Eurovision 2014: 37 paesi confermano la partecipazione, la Grecia c’è


euro2014-logoAll’indomani dell’ultimo giorno disponibile per le tv europee per inviare la propria iscrizione all’EBU possiamo fare il punto della situazione sui paesi che hanno chiesto di entrare in gara all’Eurovision 2014.

Sappiamo con certezza che due paesi torneranno in gara dopo lo stop della scorsa edizione: il Portogallo e la Bosnia Erzegovina. La Polonia svelerà i suoi piani la prossima settimana.

Non ci saranno invece la Turchia, la Croazia, la Serbia e la Bulgaria. Assente all’appello anche Cipro, nonostante avesse ricevuto una proposta di sponsorizzazione da una rete privata.

Quattro i paesi che non solo hanno confermato la partecipazione ma hanno già scelto il loro rappresentante: i nostri vicini di casa di San Marino torneranno con Valentina Monetta, l’Austria ha scelto Conchita Wurst, la Macedonia entra in gara con Tijana Dapčević e il Montenegro presenta Sergej Ćetković.

Tutti i Big 5 (Francia, Germania, Italia, Regno Unito e Spagna) faranno compagnia alla Danimarca, paese ospitante, in finale.

Ci saranno tutti i paesi dell’area Nord (Finlandia, IrlandaIslanda, NorvegiaSvezia), i paesi Baltici (Estonia, Lettonia e Lituania) e rivedremo alcuni paesi che hanno un rapporto speciale con l’Italia: Albania, Malta, Slovenia e Svizzera.

Non mancheranno i paesi dell’Est che da tempo utilizzano l’Eurovision come vetrina per l’Europa: Bielorussia, Moldavia, RomaniaRussia, Ucraina e Ungheria. Garantito inoltre il ponte Europa-Asia con la conferma di Armenia, Azerbaijan, Georgia e Israele.

Torneranno poi due paesi galvanizzati dagli ottimi piazzamenti nella scorsa edizione: il Belgio e i Paesi Bassi.

Arrivata infine oggi la conferma forse più attesa, quella della Grecia. DT, il canale ad interim che sta lavorando velocemente affinché entro fine anno entri in funzione la nuova tv pubblica NERIT, ha inviato la propria richiesta all’EBU.

È opportuno ricordare che la richiesta d’iscrizione non corrisponde effettivamente all’entrata in gara all’Eurovision. Ogni paese ha infatti la possibilità di ritirare la propria richiesta entro il 15 dicembre senza dover pagare una penale per il ritiro, prevista invece per le nazioni che abbandoneranno la gara dopo la sopracitata data.

Di seguito la lista dei 37 paesi attualmente in gara:

– Albania
– Armenia
– Azerbaijan
– Austria
– Belgio
– Bielorussia
– Bosnia Erzegovina
– Danimarca
– Estonia
– Finlandia
– Francia
– Georgia
– Germania
– Grecia
– Irlanda
– Islanda
– Israele
– Italia
– Lettonia
– Lituania
– Macedonia
– Malta
– Moldavia
– Montenegro
– Norvegia
– Paesi Bassi
– Portogallo
– Regno Unito
– Romania
– Russia
– San Marino
– Slovenia
– Spagna
– Svezia
– Svizzera
– Ucraina
– Ungheria


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

5 Risposte

  1. Mich ha detto:

    La Grecia… uff :) Ma come diavolo hanno fatto? Avrei preferito di gran lunga vedere Cipro invece della Grecia che è sempre molto sopravvalutata nonostante mandi sempre canzoni di infima qualità. Speriamo bene per la Polonia!!!

  2. joshua:* ha detto:

    io voglio la polonia all’eurovision :'( per favore ç.ç

  3. DiabloRoma ha detto:

    E poi c’è la Polonia che ci farà sapere lunedì… il che potrebbe portare tutto a 38. (Poi magari capitano altre sorprese ancora…)

Commenta questa notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: