Eurovision 2014: la Georgia sceglie Mariko Ebralidze e gli Shin


MarikoEbralidzeTheShinLa tv georgiana GPB, attraverso i rappresentanti dello scorso anno Nodi e Sophie, ha svelato quest’oggi che saranno gli Shin, accompagnati dalla cantante Mariko Ebralidze, a difendere la bandiera della Georgia all’Eurovision Song Contest 2014.

Una scelta “popolare”. Gli Shin sono infatti un ensemble di successo nel paese caucasico e non solo, noto per il loro sofisticato mix di stili legato alle radici della musica popolare. Il nome scelto è emblematico: shin in georgiano significa “tornare a casa”. Popolari anche gli strumenti utilizzati dal quartetto. Ai più comuni, chitarra, basso e percussioni, si uniscono due elementi tradizionali georgiani: il panduri e il doli.

Il gruppo, originariamente un trio, si è formato in Germania nel 1998 dall’incontro fra Zaza Miminoshvili, Zurab J. Gagnidze e Aleksandre Chumburidze. Nel 2002 si è unito a loro Mamuka Gaganidze. Descrivono la loro musica in modo davvero affascinante: “Le nostre sonorità si pongono come il punto d’incontro fra la Georgia e il mondo. I giochi di voce, l’intricata polifonia e il virtuosismo musicale tipici del paese si fondono con il jazz, il funk, la fusion, il flamenco, la musica carnatica“.

Della carriera della vocalist Mariko Ebralidze si conosce poco ma in rete sono diversi i video che la vedono protagonista in esperienze musicali live di vario tipo, dal pop, alla dance, alla musica classica e liturgica e sanciscono la sua versatilità musicale. Il brano con cui concorreranno nella prossima edizione dell’Eurovision sarà annunciato nelle prossime settimane.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...