Eurovision 2014, i partecipanti a quota 15


euro2014-logo

La squadra scelta dalla DR è già al lavoro in vista dell’Eurovision 2014.

Il produttore esecutivo Pernille Gaardbo, assieme al team formato da Jan Lagermand Lundme, Søren Therkelsen e Susanne Helbo, nei prossimi giorni dovrà innanzitutto risolvere l’enigma legato alla città ospitante.

Copenhagen e Herning da un lato, Aalborg e Fredericia dall’altro, con l’ultima singolare trovata di Horsens, nella regione dello Jutland centrale, che propone di organizzare la prossima edizione… in prigione! Non si tratta di uno scherzo. Il direttore del complesso penitenziario della città, Frank Panduro, ha dichiarato che la location è ideale per creare qualcosa di unico nel suo genere, di certo differente dalla norma, e ha inoltre la possibilità di ospitare 10 mila persone.

Tra una candidatura e l’altra, nel frattempo, si aggiungono altri paesi alla gara. Avevamo già svelato i piani di San Marino. Il direttore Carlo Romeo vorrebbe riportare la piccola Repubblica in Europa e dare una terza possibilità a Valentina Monetta.

L’Estonia completa il tris delle repubbliche baltiche. Il capo delegazione Mart Normet ha affermato che il paese ha intenzione di proseguire il suo percorso eurovisivo dato che, da quando è stato introdotto il concorso di selezione nazionale Eesti Laul, ben quattro rappresentanti su cinque hanno raggiunto la finale.

Anche l’Irlanda, nonostante l’ultimo posto rimediato da Ryan Dolan, non si ritirerà. Michael Kealy, il capo delegazione, ha confidato che nelle prossime settimane in casa RTE si inizieranno a valutare nuove mosse per migliorare il risultato, analizzando le pecche che hanno relegato Only love survives a fondo classifica.

L’ottima posizione raggiunta da Gianluca Bezzina ha galvanizzato Malta che anche l’anno prossimo salirà sul palco eurovisivo. Anton Attard, amministratore delegato della tv maltese PBS, si è detto entusiasta dei risultati degli ultimi anni e aprirà a breve i lavori per la prossima selezione nazionale.

Non mancheranno i vicini di casa. La Svezia sceglierà il proprio rappresentante tramite il Melodifestivalen, come da tradizione. Un posto nel festival nazionale sarà assegnato anche quest’anno al vincitore del concorso radiofonico di Sveriges Radio P4 Svensktoppen nästa.

Il brutto (e immeritato) flop di Amandine Bourgeois, e i deludenti risultati d’ascolto su France3, non avrebbero scoraggiato la Francia. L’emittente d’Oltralpe anche quest’anno dovrebbe scegliere il proprio rappresentante internamente, come da sei anni a questa parte.

Le nazioni citate vanno ad aggiungersi alle nove già confermate: Danimarca, Belgio, Finlandia, Germania, Lettonia, Lituania, Norvegia, Paesi Bassi e Ungheria.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Una risposta

  1. david ha detto:

    beh, speriamo che mamma rai non tardi molto a confermare la ns presenza. ci farebbe immensamente piacere. david

Commenta questa notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: