Dal Melodifestivalen Robin Stjernberg rappresenterà la Svezia all’ESC 2013


Dalla nuovissima Friends Arena in Stoccolma, stasera abbiamo assistito alla finalissima del Melodifestivalen, la competizione canora svedese il cui vincitore è chiamato a rappresentare la Svezia all’Eurovision Song Contest. Sono arrivati in finale:

1. Tell the World I’m Here – Ulrik Munther
2. Skyline – David Lindgren
3. Falling – State of Drama
4. Begging – Anton Ewald
5. Only the Dead Fish Follow the Stream – Louise Hoffsten
6. Bed on Fire – Ralf Gyllenhammar
7. En riktig jävla schlager – Ravaillacz
8. Copacabanana – Sean Banan
9. You – Robin Stjernberg
10. Heartbreak Hotel – YOHIO

Il vincitore finale è stato decretato da un mix di televoto e giuria (compresa quella internazionale, composta da Cipro, Croazia, Francia, Germania, Islanda, Israele, Italia, Regno Unito, Spagna e Ucraina). Quella italiana, per l’occasione, è stata composta da: Eddy Anselmi, giornalista e storico musicale, già nella delegazione eurovisiva italiana 2012 e nel 2011 in quella di San Marino; Massimiliano Nucci, speaker radiofonico; Alessandro Pigliavento di Eurofestival NEWS, Cristina Giuntini, presidente di Ogae Italy e la giovane Federica Geirola, con il capo della delegazione italiana dell’Eurovision Song Contest – Nicola Caligiore – ad annunciare il punteggio.

You

Si aggiudica la vittoria del Melodifestivalen 2013 e rappresenterà la Svezia all’ESC 2013: Robin Stjernberg

httpv://youtu.be/PFZDiAx_K24

Di seguito il voto della giuria italiana:

Voting Giuria Italiana Melodifestivalen 2013

  • Tell the World I’m Here – Ulrik Munther 12 points
  • You – Robin Stjernberg – 10 points
  • Copacabanana – Sean Banan – 8 points
  • Only the Dead Fish Follow the Stream – Louise Hoffsten – 6 points
  • Falling – State of Drama – 4 points
  • Heartbreak Hotel – YOHIO – 2 points
  • Bed on Fire – Ralf Gyllenhammar – 1 points

Ecco il dettaglio dei voti del Melodifestivalen (giurie e televoto). Partiamo dal televoto (oltre 1.644.628 voti inviati dal pubblico a casa via telefono/SMS) dove ha stravinto Yohio:

  1. YOHIO: 103 punti
  2. Robin Stjernberg: 75 punti
  3. Anton Ewald: 59 punti
  4. Louise Hoffsten: 49 punti
  5. Ulrik Munther: 44 punti
  6. Sean Banan: 41 punti
  7. Ralf Gyllenhammar: 40 punti
  8. Ravaillacz: 32 punti
  9. State of Drama: 18 punti
  10. David Lindgren: 12 punti

Questi invece i risultati delle giurie:

  1. Robin Stjernberg: 91 punti
  2. Ulrik Munther: 82 punti
  3. David Lindgren: 57 punti
  4. State of Drama: 50 punti
  5. Anton Ewald: 49 punti
  6. Sean Banan: 37 punti
  7. Louise Hoffsten: 36 punti
  8. Ralf Gyllenhammar: 33 punti
  9. YOHIO: 30 punti
  10. Ravaillacz: 8 punti

Risultato finale (giurie + televoto):

  1. Robin Stjernberg: 166 punti
  2. YOHIO: 133 punti
  3. Ulrik Munther: 126 punti
  4. Anton Ewald: 108 punti
  5. Louise Hoffsten: 85 punti
  6. Sean Banan: 78 punti
  7. Ralf Gyllenhammar: 73 punti
  8. David Lindgren: 69 punti
  9. State of Drama: 68 punti
  10. Ravaillacz: 40 punti

18 Risposte

  1. Gecko ha detto:

    Carina, ma meno d’impatto di Euphoria.
    Speravo in qualcosa di più dalla Svezia.

  2. Storm75 ha detto:

    Ho finito di vedere ora il Melodi. Abbastanza contento per il brano “You”, avrei preferito Ulrick oppure Anton. Invece contentissimo per il nostro portavoce Nicola, che a mio parere è stato fenomenale. Bravissimo

  3. Mik ha detto:

    Pericolo scampato. Bravo Robin, pezzo affascinante e meno scontato di quanto possa sembrare al primo ascolto. Fortunatamente le giurie europee non hanno vissuto in Svezia negli ultimi due mesi e non si sono fatte fare il lavaggio del cervello dai media svedesi che hanno pompato YOHIO all’inverosimile. Se si fosse presentato in vestiti normali l’avrebbero mandato a casa in semifinale.

  4. Francesco ha detto:

    Mah! È una canzone anonima. Quest’anno vedo poca voglia di vincere, tra le nazioni in gara.
    Per me la più carina, anche se un po’ retrò come sound, era “Only the dead fish follow the stream”. Però ha un titolo orribile: lo leggi e pensi ai pesci a pancia in su nel fiume. Che brutta immagine!
    Quello meno anonimo, invece, pur non piacendomi particolarmente, sarebbe stato “Bed on fire”.
    Comunque, in generale, è stata un’annata fiacca anche per la Svezia. Ma loro sono scusati: hanno diritto a riposarsi, dopo le fatiche organizzative di quest’anno.

  5. Cristian Scarpone ha detto:

    Una canzone esportabile al di fuori del concorso come fu lo scorso anno “Euphoria”. Grazie alle giurie per aver spedito a casa Yohio ;)

    • aLeX P ha detto:

      Sarebbe veramente bello.. specialmente se potesse arrivare anche in Italia.. ma qui i discografici in molti casi dovrebbero cambiare mestiere.. :-)

  6. Mich ha detto:

    ahahah si chiamava Copacabanana e in effetti non doveva neanche essere ammessa al Melodifestivalen

  7. Ranma25783 ha detto:

    Era dal 2008 che il voto delle giurie non fosse + influente del televoto. Ottima scelta. E bravo pure a Caligiore che ha scherzato sul Colosseo (“ci faremo il prossimo ESC”)

  8. Franck ha detto:

    Non cattivo. fara un buon risultato certamente. Ma avrei preferito altro per dire la verita.

  9. Felice Losi ha detto:

    E’ stonato come una campana !

    • aLeX P ha detto:

      Mi sa che se lui è stonato Felice, o non hai idea di cosa significa essere stonati o ti serve una visitina dall’otorino ;)

  10. Mattia ha detto:

    Ma è possibile che in Svezia piaccia sta robaccia? La peggior selezione nazionale in assoluto… Fortuna che abbia vinto la meno peggio (forse)…

  11. pointless_nostalgic ha detto:

    Felicissimo!

    Sconfitto alla grandissima Björkman che aveva puntato tutto su YOHIO per ovvi motivi socio-politici – sarebbe stato perfettamente in linea con lo slogan, tanto che gli allibratori davano la sua vittoria praticamente per certa – ma la cui canzone era pessima.

    Ora due osservazioni.

    Uno. You non mi dispiace, la trovo fresca e gradevole. Ma ho il sospetto che ci sia un utilizzo massiccio di autotune nel ritornello proprio sulla modulazione della parola YOU. Non so se è possibile, ma è un mio sospetto. Sicuramente questo non sarebbe ammesso all’Esc…

    Due. Cosa diavolo è venuto in mente alla giuria di votare quella cosa imbarazzante di Bananarama o come si chiamava… terrore…

  12. Ludo ha detto:

    Aveva una marcia in più rispetto agli altri: l’entusiasmo di essere lì e cantare! E’ stato premiato perché ha trasmesso le sue emozioni al pubblico a casa… non os se Bjorkman avesse previsto questo risultato?!

  13. aLeX P ha detto:

    Grande Robin!!!!! Uno dei pezzi migliori del prossimo Eurovision Song Contest

  14. Mich ha detto:

    Secondo me David Lindgren era il migliore, seguito da Ralf Gyllenhammar… Il brano che ha vinto non è male ma non è chissà che

  15. paky ha detto:

    Scusate ho seguito la finale ma non ho capito la votazione! In particolare la seconda.. in base alla percentuale si davano i punti?? Era solo televoto o misto?!

    • Mich ha detto:

      paky: sì la seconda parte del televoto, se non sbaglio, era il televoto e i punti venivano dati in base alla percentuale di voti ricevuti da ogni canzone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: