Guida all’Eurovision: ciò che c’è da sapere per seguirlo al meglio


ESC 2014 logoLa corsa di Emma verso l’Eurovision Song Contest è partita. Dopo che anche la Rai ha dato ufficialmente il benvenuto a bordo alla cantante salentina, manca solo l’ufficialità del brano che sarà come detto “La mia città”, unico estratto da “Schiena vs. Schiena” eleggibile perché pubblicato dopo la data fissata dall’EBU, ovvero dopo lo scorso primo settembre.

Come fatto in passato, ecco un piccolo vademecum ad uso e consumo dei nuovi spettatori eurovisivi che si apprestano a tifare per la beniamina azzurra nel campionato europeo della musica. Qualche cosa da sapere, insomma, per seguire al meglio la rassegna ed interagire col resto d’Europa.

TRE SERATE LIVE

L’Eurovision Song Contest è articolato in tre serate che quest’anno coinvolgono 37 paesi per altrettante canzoni, selezionate attraverso concorsi nazionali o direttamente dalla tv emittente, come nel caso di Emma. Alle due semifinali partecipano 31 paesi (qui la suddivisione). L’Italia – e dunque Emma –  è direttamente in finale, insieme agli altri quattro paesi leader dell’EBU, l’ente delle tv pubbliche che organizza l’evento (Francia, Germania, Spagna, Regno Unito) e alla Danimarca campione in carica e padrone di casa. Entrambe le semifinali saranno trasmesse in diretta su Rai 4 alle ore 21 martedì 6 e giovedì 8 maggio. L’Italia, come gli altri paesi già finalisti, dovrà comunque esprimere un voto in semifinale: è stata sorteggiata a farlo nella seconda. La finale andrà in onda in diretta su Rai 2  alle ore 21 di sabato 10 maggio.

COME FUNZIONA LA CLASSIFICA

Ogni paese ha il proprio televoto e una propria giuria nazionale, composta da 5 persone del mondo della musica e dello spettacolo. Entrambe pesano per il 50%. Ciascuna giuria classifica tutte le canzoni in concorso in quella sera, in ordine di posizione a seconda della preferita. Le posizioni delle due giurie si sommano  e da queste si ricava – sempre per ciascun paese – una classifica unica che premia le prime dieci posizioni rispettivamente con 12, 10, 8 e da 7 a 1 punto. Esempio pratico, prendendo in esame 12 paesi.

Posizioni del televoto: 1 Germania; 2 Spagna; 3 Italia; 4 Norvegia; 5 Francia; 6 Russia  7 Armenia 8 Regno Unito 9 Svezia 10 Grecia 11 Austria, 12 Danimarca

Posizioni della giuria nazionale: 1 Italia; 2 Danimarca; 3 Regno Unito; 4 Germania; 5 Francia; 6 Spagna 7 Grecia 8 Austria 9 Russia 10 Armenia 11 Svezia 12 Norvegia

Classifica totale: 1. Italia (3+1=4); 2. Germania (1+4=5); 3. Spagna (2+6=8); 4. Francia (5+5=10); 5. Regno Unito (8+3=11); 6. Danimarca (12+2=14) , 7. Russia (6+9= 15), 8. Norvegia (4+12=16), 9. Armenia (7+10= 17), 10. Grecia (10+8= 18), 11. Austria (11+8=19);  12. Svezia (9+11=20);

Per cui: Italia 12 punti, Germania 10, Spagna 8, Francia 7, Regno Unito 6, Danimarca 5, Russia 4, Norvegia 3, Armenia 2, Grecia 1, Austria 0, Svezia 0

COME VOTARE

La regola base dell’Eurovision è che nessun paese può votare per la propria canzone (vale anche per le giurie, ovviamente). Questo perché altrimenti non ci sarebbe alcun tipo di gara. Pertanto, dall’Italia NON E’ POSSIBILE VOTARE PER EMMA IN ALCUN MODO.

Se mandate sms col numero corrispondente ad Emma, non saranno conteggiati. Non potete votare Emma con schede italiane nemmeno se vi trovate all’estero perchè si vede che l’sms è partito da una scheda italiana, né potete votare Emma dall’Italia con schede straniere, perché il roaming passa comunque attraverso operatori italiani.  Non potete votare Emma nemmeno da San Marino: l’operatore sammarinese Prima non è ammesso alle votazioni perché ha troppo poche utenze e il resto delle utenze fanno riferimento a prefissi italiani. Per questo motivo, San Marino è l’unico paese che vota esclusivamente con la giuria. Se però  siete all’estero e avete una sim dell’operatore del paese in cui vi trovate (ad esempio: siete in Francia e avete una scheda francese), potete votare Emma.

COSA POTETE VOTARE

Potete votare (e siete caldamente invitati a farlo) qualsiasi altra canzone. Nella seconda  semifinale, tutte e 15 le canzoni in gara, nella serata finale, una delle altre 25, esclusa l’Italia (non si vota invece nella prima semifinale). Votare le altre canzoni rappresenta lo spirito europeo di condivisione musicale che sta dietro alla rassegna. Non votare “per non favorire gli altri” è contro lo spirito della rassegna. Ogni paese ha il proprio beniamino, eppure arrivano milioni di voti da tutta Europa. Quindi non è che non votando dall’Italia, gli altri artisti restano a zero (e comunque, la giuria italiana vota lo stesso!). Faremmo soltanto una pessima figura nei confronti dell’Europa.Inoltre, più del piazzamento, come in passato è stato dimostrato, per farsi conoscere all’estero conta una buona performance. Chi di voi inoltre decidesse di recarsi in Danimarca nei giorni della rassegna (vi daremo successivamente indicazioni su eventuali facilitazioni), potrà votare Emma ESCLUSIVAMENTE ACQUISTANDO UNA SIM DANESE.

COME SOSTENERE EMMA ALLORA?

Se avete amici, conoscenti e parenti all’estero, in uno degli altri 35 paesi (escluso San Marino, come detto), invitateli a votare per lei. Allo stesso modo, potete usare i social network e andare sulle pagine dedicate all’Eurovision ed invitare a far votare per Emma. Qualsiasi altra iniziativa che possa essere messa in atto FUORI DAL SUOLO ITALIANO per far votare Emma (manifesti, volantini, passaparola ecc.) , è bene accetta.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...