Federica Falzon da Rai Uno allo Junior ESC 2014 per Malta


Un altro pezzo di televisione italiana approda in Europa. Federica Falzon, 11 anni, fresca vincitrice (insieme con Vincenzo Carnì) dell’ultima edizione di “Ti lascio una canzone” rappresenterà il suo paese, l’isola di Malta al prossimo Junior Eurovision Song Contest, ovvero l’Eurovision per i bambini e ragazzi dai 10 ai 15 anni. L’edizione 2014 fra l’altro si terrà proprio a Malta, il 15 novembre. Federica Falzon, mezzosoprano, studia nella stessa scuola di Gaia Cauchi, la bambina maltese, pure lei reduce da “Ti lascio una canzone”, che ha vinto l’ultima edizione della rassegna europea per bambini. Va detto a tale proposito che allo JESC, a differenza dell’Eurovision, non c’è l’obbligo di organizzare per chi vince e dunque la scelta di portare la rassegna sull’isola (ancora da decidere città e location) è stata dei maltesi stessi.

Federica Falzon

Federica Falzon è la terza artista uscita dal talent show di Rai Uno che approda allo JESC, dopo Gaia Cauchi e Michele Perniola, l’anno scorso in gara per San Marino allo JESC e che quest’anno, all’alba dei 16 anni,  annuncerà i voti della Repubblica nella rassegna dei grandi. Un filo, quello fra JESC ed ESC, che si va facendo sempre più stretto: quest’anno per la prima volta l’Eurovision Song Contest vede in gara delle passate vincitrici della rassegna junior, ovvero Maria e Anastasiya Tolmachevy, in corsa per la Russia col brano “Shine” (lo JESC lo vinsero nel 2006) e l’anno scorso c’era in corsa Nevena Bozovic,  componente delle Moje 3 (Serbia), che fece lo JESC nel 2007.

Fra coloro che invece non ce l’hanno fatta ad approdare all’ESC si ricordano Dani Fernandez, componente degli Auryn (secondi in Spagna nel 2011), oggi artisti mainstream fra i più apprezzati nel loro paese,  Molly Sanden (al Melodifestivalen svedese 2009 e 2012), Viktoria Petryk (seconda quest’anno in Ucraina), Daniel Testa (terzo quest’anno a Malta), Malin Reitan (in finale in Norvegia nel 2012), Marius Tofi (nazionalità greca, secondo a Cipro nel 2006).