Strage di Oslo, nei diari dell’attentatore il “no” a Stella Mwangi e alle scelte norvegesi per l’Eurovision


Anders Behring Breivik, il giovane che nei giorni scorsi ha scatenato l’inferno nel centro di Oslo, uccidendo con una bomba oltre 90 persone, aveva scatenato la sua rabbia integralista ed anti-multietnica anche contro l’Eurovision Song Contest. E’ quanto si legge spulciando fra le righe del suo diario, pubblicato in questi giorni dal quotidiano on line “The globe and the mail” e dal The Guardian”.

Fra i tanti deliranti appunti sulle “prove tecniche di bomba” e affermazioni come “il fallimento non è una opzione possibile per me”, spunta anche una affermazione sull’Eurovision Song Contest, pubblicata in data 14 maggio: “Oggi è il giorno della finale dell’Eurofestival – scrive Breivik – io adoro l’Eurofestival. (…) La norvegia ha una me…. (il termine esatto inglese è “crap”).. Una scelta politically correct “come sempre”. Una richiedente asilo politico del Kenya che canta una “bongo song”. Molto rappresentativa dell’Europa e del mio paese…In ogni caso spero vinca la Germania

Si noti l’accento sul “come sempre”, che lascia sottintendere il suo “no” probabilmente anche alle scelte passate, come quella di Alexander Rybak (bielorusso), o forse anche degli ospiti dell’edizione 2010 Madcon (un duo composto da un sudafricano e da un norvegese di origine eritrea). E forse, anche ai conduttori delle edizioni passate (Nadja Hasnaoui è di origine marocchina, Haddy N’jie è di origine gambiana). Il tutto, diremmo, si commenta da solo…


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

7 Risposte

  1. Ranma25783 ha detto:

    ignoratelo questo pazzo ke ha terrorizzato una nazione se non la Scandinavia intera!

  2. israelforever ha detto:

    Per tutto quello che e’ successo dobbiamo ringraziare le destre xenofobe europee che stanno facendo incetta di voti perche’ stanno creando delle paure nei confronti dei diversi, mentre basterebbe fare delle politiche di integrazione. Con le paure del diverso non si va da nessuna parte.

  3. Dj Tony Music ha detto:

    il brutto e che Anders Behring Breivik non ha pensato a fare il razzista in modo “civile” (dico civile per non dire altro in quanto sono contrario a tutto ciò che e xenofobia e razzismo) ma si è buttato su persone che non centravano nulla sulla sua mente malata, assassindando civili norvegesi e questo non è razzismo ma è sinonimo di “bestia” allo stato puro…. Se pensiamo che il nazismo è scomparso dalla faccia della Terra siamo dei disinlusi…. il Nazismo “sommerso” e vivo ed ho paura che dovremmo prepararci al peggio…. Guerra al- Qaeda e Nazisti…. e chi ci va di mezzo sempre quelli che non centrano nulla NOI….

  4. israelforever ha detto:

    E’ quello che temevo commenti negativi su Stella la rappresentante norvegese, l’attentatore di Oslo un eurofan? Ci mancava solo questo, speriamo che alla rai non lo vengano a sapere perche’ se no hanno una scusa in piu’ per ritirarsi.

    • aLeX P ha detto:

      La tristezza di tutto questo è che invece che ‘premiare’ una nazione fin troppo civile (per il peggiore dei reati non si va oltre i 21 anni di carcere) come è la Norvegia, ma in generale i paesi Scandinavi, si rischia che vengano presi come un esempio da non seguire, a causa di un pazzo razzista (per non usare altri termini)…

  1. 26 Luglio 2011

    […] In un diario, Breivik, oltre a parlare della preparazione dell’attentato, fa cenno all’Eurovision Song Contest ed alle scelte compiute dal suo paese negli ultimi anni, con particolari accenti  nei confronti di Stella Mwangi, la cantante di origine keniota che ha cantato “Haba Haba” in questa edizione. Ma non solo. Tutti i dettagli e la trascrizione italiana delle affermazioni di Breivik le trovate in questo post di Eurofestival News. […]

Commenta questa notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: