La Spagna torna alla tradizione: tocca a Pastora Soler


Flamenco e pop insieme. Una scelta che agli spagnoli piace sempre e che vanta numerosi esponenti, tutti di ottimo livello. La Spagna torna alle tradizioni e si affida a Pastora Soler, all’anagrafe PIlar Sanchez Luque, 33 anni, nove dischi all’attivo in 18 anni di carriera, tre dischi di platino e due d’oro. Un’artista sicuramente fuori dai circuti della musica commerciale, ma abbastanza conosciuta in Europa e in Egitto. L’album del 2011 “15 años”, è stato fra i cndidati al premio di miglior album e “miglior album di canzone spagnola” ai Premios De La Musica, assegnati dall’accademia della musica spagnola, il massimo organismo nazionale del settore. La canzone “La mala costumbre” ha ricevuto la stessa candidatura e l’album è stato anche candidato al Grammy Latino.

L’annuncio è stato fatto dalla stessa cantante nel corso del programma La Mañana de La 1, durante il quale è stato anche spiegato che sarà comunque organizzato uno show televisivo attraverso il quale il pubblico con il televoto sceglierà la canzone che Pastora Soler canterà a Baku nella serata finale del 26 giugno. A lei spetterà il compito gravoso di risollevare le sorti spagnole, scacciando i fantasmi dell’ultima apparizione di un pezzo totalmente flamenco all’Eurovision Song Contest: nel 1983 fu Remedios Amaya a cantare “Quien maneja mi barca“, che concluse con un rotondo zero all’ultimo posto. Ma quel pezzo, come potete ascoltare dal link, era decisamente brutto.

Erano cantanti flamenche anche le Son de Sol, in  gara nel 2005 con “Brujeria“, ma la canzone era decisamente più annaquata nel pop e molto più interessante: giunsero ventunesime come le Las Ketchup  con “Un bloodymary” l’anno dopo, anche loro di estrazione flamenca come il padre “El Tomate”. Ma come è noto il loro genere musicale era anche in questo caso molto diverso, più commerciale. Pastora Soler ha comunque dichiarato di voler portare a Baku “Un buon tema pop”. La sensazione è che la scelta sarà effettuata fra le canzoni dell’ultimo album “Una mujer como yo”, uscito lo scorso ottobre e dunque pienamente nei termini eurovisivi. La tracktitle dell’album è parecchio nteressante ed è uno dei titoli che circolano. La potete ascoltare in questo link, dove a seguire trovate anche le altre tracce.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

4 Risposte

  1. GianlucaTomoe ha detto:

    Non funziona il link di “Quien maneja mi barca”.

  2. Ranma25783 ha detto:

    vedremo se si riprendono dopo anni di disastri

  3. SimoneMLK ha detto:

    No.

    TUTTO, ma non il flamenco.

Commenta questa notizia...