Clamoroso: l’Amenia si ritira!


Alla fine la telenovela si è risolta con un ultimo atto a sorpresa. L’Armenia non sarà in gara a Baku. La tv di Erevan ha comunicato la decisione poche ore fa all’Ebu: “Siamo veramente delusi dalla decisione dell’Amenia di ritirarsi dal concorso – ha detto Jan Ola Sand, supervisore dell’evento – nonostante gli sforzi dell’Ebu e della tv ospitante per garantire all’Armenia una partecipazione serena all’evento, circostanze fuori dal nostro controllo hanno portato a questa decisione”. Di conseguenza, i  paesi partecipanti scendono a 42 e le due semifinali tornano ad avere 18 paesi ciascuna, con i sei restanti direttamente ammessi alla finale.

Questa decisione, arrivata ben oltre il tempo massimo consentito, costerà all’Armenia una pesantissima multa oltre alla reprimenda per scarsa professionalità. L’Armenia aveva più volte chiesto condizioni di massima sicurezza alla tv azera e all’Ebu per la propria delegazione e per i giornalisti accreditati, in considerazione dei pessimi rapporti politici con l’Azerbaigian per la tuttora aperta questione dei Nagorno Karabakh.



Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

5 Risposte

  1. israelforever ha detto:

    si e’ vero jac, quest’annp niente Armenia, quindi l’anno prossimo niente Georgia…………..

  2. jac ha detto:

    Dispiace l’abbandono dell’Armenia, a prescindere dal giudizio delle canzoni che sono state sempre comunque più che dignitose. Ma quando il capo di stato azero dichiara che gli armeni in ogni parte del mondo sono il”nemico” dell’Azerbaigian riesce difficile immaginare una serena partecipazione all’evento. Non dimentichiamo che l’Azerbaigian negli anni passati toglieva il segnale televisivo quando c’era la canzone armena ed ha fatto interrogare dalla polizia coloro che si erano permessi di votare per la canzone del “nemico”. Temo che certe questioni vadano oltre la musica…

  3. israelforever ha detto:

    meglio cosi’, e’ meglio evitare danni peggiori, e poi che si prendano un anno di riposo visto la canzone orrida dell’anno scorso.

  4. Ludo ha detto:

    Nulla di nuovo… è da quando hanno dato il “sì” definitivo che, un giorno sì ed uno anche, dicevano che si sarebebro ritirati! Purtroppo hanno mischiato la politica con la musica! Sarebbe stato un bel segno se fossero andati a Baku…

  5. SimoneMLK ha detto:

    Intendiamoci, sono da capire (a leggere cose come questa, poi… http://www.balcanicaucaso.org/aree/Azerbaijan/L-Armenia-vista-dai-blog-azeri-odio-2.0-111320), però potevano decisamente pensarci prima. :|

Commenta questa notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: