Eurovision 2013: novità nel voting e abbassamento dei costi


La notizia va considerata di un certo peso perchè ad annunciarla è un membro del reference group dell’Ebu ovvero il gruppo che materialmente sovrintende all’Eurovision Song Contest, portando all’attenzione del superivisore eventuali proposte. Dajen Kukric ha annunciato che l’Ebu sta studiando innovazioni da inserire nella fase del voting, al fine di rendere questa parte dell’evento maggiormente accattivante per il pubblico.

Non solo. Come era intuibile dalla scelta della location della Malmo Arena più piccola rispetto a quella di Stoccolma che era data per papabile, l’edizione 2012 segnerà l’avvio di una fase di abbattimento dei costi. Kukric ha confermato che tutto sarà molto più low cost rispetto al passato: “La Svezia non ha abbastanza soldi per ospitare uno show con costi altissimi – ha spiegato – inoltre questo eviterà che a vincere siano solo i paesi più ricchi“. Saranno ridotte anche le prove, sempre per aiutare le emittenti a risparmiare.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

16 Risposte

  1. Ludo ha detto:

    Ma per fortuna che ci sono le giurie! Ma avete visto la top5 del 2012 x le giurie? 1.Svezia, 2.Serbia, 3. Italia, 3. Albania e 5 Spagna! Confrontatela con quella del televoto… non ci sono ulteriori commenti da fare! Con le giurie paesi come Russia, Armenia, Georgia, Turchia o Grecia sono in top10 solo se se lo meritano non per i “voti amici”…

  2. gianlucatomoe ha detto:

    Anche io sono d’accordo all’eliminazione delle giurie. Hanno veramente danneggiato la rassegna.

    • Euromusica ha detto:

      Semmai è il contrario: è il televoto che danneggia il festival. Confrontate gli ultimi risultati con quelli dei decenni passati, quando non c’era il televoto. Raramente i brani migliori finivano in fondo. E’ solo grazie al televoto che Azer per esempio, ha potuto vincere l’anno scorso (poi ci sarebbe da fare un discorso lungo in materia, ma questo è un altro paio di maniche). Quest’anno Loreen avrebbe vinto lo stesso, come Lena due anni fa. Ma negli ultimi 10 anni, avremmo avuto quasi sempre una entry vincente diversa. Senza le giurie quest’anno saremmo stati DICIASSETTESIMI.

  3. Ranma25783 ha detto:

    milim, senza giurie le nostre entry sarebbero crollate. Quelle correggono certe storture del televoto. L’inevitabile compromesso

  4. milim ha detto:

    E vi prego, niente più giurie. Sono persino peggio del “block voting”, fanno scelte assurde e uccidono la supense. Per il secondo anno di fila hanno reso lo show meno emozionante, sarebbe stata una sfida all’ultimo punto nel 2011 (Azerbaijan-223 Svezia-221) e nel 2012 (Svezia 345 Russia 332)

  5. Franck ha detto:

    Lo scopo non e di avere dei risultati differenti, ma piu sospenso. Con 43 voti annunciati, conosciamo il vincitore dalla prima meta dei voti. E troppo annoioso.

  6. Gennaro ha detto:

    Magari si torna alla vecchia votazione,via radio e non con il collegamento video ,in modo che il telespettatore sia in ansia dal primo voto fino all’ultimo !!

  7. paky ha detto:

    Ah, e il televoto gratuito (almeno il primo voto) in tutta Europa potrebbe essere davvero un passo avanti per l’ESC..

  8. israelforever ha detto:

    che abbassino i costi dell’esc, ma che crescano in qualita’ di canzoni partecipanti.

  9. paky ha detto:

    L’idea di Milim non è affatto male.. Anche se questo implica un allungamento della durata dello show.. Magari bisognerebbe diminuire anche il numero dei finalisti (20 per me è il numero giusto) e poi sarebbe perfetto.

  10. Franck ha detto:

    Preferirei che soltanto votino i paesi che sono qualificati in finale. Gli altri paesi potrebbero votare come un solo block il cui voto sarebbe annunciato in fine dei voti come un paneuropeano voto. Cosi tutti i punti dala 1 alla 12 potrebbero anche essere annunciati dai paesi qualificati. L’altro vantaggio sarebbe che gli scori sarebbero piu risserrati con piu sospenso fino al fine.

    • Ludo ha detto:

      Si è più volte visto che la classifica non sarebbe cambiata più di tanto se a votare fossero stati solamente i finalisti…

  11. milim ha detto:

    No, tutti i paesi possono votare questi 10 finalisti. Così per una volta non vedremo la Danimarca dare voti come 12-Svezia 10-Estonia 8-Islanda per esempio.
    Di sicuro aumenta la suspanse che nel 2012 mancava, e anche tanto. Invece con 42 paesi che devono dare punti a solo 10 partecipanti (quindi tutti ricevono almeno un punto per nazione) di sicuro sarebbe una gara più accesa.
    Per far capire: nel 2012 l’ultimo classificato aveva 7 punti mentre il primo 372 (54 volte tanto), mentre con solo 10 finalisti il massimo sarebbe con l’ultimo a 42 punti e il primo a 504 (12 volte tanto). Sarebbe un po’ più esaltante…

  12. milim ha detto:

    Secondo me alla fine della serata finale dovrebbero annunciare i primi 10 classificati a caso, come se fosse una semifinale, per poi sottoporli ad un secondo round di televoto.
    Significherebbe anche ridurre notevolmente il “block voting”, visto che molti paesi non potranno votare per i vicini eliminati (ad esempio la Serbia quest’anno non avrebbe votato per Bosnia Erzegovina e Macedonia in quanto eliminate)

    • GianlucaTomoe ha detto:

      Quindi in teoria il vincitore assoluto dell’ESC lo devono decidere solo 10 nazioni, su 42 partecipanti?! Non mi pare molto democratico…

Commenta questa notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: