ESC 2014, autori big per “Shine” delle Tolmachevy Sisters (Russia)


Tolmachevy SistersSi chiama “Shine” la canzone che le gemelle Maria e Anastasiya Tolmachevy canteranno all’Eurovision Song Contest 2014 in rappresentanza della Russia. Il brano è stato presentato questa mattina e porta in calce un team autoriale internazionale di prim’ordine.

 La musica, come da noi già annunciato, è firmata dal greco Dimitris Kontopoulos (già produttore di Shady Lady”, dell’Ucraina Ani Lorak, seconda nel 2009 e autore dei maggiori successi di Sakis Rouvas e con 27  brani da primo posto in patria) e dal russo Filip Kirkorov (che di “Shady Lady” è autore e che a sua volta aveva rappresentato la Russia come cantante nel 1995 con “Kolbenaya dlya vulkana”). Kirkorov, già compagno della grande cantante russa Alla Pugacheva è anche uno dei talent scout ed autori più noti di Russia (è sua fra l’altro anche “Work your magic”, di Koldun nel 2007).

httpv://youtu.be/60QdHa4Pkhs

Il testo porta invece la firma di tre nomi pesanti: gli svedesi John Ballard e Ralph Charlie e il maltese Gerald James Borg. Ballard, insieme a Charlie e Kontopulos sono gli autori fra l’altro di “Hold me”, di Farid Mammadov, seconda l’anno scorso in quota Azerbaigian, ma soprattutto è il paroliere di tutti i maggiori successi del gruppo svedese Ace of Base. Gerald James Borg, nome di punta delle canzoni eurovisive, è invece autore di “7th Wonder”, con cui Ira Losco portò Malta allo storico secondo posto del 2002 e di altre quattro entries maltesi (2000, 2004, 2007 e 2008). Un’altra eurostar sta svolgendo il  ruolo di vocal coach: si tratta di Alexandros Panayi, due volte in gara per  Cipro nel 1995 e 2000 e quest’anno già al lavoro col bielorusso Teo.

KIRKOROV: “SARÀ DURA, MA QUESTO CI CARICA” – Il tempo di attesa  per la presentazione del brano è stato ingannato con una intervista rilasciata da Filip Kirkorov che in una intervista ha parlato dell’avventura europea che attende la Russia in questo particolare momento storico ed internazionale in cui ha gli occhi del mondo addosso: “So bene che quest’anno per noi sarà durissima a causa del contesto internazionale. Quando ho gareggiato io nel 1995 – ha spiegato il cantante – era in corso la guerra di Cecenia e sentivo la pressione di quella situazione. Adesso lo scenario non è certo felice, ma tutto questo ci dà eccitazione ed aumenta il tasso di adrenalina: è un pò come fare sesso estremo in aereoplano”


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

7 Risposte

  1. AlessandroAcq ha detto:

    ma sbaglio o praticamente ogni anno all’esc c’è una canzone intitolata “Shine”, io ricordo 2013, 2009, mi pare anche 2010, insomma cambiate titoli :)

    • Mattia ha detto:

      E per forza, gira e rigira gli autori so sempre gli stessi xD

      • panormus@gmail.com ha detto:

        Infatti quest’anno il 10 maggio non potrà che diluviare con i vari “Calm after de Storm” (NL), Silent strom (NOR), Singing in the rain (SPA)… viva l’originalità! ;-)

        • AlessandroAcq ha detto:

          speriamo diluvi solo a Copenhagen xD

          • AlessandroAcq ha detto:

            anzi speriamo diluvi in Olanda Norvegia e SPagna, le nazioni che portano questi titoli, anche perchè non credo che sia un bene che diluvi alla B&W

  2. israelfurever ha detto:

    beh anche Armenia, lettonia, Moldova ed Estonia

  3. panormus@gmail.com ha detto:

    Si potrebbero risparmiare il viaggio tanto le voteanno solo la Bielorussa e l’Azerbaijan!

Commenta questa notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: