Video ufficiali: Islanda, Spagna, Germania, Azerbaigian


Altra tornata di video: cominciamo con l’Islanda. Gréta Salòme e Jonsi canteranno in inglese la loro bellissima “Mund eftir mer” che è così diventata “Never forget”. Video molto intenso, come la canzone. Maggiore semplicità nei video di Pastora Soler con “Quedate conmigo” e “Standing still” di Roman Lob, che come tradizione vuole è stato girato praticamente immediatamente dopo la sua vittoria ad Unser Star fur Baku. E poi c’è il video molto particolare che accompagna “When the music dies” di Sabrina Babayeva, che rappresenta il paese ospitante, ovvero l’Azerbaigian

httpv://www.youtube.com/watch?v=Wuc7-dZPgeU

httpv://www.youtube.com/watch?v=fL-s0eRRYTE

httpv://www.youtube.com/watch?v=MxA6TWLttZo


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

6 Risposte

  1. Saxys ha detto:

    Molto bella la Germania. L’Islanda invece la preferivo in islandese…

  2. bimbobuono85 ha detto:

    Ma solo io mi sono accorto che nel ritornello della canzone tedesca si può cantare benissimo il ritornello della canzone vincente degli azerbi dello scorso anno?

  3. vike ha detto:

    Secondo me (oltre l’Islanda che per me è il TOP)…la Spagna è bellissima, ma la Germania mi ricorda qualcos’altro…come la Serbia mi ricorda la canzone di Shrek xD

  4. MisterGrr ha detto:

    La canzone islandese è splendida, ma quella spagnola è davvero super…
    ho già dato il mio giudizio sull’AZE, ma onestamente quella tedesca vi piace? Io la trovo così banale…

  5. vike ha detto:

    Suona molto bene in inglese, penso che dal vivo spaccherà tutto…video bellissimo, canzone stupenda

  6. SimoneMLK ha detto:

    La mancanza dell’islandese è una brutta botta, ma la canzone islandese rimane sempre un capolavoro.

Commenta questa notizia...