Eurovision 2014, l’Australia è già carica per Jessica Mauboy


Per l’Australia l’Eurovision Song Contest 2014 sarà la realizzazione di un sogno: per la prima volta il paese avrà un rappresentante ufficiale. Non in gara, poiché dal regolamento non è permesso, ma Jessica Mauboy, popstar fra le più acclamate d’Australia, si esibirà nell’interval act della seconda semifinale con un brano scritto appositamente per l’evento.

Sono orgogliosa e onorata di essere stata la prescelta fra tanti meravigliosi talenti australiani” ha affermato la cantante in un’intervista ad ABC News Australia.

sbs-jess-up

Era capitato già altre volte di vedere sul palco eurovisivo, in gara, dei cantanti australiani ma in rappresentanza di altre due nazioni: l’Irlanda e il Regno Unito.

La prima fu una giovanissima Olivia Newton-John che nel 1974 (l’edizione che lanciò gli ABBA con Waterloo), tre anni prima del boom di Grease, conquistò il quarto posto con Long live love. Qualche anno dopo fu la volta di Johnny “Mister Eurovision” Logan che vinse nel 1980 con What’s another year? e bissò poi nel 1987 con Hold me now. È l’unico artista ad aver conquistato due medaglie d’oro.

Ultima in ordine cronologico Gina G, che nel 1996 si classificò all’8° posto con Ooh aah… just a little bit, un classico dell’eurodance. Il vero successo per lei però arrivò dopo, conquistando le classifiche inglesi e americane e ottenendo una nomination ai Grammy Awards come Best Dance Recording.

australiaesc2014

Jessica Mauboy con Julia Zemiro e Sam Pang, commentatori dell’Eurovision per l’Australia

Jessica Mauboy è molto eccitata per questa opportunità. Nonostante nove anni di carriera e di successi, si tratta infatti della prima performance internazionale per la cantante, grande appassionata del concorso:

Guardo l’Eurovision dall’età di 11 anni” racconta la Mauboy al The Sydney Morning Herald. “Ho sempre sentito una connessione col contest per la musica, le grandi voci, i costumi. L’intera produzione mi attrae, non avrei mai immaginato di prendervi parte. Sono ancora sotto shock ma spero che questa mia prima performance europea non sia l’ultima. Devo dare tutta me stessa, è una grande occasione“.

Poco si sa del pezzo che canterà sul palco di Copenaghen se non che è stato realizzato da Ilan Kidron, uno dei più quotati produttori ed artisti australiani, e rifletterà allo stesso tempo le radici dell’artista (sua madre Therese è un’aborigena australiana) ma il gusto e la cultura musicale europei.

Il brano è molto esaltante, potente. È una visione universale del nostro paese e della cultura aborigena, rispecchia ciò che siamo come nazione” rivela la cantante che svela inoltre come è stata scelta: “Alcuni componenti del team Eurovision sono arrivati in Australia per sentirmi cantare, ho messo in piedi una performance acustica e li ho convinti. Ho avuto solo due giorni per scrivere il pezzo“.

La SBS One sta dando grande supporto all’evento. Il 10 maggio andrà in onda Jessica Mauboy’s Road to Eurovision, uno speciale documentario che documenterà il viaggio di Jessica in Danimarca, mentre l’intero spettacolo sarà trasmesso come sempre in differita il 9 , 10 e 11 maggio.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Una risposta

  1. israelfurever ha detto:

    Ho letto su wiki che anche il Canada trasmettera’ lo show e’ vero?

Commenta questa notizia...