Spagna, ecco i 5 brani in corsa per l’Eurovision Song Contest 2014


finalistispagnoli2014TVE ha svelato quest’oggi i cinque brani che parteciperanno alla selezione spagnola per l’Eurovision Song Contest 2014. Cinque brani differenti che si legano alla tradizione musicale del paese ma non mancano incursioni nei generi più in voga nei paesi anglosassoni.

Il brano che più si allontana dallo stile con cui si presenta abitualmente la Spagna sul palco dell’Eurovision è senza dubbio Más (Run) di Brequette. La cantante sudafricana, reduce dalla prima edizione de La Voz, porta in gara una canzone che non tradisce le sue origini e sta già entusiasmando il pubblico spagnolo legato alla competizione canora che da giorni era in trepidante attesa. Una canzone molto contemporanea, in inglese e spagnolo, firmata dall’autore di Euphoria Thomas G:Son, che può ricordare le atmosfere della produzione di Rihanna (ascoltare l’album Rated R per credere), ma più in generale di un pop-urban di stampo statunitense.

Ruth Lorenzo, la più amata sui social network, entra in gara con un Dancing in the rain. Anche per lei una canzone in doppia lingua, inglese e spagnolo, forse meno audace ed internazionale di quello che si aspettavano i fan della cantante, che partecipò alla quinta edizione di The X Factor UK. Una ballad minimal ma emozionale che potrebbe colpire il cuore degli spettatori come fu per Pastora Soler e la sua Quédate conmigo, classificatasi decima all’Eurovision 2012.

Jorge Gonzaléz scende nuovamente in campo (è al quarto tentativo con la selezione spagnola) con tanta voglia di ballare e far divertire presentando Aunque se acabe el mundo. Anch’egli figlio dei talent show, scoperto da Operacion Triunfo nel 2006 e tornato in auge grazie a La Voz, canta un uptempo frizzante dalle atmosfere estive, con tutte le caratteristiche per diventare un tormentone, firmata da un autore di successo in terra iberica, Dabruk.

Raúl gioca invece la carta del romanticismo, Seguir sin ti infatti è la perfetta ballad sentimentale che s’aspetti. Il cantante basco, con quasi 2 milioni di dischi venduti in carriera, aveva già partecipato alle selezioni spagnole nel 2000 con Sueño su boca che divenne poi un grande successo in Spagna, si presenta invece quest’anno con un brano molto classico che mette in luce le sue doti vocali e potrebbe far innamorare gli ascoltatori.

Chiude il parterre La Dama, compagna del cantautore Melendi, dal quale ha avuto un figlio, fra gli artisti di maggior successo in Spagna e in auge al momento come giudice de La Voz. La cantante è stata selezionata con Estrella fugaz, una uptempo scritta proprio da Melendi, che ricalca lo stile dell’autore e potrebbe quindi convincere il pubblico abituato al suo stile e ai suoi successi.

Non è stato ancora svelato in che giorno si terrà la finale spagnola, è certo però che il vincitore sarà decretato da un mix al 50/50 di televoto e giuria.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

3 Risposte

  1. gavipeggio ha detto:

    Braquette senza dubbio sa la Spagna vuole essere nella top 10

  2. panormus ha detto:

    Brequette assoluta candidata a vincere il festival!!! Finalmente una canzone con uno stile internazionale lontano dai cliché che accompagna spesso la Spagna (olé olé!).

  3. Tiziano ha detto:

    e la Spagna vuole tornare in top 10 dopo il flop dello scorso anno deve scegliere assolutamente Brequette che ha una canzone che credo non farà alcun tipo di fatica a raggiungere la top 10 con un*adeguata performance.

Commenta questa notizia...