Eurovision 2013: i risultati della seconda semifinale


weareone

Anche la seconda semifinale dell’Eurovision Song Contest 2013 è terminata. Il lotto dei 26 finalisti è ormai chiuso e sono tante le nazioni a pagare lo scotto di un meccanismo che spesso lascia fuori dai giochi paesi meritevoli e apre le porte ad artisti e performance tutt’altro che ammirevoli. È uno dei lati di questa manifestazione che, come tutte le gare, non riserva sempre belle sorprese. Non per tutti per lo meno.

La serata non è stata trasmessa sulle reti Rai, abbiamo però avuto la possibilità di seguirla su SMtv San Marino con Lia Fiorio Gigi Restivo che ci hanno accompagnati nel commento della diretta con l’ausilio della nostra Guida all’Eurovision Song Contest.

I FINALISTI – Purtroppo Valentina Monetta non ce l’ha fatta. Nonostante il boato in Arena dopo la sua esibizione, la Crisalide non è riuscita a trasformarsi in farfalla. A nulla è valso l’entusiasmo dei fan della rassegna, per San Marino la prima volta in finale è rimandata.

second

© Thomas Hanses/EBU

Non smentiscono i pronostici invece Margaret Berger (I feed you my love) per la Norvegia così come le caucasiche Azerbaijan e Georgia, rappresentate rispettivamente da Farid Mammadov (Hold me) e Nodi & Sophie (Waterfall).

Ce la fa (grazie alla diaspora?) anche l’Armenia con i Dorians e la loro Lonely planet e non stupisce il passaggio dei Koza Mostra con Agathon Iakovidis (Alcohol is free), la Grecia d’altronde non ha mai fallito la finale.

La Finlandia e l’Islanda si vanno ad aggiungere alle “cugine nordiche” già qualificate. Krista Siegfrieds (Marry me) non viene penalizzata per il bacio lesbo alla fine dell’esibizione e convince anche la ballad di Eythor Ingi (Ég á líf).

Malta supera anche quest’anno lo scoglio semifinale. Un sorridente Gianluca sventolerà ancora una volta, sabato, la bandiera dell’isola mediterranea cantando Tomorrow. Il controverso controtenore Cezar infiamma il pubblico con il brano d’opera-dance pop It’s my life e, nonostante le critiche, traghetta la Romania in finale. La presenza di compatrioti sparsi in Europa è uno dei punti di forza della nazione.

Chiude il lotto, a sorpresa, l’Ungheria. L’hipster ByeAlex e la sua Kedvesem sembrava dovessero passare inosservati ma così non è stato.

Nulla da fare anche in questa semifinale per le ex repubbliche jugoslave. Sconfitte sia l’Albania che la Macedonia. È la prima volta, dal 1985, che non vedremo nessuna “ex-Yugo” in finale. Rimangono fuori anche Svizzera, Israele, Bulgaria e Lettonia.

IL SORTEGGIO – Nella conferenza stampa, i dieci finalisti hanno risposto ad alcune domande di rito ma hanno anche effettuato un importante passaggio per lo spettacolo: il sorteggio della metà d’esibizione.

Armenia, Finlandia e Malta si esibiranno nella prima metà mentre tutte le altre (Azerbaijan, Georgia, Grecia, Islanda, Norvegia, Romania e Ungheria) hanno pescato l’ambita seconda metà. Il nostro rappresentante Marco Mengoni, dopo la conferenza stampa a seguito della seconda prova di mercoledì, ha scoperto il proprio destino: seconda metà della finale anche per l’Italia!


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

16 Risposte

  1. Ciro ha detto:

    Si è vero San Marino è stata volutamente penalizzata dal refrain finale, hanno scelto la parte meno importante della canzone!

  2. giulio ha detto:

    Purtroppo sono ben 4 anni che dico che il sistema di votazione non va bene e si devono eliminare i famosi (scusatemi il termine), voti tra paesi vicini, in pratica o si mettono san marino,Portogallo, Svizzera, Svezia, Albania e tutte le ex repubbliche jugoslave,in un unica semifinale dove italia può votare,o si eliminano tutti i voti,che si danno tra paesi vicini,in pratica ebu deve smetterla di fare come vuole lei, perchè non si può eliminare San Marino e altre nazioni per far andare in finale la Romania.comunque io sono sempre dell’idea che sotto sotto c’è una tangentopoli eurofestivaliera,e che i stati piccoli non andranno mai in finale con i colossi che manovrano il tutto.
    Ciao

  3. Francesco ha detto:

    Che seconda semifinale deludente… Mi è sembrato davvero ridicolo tenere Ungheria (un live pessimo), Romania (bah…), Finlandia e la Geogia (mai sentita Running Scared?) anziché lasciar passare San Marino, Svizzera, Albania e Israele! Fortunatamente si è qualificata almeno Margaret, una delle mie favoritissime. Felice anche per Malta e Grecia.
    Bah, staremo a vedere sabato…

  4. Mich ha detto:

    Non ho assolutamente parole. Un brano come quello di Valentina Monetta non può assolutamente non passare in finale, rimpiazzato poi da un pezzo orrendamente obbrobrioso, insignificante e meritevole dell’ultimo posto come quello dell’Armenia. Non mi capacito poi neanche di come siano passate l’Ungheria (ma ci rendiamo conto?) e la Romania (MA CI RENDIAMO CONTO?), lasciando fuori Moran Mazor. Al settimo cielo invece per l’Islanda che ha regalato momenti di pura poesia con la sua bellissima canzone XD Questo è l’ESC purtroppo… A volte lo odio quanto lo amo

  5. DG93 ha detto:

    Mi potete spiegare una cosa? La Macedonia presenta una canzone cantata in macedone e rom, poi cambia idea all’ultimo (con annessa multa da pagare) decidendo di cantare in inglese e macedone. Ora in semifinale mi cantano in macedone e rom com’era previsto in origine. Perché?

    • Cristian Scarpone ha detto:

      Nella prima prova hanno cantato in inglese e macedone/rom, convinti di perseguire quella decisione, poi hanno scelto di tornare sui propri passi, probabilmente per non pagare la sanzione

    • Mattia ha detto:

      FYROM quest’anno ha combinato una cazzata astronomica…. Ha cambiato Imperja, che era davvero un bel pezzo per una canzone abbastanza anonima, che tra l’altro il duo macedone ha cantato davvero male. Oddio, non è che con Imperja passavano. Ma sicuro ci facevano una figura più dignitosa. A tutti quelli che accusano i passaggi in semifinale dell’Ungheria, sostenendo l’ipotetica tesi del voto politico, ricordo che l’unico paese con cui l’Ungheria ha sempre scambiato voti è la Finlandia, che però ha palesemente votato per Islanda e Norvegia. Tra l’altro il pezzo di ByAlex non era male, anzi. Piuttosto io mi incazzerei come una belva per l’Armenia. Cioè ragazzi, un pezzo più insulso di quello non esiste. E se guardate su youtube i vari video classifica, beh, lo troverete unanimamente in fondo. Quello si che è stato indubbiamente aiutato dai vicini…

  6. Bruna ha detto:

    Allora mettiamoci d’accordo l’ESC deve essere preso sul serio oppure no? Come si può far passare la ROMANIA e la BIELORUSSIA e lasciar fuori SAN MARINO, MONTENEGRO e ALBANIA??? A livello di canzoni, personalità e contorno non c’è neanche da fare un confronto…. Meno male che almeno è passata la Grecia, altrimenti veramente quest’anno è da mettersi le mani nei capelli…. c’erano tante belle canzoni (molto meglio dell’anno scorso) e sono riuscite a fare una finale poco più che sufficiente… della serie: agli Scandinavi piace vincere facile!!! Che poi hanno delle canzoni che dire discrete è dire tanto, con una mite preferenza all’Islanda! La mia classifica si sta rivoluzionando il mio voto Sabato andrà sicuramente alla Grecia…..

  7. euroboy85 ha detto:

    Trovo che l’esclusione di San Marino sia stata un fulmine a ciel sereno e che si ricorderà negli anni tra i fan dell’ESC! Ridicoli certi pezzi che invece hanno avuto accesso in finale tra cui Malta, Ungheria, Grecia (orrenda), Armenia e Islanda!
    Mi aspettavo che passassero il turno Norvegia, Finlandia (per ovvi motivi di vicinato) e la Romania (con un pezzo eurovisivo puro). Contentissimo per Georgia, Azerbaijan. Penalizzata dal voto anche Israele, seppur con una canzone non propriamente adatta all’evento.

  8. Ungheria, Armenia, Giorgia e Finlandia???? Maddai, che schi**o! E vero che io tifo per una canzone che in Italia non piace a nessuno (quella della Romania ..che attenzione! neanche ai rumeni non piace; a me invece si! posizione disgraziata in finale: tra Anouk e Bonnie Tyler – prenderano probabilmente solo il mio di voto ahahhahaha. Mia seconda scelta: Gecia) , ma questi 4 paesi avevano non solo delle bruttissime canzoni ma anche delle esecuzioni live davvero orribili!..
    Guardate un po’ una cartina: praticamente abbiamo tutto il Nord e tutti i paesi de ex Unione Sovietica (inclusi paesi baltici e il blocco Armenia-Giorgia-Azerbaijan). Quest’anno sono stati fatti fuori tutti i paesi dei Balcani (tranne la Grecia), gli unici che osano a portare qualcosa di nuovo (influenze etniche, futuriste, divertenti etc). Se l’Europa preferisce le nenie del nord Europa o tutte le cose “retro” che propone il blocco sovietico io smetterò di guradare L’eurofestival..

  9. rosario88 ha detto:

    Spettacolare i greci. Peccato per San marino , anche se si poteva scegliere una canzone migliore di Crisalide, non era chissà che canzone! Mi chiedo ancora perché siano passate Armenia e Ungheria . Visto che ci sono voti dei vicini. Secondo me è’ doveroso votare Malta che ogni anno ci da 10 punti. Il passaggio della Romania era prevedibile. comunque brutta mazzata per San marino :(

  10. Mattia ha detto:

    A me onestamente lascia perplesso il passaggio dell’armenia… Ma è forse giustificato dal blocco caucasico in quella semifinale (Georgia – Armenia – Azerbaigian) che avrebbero dovuto essere divise :/ Sorpreso ma non scontento del passaggio di Malta. Non me l’aspettavo e mi ha fatto davvero piacere. La canzone è davvero carina. Deluso dall’uscita dei Bulgari. Ho temuto per la grecia ma per fortuna almeno loro ce l’hanno fatta :) Meritavano qualcosa di più Albania e SanMarino. Peccato davvero. Sono stati sfortunati. Hanno preso secondo me la semifinale più tosta che era per di più a 17 partecipanti…

  11. Daniele ha detto:

    Una semifinale dai risultati veramente orribili! L’israeliana Moran è stata impeccabile…nonostante piccole imperfezioni secondo me meritavano la finale anche la Macedonia e soprattutto la Monetta…davvero un gran peccato…queste alleanze non fanno altro che diminuire il livello del festival…
    Far passare un Bezzina…l’Armenia e l’Ungheria con performance, a mio parere, indecenti…
    Bah! La finale ha perso grandissimi interpreti.

  12. guglielmo ha detto:

    davvero amareggiato per san marino, ed anche per israele e macedonia. far passare malta, l’armenia e l’ungheria!! non ho parole
    le scandivane e la grecia ci posson stare!

  13. vike ha detto:

    Dove sono la Svizzera, Israele e San Marino?!…devono cambiare le procedure di voto, non so…dovrebbero tornare alle votazioni del 2011 e dovrebbero limitare il voto fra vicini…Ungheria (mi dispiace dirlo), Romania non meritavano affatto di passare…

  14. Andrea B. ha detto:

    Ridicolo il passaggio in finale di Finlandia, Ungheria e Armenia!
    Peccato davvero per S.Marino (tanto entusiasmo, ma anche sto giro niente… e sinceramente non sono sorpreso dell’eliminazione…) Albania e Svizzera!
    Ottimo che sia passata la Grecia, ci vuole un po’ di spettacolo/entusiasmo sul palco! Grandi e basta!
    Bravo anche Bezzina!

Commenta questa notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: