ESC 2013: Federica Gentile sarà anche spokesperson italiana


gentileUn’altra anticipazione succosa che siamo in grado di darvi noi di  Eurofestival NEWS: Federica Gentile, la direttrice di Rai Music e voce di Radio 2, oltre a commentare come l’anno scorso la semifinale dove voterà l’Italia, che quest’anno è la prima, quella di martedì 14, sarà anche la spokesperson, ovvero colei che in diretta da Roma annuncerà i voti dell’Italia nella finale di sabato 18.

Dopo Raffaella Carrà e Ivan Bacchi, sarà dunque di nuovo una donna, a portare la bandiera italiana nel momento più importante della manifestazione.Si completa dunque il team italiano di questa edizione, ora non resta che aspettare la versione ufficiale festivaliera de “L’essenziale” di Marco Mengoni, che come è noto, dovrà essere ridotta a tre minuti come da regolamento della rassegna. San Marino invece deve ancora confermare il proprio spokesperson, che dovrebbe essere il giornalista Gianmarco Morosini.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

10 Risposte

  1. Storm75 ha detto:

    Brava Federica. almeno anche lei avrà un posticino nella finale! Anche se vedevo bene lei assieme ai due di Caterpillar!

  2. Francesco ha detto:

    Mi dispiace per Ivan Bacchi. Manca solo lui, della squadra del 2012.
    Non sarà mica stato escluso a causa dello sketch fatto per la SVT?

  3. Ludo ha detto:

    E ne farà pubblicità anche in giro per radio, web, tv…

  4. pointless_nostalgic ha detto:

    bravissima

  5. Ranma25783 ha detto:

    molto molto bene!

  6. FEDE OGAE90 ha detto:

    10 e Lode!!!! L’ho sentita intervistare Peter Cincotti e parlava un ottimo inglese con tanto di cadenza americana. Un caso raro nello showbiz di casa nostra…

Commenta questa notizia...