La scelta di Amandine Bourgeois scatena i dubbi dei francesi


Amandine BourgeoisL’annuncio di France 3 relativo alla porta bandiera dei transalpini nell’avventura svedese all’Eurovision 2013 ha sollevato un vespaio di polemiche sui media.

Sembra infatti che la scelta di Amandine Bourgeois non sia stata recepita in maniera positiva dal pubblico in quanto l’artista non può essere considerata né una debuttante ma nemmeno un’artista affermata.

Come avevamo già scritto, uno dei motivi della candidatura della vincitrice della sesta edizione di Nouvelle Star è sicuramente il rilancio di una carriera partita in maniera piuttosto soddisfacente con il primo album 20m² ma arenatasi a causa delle scarse vendite del secondo album Sans amour, mon amour, solo 4 mila copie vendute sul suolo francese, tanto da costringere la Bourgeois a cancellare il tour promozionale

In un recente sondaggio internet condotto dal giornalista radio e presentatore tv francese Jean-Marc Morandini, più del 70% dei votanti ha affermato che quella di Amandine non sia una scelta efficace per far bene nella competizione sebbene la canzone con cui si esibirà, L’enfer et moi, non sia stata ancora presentata.

E’ opinione piuttosto comune che la cantante abbia buona voce, grande personalità e presenza scenica ma non sia “supportata” dalle giuste canzoni. Persino André Manoukian, autore e membro della giuria di Nouvelle Star, ha rivelato sul magazine francese Télé Loisirs, i cui rappresentanti hanno contribuito alla scelta del pezzo in gara, che la ragazza non è guidata dal team adatto alle sue capacità e teme che un fallimento a Malmö possa decretare la fine della breve carriera della Bourgeois.

Nonostante le critiche, la cantante crede fortemente nelle sue possibilità e ha dichiarato al settimanale Télé 7 che darà il massimo per rendere orgogliosi i francesi della sua performance. Spera inoltre di poter far crescere l’interesse del pubblico all’Eurovision, spesso visto in Francia come uno spettacolo kitsch e fuori moda.

Nell’articolo è stato inoltre rivelato che non è stata Amandine a candidarsi alle selezioni ma l’operazione è stata portata avanti inizialmente al suo oscuro dal manager Vincent Carpentier. La cantante ha accettato a condizione che la proposta fosse L’enfer et moi.

Riportiamo un estratto delle dichiarazioni della Bourgeois: “Mi diverte essere in gara, sono una guerriera! Prometto che darò il massimo sul palco dell’Eurovision! Qualsiasi cosa accada, sono convinta che l’Eurovision Song Contest aprirà molte porte per consolidare la mia carriera. A volte è buono vivere momenti difficili. Ho imparato che devo seguire il mio istinto e smettere di scendere a compromessi“.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

4 Risposte

  1. Franck ha detto:

    Finalmente direi anche questo: sul serio, non penso che potessimo aspettare un nome cosi celebre come Anggun o Patricia Kaas stavolta. Credo che Amandine Bourgeois e in se une celebrita sufficiente per l’Eurovisione.

  2. Franck ha detto:

    Benche io sia francese, non la conoscevo veramente, soltanto il nome. Ma non e un problema in se per me. Devo confessare che il suo stilo di musica non e quel che mi piace di piu, e non e neanche quello che aspettavo per l’Eurovisione. Non ricordo che quello stilo musicale sia gia stato presentato nell’Eurovisione: questo e la ragione per la quale penso che dobbiamo darle l’occasione di mostrare a tutti quello che puo fare per stupirci. Sono infatti molto curioiso di sentire la canzone quando verra rivelata.
    Le critiche dei professionnali e del pubblico in Francia mi sembrano esaggerate, specialmente perche non la conosciamo ancora, la canzone. Cio che temo di piu sono i consigli artistici che hanno la cattiva abbitudine di rovinare le canzoni francesi sul palcoscenico dell’Eurovisione sfortunatamente (2004, 2005, 2012 ne sono gli esempli piu evidenti) !

  3. Ludo ha detto:

    Beh… avrebbe lasciato un po’ di dubbi anche a me! E’ come se l’Italia avesse scelto Nathalie (XFactor). No, dico, con tutti i cantanti che hanno… forse era meglio il ritorno della David!

  4. ISRAEL4EVER ha detto:

    ho letto che le radio francesi hanno sempre snobbato questa cantante

Commenta questa notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: