La giuria di Cipro attacca la propria tv nazionale sui punti azeri


Se quest’anno la vittoria di Loreen è stata netta, hanno fatto discutere le posizioni subito di rincalzo. Non tanto Russia e Serbia, il cui piazzamento era forse ipotizzabile, quanto il sorprendente quarto posto dei padroni di casa azeri. “When the music dies”, la ballata in stile americano scritta da svedesi, prodotta dal gigante made in Usa Micheal Walden e cantata (oggettivamente molto bene) da Sabina Babayeva ha ottenuto un piazzamento fuori da ogni previsione.

E adesso spuntano le polemiche. Secondo quanto riferisce il sito 12points.tv, la giuria nazionale cipriota avrebbe sporto denuncia contro la propria tv nazionale CyBc perchè a loro dire il responso di classifica non sarebbe coerente con la loro fetta di votazione (televoto e giuria pesano ciascuno il 50%).

In pratica, secondo quanto si apprende, la giuria di Cipro avrebbe dato zero alla canzone degli azeri, ma alla fine il voting cipriota avrebbe portato 8 punti. Identici sospetti, secondo il sito, si starebbero addensando anche sopra la tv israeliana, anch’essa portatrice di 8 punti a fronte di uno zero dalla giuria.

Il sito fa poi un’analisi della situazione azera negli ultimi anni illustrando i massimi punteggi ottenuti sempre dagli stessi paesi e chiamando in causa la giuria di Malta, che per il terzo anno consecutivo ha dato 12 punti all’Azerbaigian. L’articolo in questione è questo qui e noi lo riportiamo per dovere di cronaca, perchè sicuramente è un argomento di discussione.

Al di là di ogni opinione, c’è un fatto certo: che l’Azerbaigian negli ultimi anni pare essere salito sul cavallo giusto, lo stesso che nelle ultime otto edizioni ha avuto due vincitori eurovisivi. E che probabilmente sosterrà anche la candidatura di Baku per i Giochi Olimpici del 2024.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

11 Risposte

  1. Michele ha detto:

    Come andó il pezzo di Ell & Nikki nelle classifiche europee? Vai a dare un’occhiata

  2. vike ha detto:

    Ok, potrebbero esserci dei problemi con il televoto, ma l’Azerbaijan è una di quei Paesi che ha sempre portato belle canzoni (sfruttando i petroldollari)…

  3. Michele ha detto:

    È più facile comprare i voti nei mini stati e l’Azerbaijan ha sempre raggiunto le posizioni ottenute guarda caso grazie ai mini stati. Andate a rivedervi negli anni da dove arrivano i punti all’Azerbaijan. La vittoria dello scorso anno è stata la più comprata di tutti i tempi con unan canzone che scomparse giorno dopo la finale e che non vendette niente. Il potere dei soldi.

    • Ludo ha detto:

      E’ vero! Magari anche contribuendo alle spese di partecipazione…!!

    • dj GCE ha detto:

      Non mi pare scomparse, visto che Ell e Nikki firmarono un contratto discografico importante ed il loro brano fu diffuso in tutta l’Europa Orientale; in ogni caso, chiaramente, se vi sono state irregolarità si può solo sperare che siano chiarite.

      Comunque è normale uno scostamento così ampio fra giurie e televoto (e le giurie sono state messe apposta per scompaginare i voti del pubblico) e non credo che sia solo stato il brano azero ad avvantaggiarsi del televoto a danno delle giurie…

  4. milim ha detto:

    Guardate che non c’è niente di strano! Non voglio difendere nessuno, ma è già successo che giuria e televoto non fossero d’accordo.
    Per esempio nel 2009 (unico anno di cui conosciamo i risultati interi delle giurie) Israele ottenne 8 punti dalla Bosnia Erzegovina: 0 dal televoto, 12 dalle giurie.
    Si vede chele giurie di Cipro e Israele non hanno apprezzato la canzone azera mentre il televoto gli ha attribuito almeno 10 punti.

  5. Drew ha detto:

    Non saprei dire se il risultato è truccato o meno… ma a mio parere mi pare che l’Azerbaijan abbia in ogni caso portato sempre delle belle canzoni. E ciò lo testimoniano i voti ricevuti, non solo dai paesi sopra citati, ma bene o male da un po’ tutti i paesi europei… quindi se esso si aggiudica sempre delle ottime ed invidiabili posizioni è anche dovuto sicuramente ad un’oggettiva buona qualità delle canzoni che porta in gara… (lo stesso succede, se non dico male, con la Georgia -a parte quest’anno- e altri paesi)

  6. Ludo ha detto:

    Io me ne sono stato zitto dopo che mi sento dire (da italiani!) che noi italiani non sappiamo perdere… ma anche ame queste votazioni sono sembrate alterate! Esattamente a partire dall’Azerbaijan! Prevedevo un piazzamento top10 ma 4° mi è sembrato troppo!

  7. Alessandro ha detto:

    Anche a me è parsa molto strana questa classifica e in generale un po’ tutte le posizioni dell’azerbaijan all’ESC…tre volte top4 negli ultimi 4 anni…

    • sante ha detto:

      ma è così strano ammettere che invece portano delle belle canzoni? quella di quest’anno è davvero meritevole, drip drop del 2010 è bellissima.. certo quella vincente del 2011 non è un esempio d capolavoro, ma è un pop ben confezionato che attrae pubblico.. bah..

      • Euromusica ha detto:

        Dici di seguire l’Eurovision dal 1991 e ti credo, ma se segui la rassegna dovresti sapere che non è più quella degli anni 90, oggi non si vince più per caso. Chi pensa questo è un fatalista. Gli azeri da quando sono entrati in concorso hanno investito oltre 100milioni di dollari per arrivare a vincere la rassegna e il quadruplo per organizzarla.

Commenta questa notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: