ESC 2014: regole più strette per le giurie nazionali


ESC 2014 CopenaghenGiro di vite dell’ EBU sulle giurie dell’Eurovision Song Contest. Dopo le polemiche sul voting dell’anno scorso, che hanno visto protagonisti alcuni paesi e nonostante qualcun altro (la Turchia) continui a restare fuori richiedendo il ritorno al televoto puro e la cancellazione delle giurie, la risposta dell’organizzazione è una invece ancora più attenta selezione di queste ultime. Già quest’estate, a sollevare la questione era stato Carlo Romeo, direttore di SMtv San Marino nel corso della trasmissione “Serenissima”.

Ed ecco dunque le novità. Anzitutto: i nomi dei giurati di ciascun paese saranno resi pubblici il primo maggio, ovvero cinque giorni prima del via della rassegna, che scatterà martedì 6. Come al solito, dovranno essere cittadini del paese che rappresentano ed operare nel settore musicale come Dj o speaker radiofonico, musicista, cantante, compositore, paroliere o produttore discografico. Con equa divisione fra i sessi e rappresentazione delle varie fasce di età.

Ma la novità più importante, che l’EBU ha voluto inserire, anche qui per venire incontro a chi chiedeva una maggiore differenziazione nei gusti musicali dei giurati (insomma, per avere una giuria che non sia soltanto “eurovisiva” nei gusti), i cinque componenti di ciascun paese non dovranno aver fatto parte della giuria della manifestazione nelle ultime due edizioni. Invariate le regole di voto dei giurati e la consueta classifica eurovisiva.

Ancora: i voti di ciascun giurato di ciascun paese saranno resi noti pubblicamente dopo la finale, così come sarà reso noto il voto separato di giuria e televoto: “Regole più rigide e maggiore apertura sono importanti per garantire alla rassegna ancora maggior successo”, sottolinea il supervisore esecutivo della rassegna per conto dell’EBU Jan Ola Sand: “Servono ad assicurare partecipanti, telespettatori e fans sul fatto che noi abbiamo fatto e faremo sempre tutto ciò che è necessario per assicurare un risultato cristallino. Questi cambiamenti mostrano come l’ESC è sempre una tradizione che si evolve e si adatta allo spirito dei tempi“.

A Sand fa eco Frank Dieter Freiling, presidente del Reference Group (del quale, come è noto, fa parte anche Nicola Caligiore in rappresentanza dell’Italia): “Attraverso questa maggiore apertura vogliamo assicurare tutti, partecipanti, stampa e fans sulla limpidezza del risultato che si otterrà. Speriamo di mettere fine ad ogni tipo di speculazione di cui abbiamo letto recentemente“. Le regole sono già state approvate all’unanimità ed inoltre l’EBU aprirà una sezione nel sito ufficiale dove i membri della giuria ed i telespettatori a casa potranno eventualmente segnalare sospette irregolarità, così che possano essere adeguatamente verificate dall’organizzazione e dai partner per la raccolta dei voti, Digame e  PwC, che sovrintendono alle procedure di votazione.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

5 Risposte

  1. Stefania ha detto:

    direi una buona notizia sul fronte della trasparenza ;)

  2. isarael4ever ha detto:

    mhh molto molto strano da parte dell’ebu interessarsi cosi’ tanto ogni ano dei voti delle giurie, ogni anno cambiano sistema di votazione, ma perché non le tolgono definitivamente? Mi viene sempre piu’ il sospetto che le varie giurie vengano indirizzate dalle tv nazionali e dall’ebu a votare per determinate canzoni.

  3. pointless_nostalgic ha detto:

    bene i voti “palesi”…vedremo fino a che punto saranno effettivamente tali… inutile la regola dei due anni, se si dovesse ancora una volta chiedere di valutare e votare elementi come la rappresentazione scenica, invece del testo…

  4. Paolo ha detto:

    Una svolta positiva..brava Ebu!

Commenta questa notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: