Andrius Pojavis con “Something” per la Lituania (con un pò d’Italia)


Andrius+PojavisAnche la Lituania ha il suo artista per l’Eurovision 2013: è Andrius Pojavis, che ha vinto la finale nazionale di LTU  con il brano “Something“. Si tratta di un cantautore, condizione non sempre comune nella rassegna, soprattutto per i paesi più lontani dal mainstream musicale.

Trent’anni, da sei solista dopo aver suonato con diverse band ed avere vinto il concorso EuroRock proprio nel 2006, Pojavis porterà a suo modo un pezzo d’Italia anche sotto bandiera lituana. Vive infatti fra Milano e Vilnius e il suo album d’esordio “Astuoni” trascinato dal singolo “Traukiniai” è stato interamente registrato a Milano.

httpv://www.youtube.com/watch?v=zQ5yevVQ_a8


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

5 Risposte

  1. lea ha detto:

    la canzone è decisamente bella meritava la vittoria

  2. aldo ha detto:

    la canzone è decisamente bella,vai a capire questi italiani

  3. Giulio. ha detto:

    Effetivamente c’erano almeno altre due canzoni migliori di questa , una di queste era Time to shine di Gimante Vaithute,che meritava di più ed era più una canzone eruofestivaliera,valli a capire sti lituani.

  4. Franck ha detto:

    Non so se apprezzo tanto questa canzone: ci sono dei momenti che mi piacciono ed altri no. Forse il rifreno manca di punch, malgrado una musica nell’aria dei tempi.

    Stavo per dimenticare: mi piace di piu il cappello !

  1. 21 Dicembre 2012

    […] Ieri intanto la finale lituana ha vinto vincere Andrius Poljavis col brano “Something” (qui l’approfondimento), mentre il Montenegro ha ufficializzato la presenza del duo hip hop Who See (la notizia in questo […]

Commenta questa notizia...