Eurovision Song Contest 2012, domani si parte (ore 21)


Ancora poche ore e si comincia. La mastodontica Baku Crystal Hall, l’arena nuova di zecca costruita per l’occasione – 23mila posti al fianco della grande piazza della bandiera nazionale – spalanca le porte all’Europa. Alle 21 di domani ora italiana e del centro Europa (a Baku saranno le 24) scatterà l’Eurovision Song Contest 2012. La Rai trasmetterà la prima semifinale (domani ore 21, su Rai 5, commento Federica Gentile) e la finalissima (sabato ore 21 Rai 2, commento Filippo Solibello e Marco Ardemagni di Radio 2, quelli di Caterpillar AM), mentre per la seconda semifinale vi rimandiamo  al DTT Canale 73 (solo nelle zone limitrofe alla Repubblica di San Marino, non sul satellite) oppure in streaming di  SM TV San Marino, con l’ottimo commento  di Lia Fiorio e Gigi Restivo. L’emittente del Titano farà tutte e tre le serate. Ad annunciare i voti sabato sera in Eurovisione saranno l’attore Ivan Bacchi per l’Italia e la giornalista Monica Fabbri per San Marino.

httpv://www.youtube.com/watch?v=coqLVynejo8

Sarà un festival inevitabilmente a vocazione svedese: ben nove canzoni su 43 portano la firma di autori del paese scandinavo, compresa quella in gara per l’Italia di Nina Zilli “L’amore è femmina (Out of love)”, scritta dalla cantautrice piacentina insieme a Kristoffer Sjokvist, Frida Molander e Christian Rabb  e all’americano Charlie Mason. Inoltre c’è un brano in lingua svedese, quello della finlandese Pernilla KarlssonNar jag blundar”, che 20 anni dopo riporta sotto la bandiera finnica la seconda lingua nazionale e  Loreen, la giovane di origine marocchina in concorso per la Svezia è la candidata numero uno per la vittoria finale con la sua Euphoria”.

Sul fronte dei possibili avversari di Loreen vanno ascritti soprattutto due nomi. Anzitutto Zeljko Joksimovic, il gigante della Serbia: la sua “Nije Ljubav stvar somiglia in alcune parti a “Paradise” dei Coldplay ma è un ottimo pezzo, interpretato con precisione quasi giapponese: nel mondo slavo, dovrebbe fare bottino pieno, anche se ultimamente sono in crescita le quotazioni di Slovenia e  (soprattutto) Macedonia. E poi, anche se indubbiamente la cosa è portatrice di polemiche, ci sono le nonnine russe  Buranovskiye Babushki, che cantano per costruire una chiesa nel loro villaggio alle porte di Buranovo: “Party for everybody fa discutere, ma l’effetto ‘tenerezza’ delle sei vecchiette le ha portate in cima alle preferenze della rete. Ora toccherà alle giurie dire se meriteranno il podio o meno, ma è un dato di fatto che lotteranno per la vittoria. Una delle sei vecchiette, con i suoi 76 anni e mezzo sarà l’artista più anziana ad aver mai calcato il palco della manifestazione.

httpv://www.youtube.com/watch?v=MxA6TWLttZo

Nutrono speranze di un posto nei 10 anche le big 5, i cinque paesi già ammessi alla finale perché maggiori finanziatori dell’Ebu (European Broadcasting Union), l’ente che organizza la rassegna e il paese ospitante. E se alcuni danno Nina Zilli  (sabato canterà per decima) molto ben messa nella corsa alla vittoria o quantomeno al podio, c’è anche chi spera di recitare il ruolo di outsider. Come la Germania, vincitrice due anni fa, in gara con Roman Lob e la sua “Standing Still griffata Jamie Cullum, che strizza l’occhio al mainstream radiofonico attuale e il Regno Unito, che punta sull’esperienza di Engelbert Humperdinck. 76 anni, oltre 50 di carriera, 150 milioni di dischi venduti nel mondo, un Golden Globe vinto  e il nome impresso nella Hall of Fame di Hollywood, il crooner britannico presenta in concorso  “Love will set you free”,  una ballata soft scritta da due vincitori rispettivamente di Grammy e Ivor Novello, ovvero Martin Terefe e Sasha Skarbek. Sorteggio sfortunato però per lui, che sabato aprirà la serata finale.

La Francia cala l’asso Anggun, con “Echo (You and I)”. La franco-indonesiana, che porta un elettropop molto diverso dallo stile con cui è riconosciuta universalmente, garantisce notorietà, presenza scenica, bravura e sex appeal: potrebbe anche bastarle per un posto nei 10, cui ambisce ragionevolmente anche Pastora Soler, 39 anni, tre lustri di carriera alle spalle e svariati dischi di platino in bacheca. La Spagna si affida a lei, regina della copla prestata al pop e al brano Quédate comigo”  per tornare ai livelli che le competono per tradizione. I padroni di casa azeri puntano invece su Sabrina Babayeva, la cui “When the music dies” è prodotta dall’americano Micheal Walden, già autore e produttore anche di Aretha Franklin e Withney Houston. Ma in tema di outdsider, occhio a Never forget”, degli islandesi Gréta Salome& Jonsi: domani cantano per secondi, ma il pezzo sta riscuotendo grandissimi consensi. E naturalmente, ai soliti Jedward, a caccia del colpo per l’Irlanda con Waterline” dopo l’ottavo posto del 2011.

httpv://www.youtube.com/watch?v=PqwBh9hq9PE

In una edizione che parla tanto italiano (Adriano Pennino è l’arrangiatore del brano della bosniaca Maya Sar, Jacopo Massa è uno dei tre componenti del gruppo Litesound, in gara per la Bielorussia e la Svizzera schiera un duo ticinese, i Sinplus), San Marino si affida ad un artista di casa: la 37enne Valentina Monetta, voce  e formazione funky, jazz e soul al servizio di un tormentone sin troppo easy ma orecchiabilissimo come The social network song”, firmato fra gli altri dal “santone” tedesco Ralph Siegel, 20 canzoni eurovisive composte in 40 anni e un successo nel 1982 (“Ein Bißchen frieden”, Nicole, Germania). A lei (canterà domani, per undicesima) l’onore di provare a regalare al Titano uno storico accesso alla finale: domani canterà per undicesima. Noi di Eurofestival NEWS vi accompagneremo passo passo dentro la rassegna con notizie, curiosità e la diretta live in chat delle tre serate (vi aspettiamo dalle 20.55 circa!). Ovviamente, il nostro tifo sarà tutto per Nina Zilli e Valentina Monetta.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

18 Risposte

  1. Euromusica ha detto:

    La lista aggiornata di dove è possibile seguire l’esc la trovate qui

    http://www.eurofestivalnews.com/dove-vedere-lesc-2012/

  2. israelforever ha detto:

    io domani sul satellite, ma ho anche rai 5 e san marino tv.

  3. Bozzy ha detto:

    Una domanda, ma qualcuno ha visto passare il promo su un canale che non sia Rai 2?

  4. Ema ha detto:

    Ciao a tutti! Vorrei sapere se gli streaming sia di Rai 5 che di Eurovision.tv funzionano bene o se si bloccano come avviene spesso in molti streaming…

    • aLeX P ha detto:

      Ciao Ema, non si può ovviamente prevedere quello che non è ancora successo, ma in linea di massima lo streaming del sito eurovision.tv è sempre stato di buona qualità (ricordati però che prima devi scaricare il plugin Octoshape o non vedrai nulla), quella della RAI soffre invece di un certo ritardo rispetto alla diretta, non sempre piacevole..

  5. ForestOne ha detto:

    Se tutto va come lo scorso anno, attraverso il satellite si potrà seguire ottimamente la 2° semifinale sulla portoghese RTPInternational, oppure sulla serba RTS o sulla slovena RTVSLO (1 o 2).

  6. DiabloRoma ha detto:

    Quest’anno c’è TVR, credo. La tv rumena. E non vorrei sbagliarmi, ma pure TRT fa qualcosa.
    In più credo che anche dall’ARD si possa seguire la seconda semifinale.

    • Bozzy ha detto:

      In Germania la seconda semifinale è trasmessa sul canale Phoenix (in chiaro su astra 19.2° E anche in versione HD).

    • Euromusica ha detto:

      No, la seconda semifinale va in onda come l’anno scorso, su Pro Sieben e su Einsfestival

      • Bozzy ha detto:

        controlla bene perchè a me risulta che va in onda su Phoenix in diretta alle 21 e su Einsfestival in differita dalle 23. C’è scritto tutto sul sito ufficiale eurovision.de e ho controllato anche sulle guide tv dei due canali

  7. vike ha detto:

    Per quanto riguarda il bouqet Sky, su quali canali verrà trasmesso l’evento?? L’anno scorso l’ho seguito su TvP…ma dato che quest’anno la Polonia non partecipa che altri canali trasmetteranno l’ESC?

  8. Bozzy ha detto:

    Io seguirò la prima semifinale su Rai 5, la seconda su tv slovenija 2 che si riceve sul DTT anche in FriuliVG e Veneto orientale (prove fatte personalmente pochi giorni fa proprio per l’occasione). La Finale su Rai 2, speravo che la Rai trasmettesse le due serate anche su Rai HD ma sembra di no

  9. milim ha detto:

    Voi dove seguirete l’ESC? L’anno scorso ho seguito le semi con lo streaming ufficiale del sito, mentre la finale proprio l’ho persa e vista il giorno dopo (immaginate lo shock quando ci ho visti secondi!)… Pensavo di affidarmi nuovamente al sito… C’erano i tweet in diretta da tutta europa, bellissimo… Però non c’è il commento :/ Quest’anno però la finale non me la perdo! Il voting dev’essere emozionante dal vivo (sarà il primo live che seguo)!… NON VEDO L’ORA!!! Forza Nina e Valentina ;)

    • aLeX P ha detto:

      Io sicuramente sia su Rai5 che lasciando pronto anche lo streaming sul sito dell’evento.. e naturalmente i commenti qui da noi in chat ^^ (www.eurofestval.ws/live)
      p.s. ti dico la mia esperienza: io adoro il voting .. ti fa salire l’adrenalina ed è una delle parti più belle ed emozionanti di tutto l’evento :)

  10. paky ha detto:

    Non vedo l’ora!! Forza Ninaaaa!! E speriamo in ottimi ascolti quest’anno!! IO CI SONO!

  11. dj GCE ha detto:

    A parte che la Babayeva non si chiama Sabrina ma Səbinə (Sabina nella translitterazione occidentale), ma vorrei chiedervi una cosa: ma è stata la stessa SMTV a comunicarvi che non trasmetterà via satellite l’ESC 2012?

Commenta questa notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: