ha fatto da supporto a Senit durante la sua esibizione a Dusseldorf, ce l’ha ancora negli occhi: “Per me è stata una esperienza straordinariamente formativa per capire come funziona questo mondo – esordisce – non solo perché comunque ero l’unica non professionista in un team molto esperto, ma perché io studio canto lirico, per me era un mondo nuovo.  Ho visto soprattutto la grandezza di un evento, il clima che trovi ti coinvolge subito, ti entra subito nella pelle”.

I suoni, i colori, le storie dell’Eurovision Song Contest hanno contagiato anche la Sarti: “E’ un mondo colorato, variopinto, dove si confrontano suoni, culture, modi di esprimere la musica: noi abbiamo cercato di portare il nostro e pensiamo di averlo fatto bene. Peccato non essere riusciti a centrare la finale, sarebbe stato ancora più bello”

Niente da rimproverarsi dunque sul fronte della performance: “Sono andata sul palco molto carica – sottolinea – tra Senit e noi coristi si è creato subito un bel clima e per quanto mi riguarda, devo dire che mi hanno subito messo a mio agio. Sono un po’ timida ed all’inizio facevo un po’ fatica anche a disimpegnarmi con l’inglese e mi hanno aiutato molto. Verso la fine della nostra esperienza mi sono aperta un po’ di più”. E un pensiero ha cominciarlo a girarle in testa: “Sarebbe bellissimo venire a suonare qui, magari proponendo canzoni nostre, penso al gruppo di cui faccio parte, le Arcadia, magari un giorno, chissà”.

Passata la delusione per una eliminazione bruciante, Monica Sarti e tutta la truppa hanno spostato l’attenzione sul quasi conterraneo Raphael Gualazzi: “Lui è di Urbino- dice la Sarti – e noi siamo parte della Valmarecchia, che raggiunge anche quella provincia, dunque in pratica è un vicino di casa…Lo conoscevo da ben prima di Sanremo, perché spesso è venuto a suonare nei locali delle mie parti: sono proprio contenta che sia venuto fuori, se lo merita, è bravissimo”.

L’Eurovision Song Contest ancora una volta si conferma un trampolino di lancio per tutti. Anche per Monica Sarti e la sua carriera. Ma quando le si chiede se stia giù pensando ad una canzone da portare quest’anno alle selezioni nazionali, magari col suo gruppo, lei tira il frena: “Voglio prima laurearmi, mi manca poco e poi voglio chiudere i miei studi di canto, per adesso le priorità sono queste- conclude – poi  vediamo. Certo sarebbe proprio bello tornare…”


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Commenta questa notizia...