La Spagna ci sarà: selezione interna e galà per il 2013


Nei giorni scorsi ancora una volta le emittenti concorrenti di Tve avevano messo in giro notizie false sull’Eurovision e dintorni. In particolare, la Sexta, del gruppo Antena 3 (la stessa che nel 2008 fece selezionare Chikicuatre e diffuse il documentario sulle presunte – ma mai smentite – interferenze del dittatore Franco nella vittoria del 1969) ha parlato nel notiziario di domenica scorsa di “febbre da abbandono” dell’Esc, parlando di paesi in fuga da una rassegna carissima, includendo fra questi anche la Spagna.. E a rincarare la dose è arrivato anche lo “scoop” di JM Noticias, quotidiano on line, secondo il quale la Spagna si sarebbe ritirata perchè incapace di pagare la quota di iscrizione. Peccato che la cifra addotta da JM Noticias, “più di 700mila euro”, corrisponda a circa il doppio di quella che in realtà paga realmente.

Oggi, a smentire tutti è arrivata la conferma di Tve: la Spagna ci sarà e seguirà lo stesso processo di selezione dell’anno scorso, ovvero scelta interna dell’artista e poi galà per selezionare la canzone. L’artista sarà “noto e con una consacrata carriera professionale“. I media eurovisivi spagnoli si sono affrettati dal canto loro ad affermare con in Spagna non esista un programma “meno caro e più redditizio” (in tutti i sensi) dell’Eurovision, che l’anno scorso ha fatto fra l’altro uno share del 43%. Potrebbe essere anche replicato l’accordo con la Warner Music, che è stata la casa discografica delle ultime tre annate.

ADDIO A CALDERON – Tra l’altro il pianeta eurovisivo spagnolo ha pianto nei giorni scorsi la scomparsa di uno degli uomini simbolo, ovvero Juan Carlos Calderon, autore fra l’altro di “Eres tu” dei Mocedades, terza nel 1973, “Tu volveràs” di Sergio Y Estibaliz (1975) e “La fiesta terminò” di Paloma San Basilio (1985). In carriera ha vinto 5 Grammy Latini.

SAN MARINO –  Intanto, proseguono le grandi manovre a San Marino, che dopo aver confermato la presenza, si prenderà del tempo per annunciare cantante e canzone e se ne riparlerà ad anno nuovo. Intanto giunge la notizia che l’accordo italo-sammarinese fra Rai e Sm Tv, raggiunto “di massima” ma non ratificato ufficialmente, potrebbe essere firmato dopo l’insediamento del nuovo governo italiano perchè non ci sarebbero i tempi tecnici dopo l’annuncio delle dimissioni da parte del presidente del Consiglio Mario Monti. La circostanza non inciderà sulla partecipazione sammarinese all’Eurovision.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

5 Risposte

  1. dj GCE ha detto:

    @Euromusica
    Lo so benissimo che l’avete scritto e che si sono iscritti, la mia considerazione è in un ottica futura (e mi sembra di averlo scritto in modo abbastanza chiaro).

  2. dj GCE ha detto:

    Onestamente la Spagna aveva detto che ci sarebbe stata sin da subito dopo la fine di Baku 2012, quindi non riesco ad afferrare tutto questo pathos sulla riconferma…
    Ma siete sicuri che la Spagna davvero abbia pagato 350.000 euro? Avevo letto che alla Grecia ne avevano chiesti 300.000 (che con molta probabilità saranno pagati da uno sponsor) e se loro pagano 300.000 figuriamoci i Big 5…

    Per San Marino la partecipazione 2013 è oramai cosa fatta, ma bisogna vedere per il 2014, date le numerose variabili politiche che possono scatenarsi in campo, e che spesso danneggiano la gara (basti pensare che in Grecia un ministro ha pressato la ERT per il ritiro).

  3. ISRAEL4EVER ha detto:

    sanmarino ha riconfermato il governo democristiano, che finora e’ stata una certezza per l’esc, per la spagna vorrei diana navarro ha una bellissima voce.

Commenta questa notizia...